In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Fiorenzuola vs Vigor Carpaneto 1-1

La Vigor Carpaneto 1922 sogna nel derby poi viene raggiunta: ancora 1-1 con il Fiorenzuola

19/04/2019


Fiorenzuola vs Vigor Carpaneto 1-1

CARPANETO (PIACENZA), 18 APRILE 2019 – Il sogno della vittoria cullato per diverso tempo, poi al triplice fischio il verdetto che spartisce la posta in palio.  Sfuma nella parte finale dei novanta minuti il primo derby vinto per la Vigor Carpaneto, che impatta a Fiorenzuola nella sfida tutta piacentina valida come terz’ultima giornata del girone D di serie D. Nel posticipo serale al “Pavesi”, finisce 1-1, risultato ormai consolidato nei confronti tra le due formazioni: anche all’andata una rete per tempo, sempre con il Fiorenzuola a rispondere ai biancazzurri; stessa musica con l’ics anche nei due match di campionato nella scorsa stagione.

 

Un vero peccato per la formazione di Marco Veronese, che nell’arco del match sembrava aver fatto qualcosa in più dei “cugini” rossoneri. Il vantaggio conquistato con il gol dell’ex Barba allo scadere del primo tempo sembrava aiutare il Carpaneto verso l’impresa, ma il rigore di Anastasia al 76’ ha rimesso tutto in discussione. Nei minuti finali, però, la Vigor ha avuto l’occasione-regina, il penalty conquistato da Abelli e calciato da Rantier, ma Libertazzi ha detto no.

 

Alla riga del totale, la formazione del presidente Giuseppe Rossetti conquista il dodicesimo pareggio stagionale, consolida il settimo posto e aggancia quota 45 punti, la stessa raggiunta a fine stagione l’anno scorso seppur con un maggior numero di partite. Dopo la sosta pasquale, ultimi due confronti con Calvina (in casa) e Pavia (trasferta).

 

LA PARTITA – Al fischio d’inizio, Veronese deve rinunciare al giovane difensore Rossini (1998) e schiera la Vigor con il consueto 4-3-3. Stesso modulo per Brando e il suo Fiorenzuola. L’avvio è equilibrato, con la prima occasione degna di nota che arriva al 13’ con il tiro a girare di Saporetti che termina alto sopra la traversa. La risposta biancazzurra arriva dieci minuti dopo: corner dalla destra di Rantier, schema con un velo e palla a Mastrototaro che calcia di potenza e precisione, ma la sfera termina di poco alta. Brividi ospiti al 28’ sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti sinistra calciata da Guglieri, con sponda di Corbari e incornata di Saporetti che termina a fil di palo. Allo scadere del primo tempo, però, il Carpaneto passa in vantaggio: sugli sviluppi di un corner dalla destra, traversone di Rantier e intervento decisivo sul secondo palo dell’ex Barba, che insacca senza esultare.

 

Nella ripresa, il Fiorenzuola prova subito a spingere in avanti e al 47’ Bouhali calcia dalla distanza, con palla a lato alla destra di Terzi. Cinque minuti dopo, è il turno di Saporetti, autore di un tiro-cross dalla destra che non inquadra lo specchio. Gli animi si scaldano al 57’ quando Rossi commette un netto fallo sulla trequarti offensiva di casa, ricevendo il cartellino giallo, mentre il Fiorenzuola accerchia il direttore di gara per chiedere l’espulsione diretta, ma guadagna solo il giallo per proteste a Bruzzone.

 

Al 74’ bel tiro di Corioni su sponda di Rantier, ma Libertazzi si fa trovare pronto, ma due minuti dopo il Fiorenzuola pareggia su rigore procurato e trasformato da Anastasia (ammonito Fogliazza per il fallo). Nonostante la beffa, la Vigor ha l’occasionissima per far nuovamente suo il derby: all’83’ Colantonio atterra Abelli, rigore calciato da Rantier ma Libertazzi disinnesca la minaccia. In pieno recupero, il portiere alza sopra la traversa una velenosa punizione di Rantier per quella che sarà l’ultima chance della partita.

 

FIORENZUOLA-VIGOR CARPANETO 1922 1-1

 

FIORENZUOLA: Libertazzi, Bouhali (89’ Contini), Guglieri, Zaccariello (81’ Cosi), Bruzzone, Varoli, Tunesi (87’ Matera), Corbari (68’ Colantonio), Rivi, Saporetti (56’ Kakorri), Anastasia. (A disposizione: D’Apolito, Davighi, Bedino, Saia). All.: Brando

 

VIGOR CARPANETO 1922: Terzi, Fogliazza, Barba, Abelli, Zuccolini (73’ Cornaggia), Baschirotto, Rossi (67’ Viola), Mastrototaro, Rantier, Corioni, Carrozza.  (A disposizione: Vagge, Bonini, Favari, Mauri,Tinterri, Casadei, Quaggio). All.: Veronese

 

ARBITRO: Agostoni di Milano (assistenti Gervasoni e Rainieri)

RETI: 44’ Barba (V), 76’ rig. Anastasia (F)

NOTE: Ammoniti: Rossi , Fogliazza (V), Corbari, Bruzzone, Colantonio , Cosi (F),

Recupero 1’ e 7’. Corner 4-5.

 

 

Ufficio stampa Vigor Carpaneto 1922

Luca Ziliani

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

U.S. Fiorenzuola vs Vigor Carpaneto 1-1

 

U.S. Fiorenzuola: Libertazzi; Bouhali (89’ Contini); Guglieri; Zaccariello (81’ Cosi); Bruzzone; Varoli; Tunesi (87’ Matera); Corbari (64’ Colantonio); Rivi; Saporetti (56’ Kacorri); Anastasia. All. Brando

 

 Vigor Carpaneto: Terzi; Fogliazza; Barba; Abelli; Zuccolini (73’ Cornaggia); Baschirotto; Rossi (67’ Viola); Mastrototaro; Rantier; Corioni; Carrozza. All. Veronese

 

Reti: 44’ Barba (V); 76’ Anastasia rig. (F)

 

Arbitro: Agostoni di Milano – Assistenti Gervasoni (Bergamo) e Rainieri (Milano)

 

Note: Recupero 1’ e All’83’ Libertazzi (F) para un calcio di rigore a Rantier (V)

 

Nel derby della 32° Giornata Serie D Girone D, il Fiorenzuola di Mister Lucio Brando ospita la Vigor Carpaneto di Veronese. Le formazioni si schierano in campo con un 4-3-3 speculare, con la squadra rossonera che opta per il tridente mobile composto da Saporetti, Anastasia e Rivi.

 

Regna l’equilibrio nei primi minuti, con il Fiorenzuola come di consueto a manovrare palla rasoterra. Al 14’ Saporetti dai 20 metri lascia partire un fendente di poco alto sopra la traversa di Terzi.

 

La Vigor Carpaneto costruisce una buona opportunità da calcio piazzato al 23’ con Mastrototaro, che sfrutta lo schema da corner di Rantier e dal limite dell’area sfrutta un velo per calciare di poco sopra la traversa di Libertazzi.

 

Occasione ghiotta sulla testa di Saporetti al 28’: la punizione dalla sinistra di Guglieri vede la sponda di Corbari per l’accorrente numero 10 rossonero che di testa colpisce debolmente fuori di poco alla sinistra della porta biancazzurra.

 

Al 30’ un pallonetto di Corbari per poco non sorprende Terzi, con un brivido per i tifosi del Carpaneto.

 

La Vigor Carpaneto passa in vantaggio al 44’ con Barba, che sfrutta il cross di Rantier dalla destra e batte, solo da dentro l’area, Libertazzi.

 

Il Fiorenzuola rientra in campo dagli spogliatoi con grande piglio; al 47’ la staffilata di Bouhali dai 25 metri sibila alla destra del palo di Terzi, al 52’ Saporetti con un tiro-cross di destro da posizione defilata mette a lato sul secondo palo.

 

La partita cala quasi inesorabilmente di ritmo: mister Brando inserisce Kacorri e Colantonio per Saporetti e Corbari, ma la partita si sviluppa prevalentemente a centrocampo e risulta molto spezzettata.

 

Corioni al 74’ riceve la sponda aerea di Rantier e calcia dal limite dell’area: blocca Libertazzi distendendosi alla sua destra.

 

Al 76’ Anastasia spezza in due la difesa del Carpaneto, Fogliazza lo stende in area ed è calcio di rigore, che lo stesso Anastasia realizza spiazzando Terzi. 1-1.

 

E’ l’83’ minuto quando sul vertice destro dell’area Abelli va a terra; per l’arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto va Rantier, ma Libertazzi con una super parata sulla sua sinistra dice di no e mette in angolo.

 

La partita è combattuta, entrambe le formazioni vogliono vincere; al 95’ Rantier con una punizione velenosa prova a sorprendere Libertazzi, ma il portiere rossonero mette sopra la traversa in angolo.

 

La partita si chiude sull’1-1, il 4° consecutivo nei derby tra I rossoneri e i biancoazzurri.

 

 

Andrea Fanzini

Responsabile Comunicazione & Marketing

U.S. Fiorenzuola 1922 s.s.a.r.l.




Scocca l’ora del derby piacentino tra Fiorenzuola e Vigor Carpaneto 1922

La guida al match

18/04/2019


Scocca l’ora del derby piacentino tra Fiorenzuola e Vigor Carpaneto 1922

 

 

 

CARPANETO (PIACENZA), 17 APRILE 2019 -  Il conto alla rovescia è terminato. Domani sera (giovedì) è la grande notte del derby piacentino di serie D, con i riflettori accesi e puntati sul “Pavesi” di Fiorenzuola, dove alle 20,30 i rossoneri di Lucio Brando affronteranno la Vigor Carpaneto 1922 allenata da Marco Veronese nella sfida tutta piacentina di quarta serie, valida come terz’ultima giornata del girone D di serie D.

 

Lo slittamento di orario (quello originario era le 15) favorisce l’auspicato afflusso ulteriore di pubblico per una sfida che promette scintille. Interessante la situazione di classifica, con un duello in chiave play off. Fiorenzuola occupa il quinto posto a quota 49 punti e ora come ora è qualificata per gli spareggi, ma alle spalle scalpita in primis il Crema (45) e può restare in corsa anche la stessa Vigor (44), a patto di bottino pieno.

 

Ma c’è anche di più: le due squadre arrivano all’appuntamento con un trend recentissimo diametralmente opposto: i valdardesi sono reduci da due sconfitte, patite contro Lentigione e la capolista Pergolettese, mentre i biancazzurri hanno pareggiato a Classe prima del brillante successo interno contro il Crema (4-1).

 

Questi alcuni tratti a livelli di collettivo, ma non mancano nemmeno alcuni dati di rilievo sul piano individuale. Le due formazioni potranno schierare i rispettivi bomber, entrambi in doppia cifra: per la Vigor la punta di diamante nel reparto offensivo è il francese Julien Rantier, a segno 17 volte in campionato, mentre tra i rossoneri undici sono i gol segnati da Emanuele Anastasia. A completare il quadro, gli ex in campo (senza contare staff e dirigenti), tutti concentrati sulla sponda-Vigor: i difensori Marco Fogliazza e Samuele Barba e il portiere Alessandro Vagge.

 

Tre precedenti di campionato, tre volte 1-1 ricco di emozioni: tanti, insomma, i motivi di interesse per questo derby.

 

QUI VIGOR –  Per lui è il primo derby, visto che all’andata in panchina c’era il suo predecessore Stefano Rossini. Nessuna emozione particolare, ma è anche normale sia così. Soltanto la voglia, condivisa con la squadra nella filosofia generale, di fare bene in questa coda di stagione. La sfida di Fiorenzuola rappresenta la panchina biancazzurra numero sei per Marco Veronese, da un mese alla guida della Vigor.

 

Che aria si respira nell’ambiente biancazzurro per questo derby?

 

“Da noi è tutto normale,  fuori c’è un po’ di attesa per questo derby. Noi dobbiamo guardare a noi stessi, la squadra si sta allenando bene e i ragazzi forse sentono un po’ più di autostima in più. Ogni partita, però, è storia a sé: quella contro il Crema (vinta 4-1 al “San Lazzaro”) è passata e ora c’è Fiorenzuola”.

 

Che impressione fanno i rossoneri dopo aver analizzato la squadra di Lucio Brando?

 

“Gioca bene, è una squadra che corre molto ed è molto dinamica, oltre ad avere buona tecnica. Possiede buoni meccanismi e si è meritata i punti conquistati fin qui”.

 

Cosa chiede invece alla sua Vigor?

 

“Stiamo lavorando sulla falsariga dell’ultimo periodo, poi è normale modificare qualcosa a seconda di chi si incontra”.

 

Per il derby di Fiorenzuola, la vigilia della Vigor Carpaneto ruota intorno alla quota-giovani in quanto a disponibilità: la buona notizia della settimana è la ripresa del terzino Carloalberto Tosi (2000), assente per infortunio nelle recenti partite e che in questi primi giorni post-Crema ha rivisto il campo. In dubbio, per contro, la presenza dell’altro jolly difensivo Matteo Rossini (1998) dopo un colpo fortuito alla mano riportato in allenamento.

 

L’AVVERSARIO – Il Fiorenzuola è allenato da Lucio Brando ed  è quinto con 49 punti, 5 in più della Vigor. Pur essendo ancora in zona play off, i rossoneri arrivano da due ko, l’ultimo domenica scorsa a domicilio della capolista Pergolettese. A parlare alla vigilia è lo stesso tecnico Brando.

 

 Com’e’ il clima-derby nell’ambiente Fiorenzuola?

 

“Il clima dentro la squadra non è diverso dal solito. Sicuramente per i nostri tifosi la gara è più sentita rispetto ad altre, ma la squadra ha un obiettivo importante da perseguire e posso dire che siamo concentrati più sull'obiettivo finale che sulla singola partita. Qualche giocatore abita da queste parti, per cui la conoscenza tra giocatori è maggiore e un minimo di rivalità esiste ed è bello che ci sia, ma in generale non c'è un clima particolare tra le nostre fila”.

 

Qual e’ il suo giudizio sul Carpaneto e sul suo tipo di gioco? Cosa teme maggiormente della squadra biancazzurra?

 

“Conosciamo il Carpaneto e i suoi interpreti, è una squadra molto solida con una difesa esperta e con giocatori di grande talento. L'impianto di gioco ha idee molto chiare, la squadra è stata costruita con molto lavoro e si vede. Sarà una partita molto combattuta e speriamo di arrivare alla gara al meglio”.

 

In cosa il Fiorenzuola può mettere in difficoltà l’avversario?

 

“Non faremo cose molto particolari, la nostra identità a tre giornate dal termine è ben consolidata e solida. Proseguiremo con la nostra idea di gioco e non ci snatureremo affatto.

 

C’e’ qualche segnale che si porta dietro dal derby d’andata?

 

“La partita d’ andata è stata molto combattuta, le due squadre hanno cercato di prevalere l'una sull'altra. Abbiamo visto due gol con tiri abbastanza estemporanei. Il nostro, anche se magari un po’ fortunoso, è stato un segnale importante per il proseguo della stagione, iniziando a macinare qualcosa di importante. Siamo alla volata decisiva e ovviamente speriamo in un altro segnale importante nella gara in arrivo”.

 

Il Fiorenzuola arriva all’appuntamento con la rosa al completo senza indisponibilità ufficializzate.

 

LA TERNA ARBITRALE – A dirigere il derby sarà una terna lombarda composta dall’arbitro Giovanni Agostoni della sezione AIA di Milano e dagli assistenti Adriano Gervasoni di Bergamo e Simone Asciamprener Rainieri di Milano.

 

ALL’ANDATA FINI’… - Nella sfida dello scorso 12 dicembre al “San Lazzaro” Vigor e Fiorenzuola si spartirono la posta in palio. Questo il tabellino dell’incontro.

 

VIGOR CARPANETO 1922-FIORENZUOLA 1-1

 

VIGOR CARPANETO 1922: Terzi, Zuccolini (46’ Rossini M.), Barba, Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni, Rossi, Rantier, Mauri, Carrozza. (A disposizione: Vagge, Abelli, De Micheli, Tosi, Singh, Casadei, Viola, Quaggio). All.: Rossini S.

 

FIORENZUOLA: Libertazzi, Contini (68’ Rivi), Guglieri, Zaccariello, Bruzzone, Varoli (75’ Colantonio), Matera (82’ Citterio), Corbari (89’ Davighi), Bigotto, Saporetti (91’ Marra), Bouhali. (A disposizione: D’Apolito, Bedino, Famiglietti, Mora). All.: Brando

 

ARBITRO: Dallapiccola di Trento (assistenti Torraca e Della Monica di La Spezia)

 

RETI: 80’ Mastrototaro (V), 87’ Guglieri (F)

 

NOTE: Spettatori 400, corner 5-3, recupero 1’ e 4’, ammoniti Baschirotto, Fogliazza, Mauri, Corioni (V), Matera, Bouhali, Bruzzone (F).

 

 

 

IL TURNO – Questo il programma del terz’ultimo turno del girone D di serie D (giovedì ore 15): Modena F.C. 2018-Adrense, Fanfulla-Axys Zola, Reggio Audace-Ciliverghe, Pavia-Lentigione, Classe-Mezzolara, Crema-OltrepoVoghera, Calvina Sport-Pergolettese, Sasso Marconi-San Marino, Fiorenzuola-Vigor Carpaneto 1922 (ore 20,30).

 

LA CLASSIFICA – Pergolettese 70, Modena F.C. 2018 64, Reggio Audace 62, Fanfulla 53, Fiorenzuola 49, Crema 45, Vigor Carpaneto 1922 44, Adrense 41, Lentigione, Ciliverghe 38, Axys Zola 35, Mezzolara 34, Calvina Sport 32, Sasso Marconi, Pavia 31, San Marino, Classe 28, OltrepoVoghera 22.

 

I BOMBER -  Questa la classifica dei marcatori (prime posizioni) del campionato.

 

22 reti: Ferrario (Modena F.C. 2018) – 2 su rigore

 

19 reti: Brognoli (Fanfulla) – 7 su rigore, Zamparo (Reggio Audace) – 5 su rigore

 

18 reti: Pagano (Crema) – 5 su rigore

 

17 reti: Rantier (Vigor Carpaneto 1922) – 1 su rigore.

 

 

 

 

 

 

Ufficio stampa Vigor Carpaneto 1922

 

Luca Ziliani



Giuseppe Rossetti carica la Vigor Carpaneto: “L’obiettivo è vincere il derby”

17/04/2019


Giuseppe Rossetti carica la Vigor Carpaneto: “L’obiettivo è vincere il derby”

il presidente della Vigor Carpaneto 1922 Giuseppe Rossetti


 

 

 

 

CARPANETO (PIACENZA), 16 APRILE 2019 – Non riuscirà a essere presente fisicamente allo stadio, ma con il cuore e con la tecnologia rimarrà sicuramente a contatto con la sfida tutta piacentina. Giuseppe Rossetti è il presidente della Vigor Carpaneto che giovedì alle 20,30 al “Pavesi” di Fiorenzuola sfiderà i “cugini” rossoneri nel derby piacentino del turno infrasettimanale valido come terz’ultimo impegno di regular season del girone D di serie D.

 

Domenica scorsa, i biancazzurri allenati da Marco Veronese hanno liquidato 4-1 il quotato Crema, avvicinandosi al suo sesto posto, ora distante una sola lunghezza, mentre cinque sono i punti che separano Fogliazza e soci dalla zona play off, con il Fiorenzuola al quinto posto a quota 49.

 

“Abbiamo raggiunto – spiega patron Rossetti – quello che era il nostro primo obiettivo stagionale, ossia la salvezza, la seconda consecutiva in altrettanti anni in serie D. Non dimentichiamo nemmeno il girone d’andata e l’inizio del girone di ritorno che ci aveva mantenuto ancora più in alto”.

 

Un aspetto positivo è quella di vedere una squadra molto motivata pur essendo in una situazione tranquilla di classifica.

 

“Sì, questa è la soddisfazione più grande. Venivamo da un periodo difficile, c’è stato il cambio di allenatore e una piccola svolta si è vista. Non era facile tenere alti gli stimoli, anche perché a volte in questo periodo le gambe possono anche non girare”.

 

Invece è arrivato uno scintillante 4-1 contro il Crema.

 

“Sono molto contento, anche se ora il campionato non è finito: ci sono tre partite importantissime, a partire dal derby di giovedì. Ai ragazzi ho detto che questo finale di campionato, se positivo, darebbe più valore a quanto di buono fatto finora”.

 

Capitolo derby.

 

“In caso di nostro risultato utile, si riaprirebbe la zona play off. Il nostro obiettivo è vincere il derby, anche perché sarebbe una svolta dando continuità alla grande prestazione di domenica scorsa contro il Crema, dove abbiamo macinato gioco nonostante le condizioni difficili del campo”.

 

Si aspettava un Fiorenzuola nuovamente in alto in questa stagione?

 

“All’inizio hanno cambiato tanto rispetto alla scorsa annata e non era facile ripetersi; hanno saputo farlo e questo vuol dire che alle spalle c’è una grande organizzazione e tanti stimoli. Il mio Carpaneto, comunque, non è da meno: tutto ciò che abbiamo fatto lo scorso anno e in questa stagione sta rispecchiando la posizione in classifica e le prestazioni molto positive. Non dimentichiamo il blasone del Fiorenzuola,  a cui portiamo tanto rispetto, ma anche la Vigor merita elogi, con risultati non di poco conto per una squadra che solamente lo scorso anno era neopromossa”.

 

Che derby sarà?

 

“Sicuramente è una partita a sé, così è sempre stato e sarà. Mi auguro un bello spettacolo tra due squadre che fin qui hanno sempre giocato partite estremamente combattute e anche belle. Speriamo sia un match dove il pubblico si diverta e vinca il migliore”.

 

 

 

Nella foto, il presidente della Vigor Carpaneto 1922 Giuseppe Rossetti

 

 

 

Ufficio stampa Vigor Carpaneto 1922

 

Luca Ziliani



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'