• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Lega 2

UCC Assigeco Piacenza - on the road - con l’Agribertocchi Orzinuovi

Incrocio tecnico e crocevia del cuore

Di Ufficio Stampa UCC Assigeco Piacenza

Pagina 1 di 1

28/11/2021

UCC Assigeco Piacenza - on the road - con l’Agribertocchi Orzinuovi

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

L’entusiasmo per la superba prestazione di domenica scorsa contro la “corazzata” Cantù lancia l’Assigeco verso la difficile trasferta di domani pomeriggio al “PalaBertocchi” di Orzinuovi (palla a due alle 18) nona di andata, incrocio delicato dal punto di vista tecnico e crocevia del cuore per Stefano Salieri, il coach rossoblu, e Lorenzo Galmarini, entrambi parte della storia recente del club bresciano.

«Passiamo da una gara come quella con Cantù giocata con grande coraggio e carattere alla sfida con Orzinuovi con il primo obiettivo di resettare tutto e assorbire le problematiche derivanti dalle situazioni infortuni che in settimana hanno colpito Pascolo Cesana, Querci e Gajic condizionando gli allenamenti. Situazioni di emergenza che capitano durante una stagione, da gestire con spirito di sacrificio e personalità, oltre che grande determinazione: ognuno deve dare qualcosa in più iniettando spirito di sacrificio e mentalità – il tecnico bolognese archivia il cruccio di una settimana problematica concentrandosi sulla gara di domani -. Non dobbiamo assolutamente farci fuorviare dalla classifica nell’approcciare la partita con Orzinuovi perché non rispecchia in alcun modo il talento e la qualità del suo roster. Ci aspettiamo una contesa tosta e impegnativa contro una squadra che fa tanta zona, è molto pericolosa nel tiro da tre e può contare sulla notevole esperienza di Renzi, Corbett, Sandri e Spanghero. Io? Beh, c’è sempre uno stato d’animo particolare entrare al “PalaBertocchi”, ho già ricevuto tanti messaggi, ma alla palla a due le emozioni vanno messe da parte».

E’ una gara speciale per Stefano Salieri che ha portato in A2 (2019) il club bresciano insieme a Lorenzo Galmarini che, dal 2018/19, ha giocato tre soddisfacenti stagioni a “Orzi”. bolognese Per l’Assigeco è invece l’occasione di abbracciare con piacere Daniele Sandri, al “Campus nel campionato 2015/16), e Giga Janelidze, cresciuto nel vivaio Assigeco per esordire in prima squadra (DNA) nella stagione 2012/13 e vincere lo scudettino U19 alle Finals di Udine (2014) con il suo canestro decisivo sulla sirena nella finalissima contro Venezia.

Anche se in formazione di emergenza l’Assigeco punta a tornare al successo “on the road” consapevole delle difficoltà della contesa, proposte da un avversario ancora a secco di vittorie da inizio campionato.

«Dopo la bella vittoria contro la prima del campionato, Cantù, affrontiamo l’ultima della classifica, Orzinuovi. Questo però non ci deve ingannare perché troviamo una squadra composta da giocatori di grande esperienza e non credo che rimarrà a zero vittorie ancora a lungo; per questo dobbiamo essere consapevoli che domenica sarà una vera lotta sul parquet – avverte Lorenzo Galmarini, ala rossoblu -. Noi dobbiamo pensare a imporre il nostro gioco in attacco e a mantenere l’aggressività in difesa che ci contraddistingue. Per me, poi sarà una grande emozione ritornare, da avversario, in quel palazzetto che mi ha visto crescere negli ultimi tre anni… non permetterò però che questo mi distolga dall’obiettivo: vincere!».

 

 

Area Comunicazione e Stampa

Assigeco Piacenza 

Agribertocchi Orzinuovi vs Assigeco Piacenza 82 - 83

Di Alessio Sigalini

Pagina 1 di 1

29/11/2021

Agribertocchi Orzinuovi  vs Assigeco Piacenza  82  -  83

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA   

 

 

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: SCONFITTA CASALINGA CONTRO L’ASSIGECO PIACENZA

Sconfitta casalinga per l’Agribertocchi Orzinuovi.

La truppa di coach Massimo Bulleri lascia il passo all’Assigeco Piacenza, brava a non mollare mai. Fatale agli orceani l’ultimo quarto perso 23-34.

Pronti, partenza ed è Corbett ad aprire le danze tramite un terzo tempo fulmineo, al quale fa eco un cesto in post basso di pregevole fattura da parte di Renzi, abile nello sfruttare il piede perno.

L’Assigeco costruisce la propria manovra offensiva affidandosi alle iniziative di Devoe e Sabatini, autentico metronomo in cabina di regia e bravo ad innescare i compagni nelle diverse situazioni (8-5 al 5’).

Orzinuovi prova a scavare un primo solco, ma Pascolo continua a fare pentole e coperchi nel pitturato avversario tenendo a galla Piacenza con il suo talento offensivo.

Coach Massimo Bulleri decide di rigettare nella mischia capitan Spanghero, per cercare di alzare il ritmo in zona d’attacco. E’ una scelta che paga, in quanto l’Agribertocchi si guadagna il bonus obbligando coach Stefano Salieri a sospendere il tempo.

Al rientro sul parquet Giordano, dotato di grande energia e grinta ruba palla a Sabatini e scrive cinque lunghezze di vantaggio (19-14 al 10’).

Il secondo quarto è inaugurato da un jumper di Rupil, ma Devoe, in piede perno, e Galmarini, dalla linea della carità, non indietreggiano e siglano quattro punti rapidi, prima che Spanghero dia nuovo ossigeno all’Agribertocchi, in un frangente della gara in cui ci sono basse percentuali e lieve intensità in entrambi i fronti del campo (23-18 al 15’).

Orzinuovi gestisce in maniera ottimale la lotta a rimbalzo correndo bene in transizione e volando sulle otto lunghezze di vantaggio, con coach Stefano Salieri a chiamare un timeout per dare una scossa ai suoi.

Alla ripresa delle ostilità è Galmarini ad interrompere il digiuno ospite mediante una tripla, alla quale Renzi controbatte grazie ad una conclusione in avvitamento che non lascia scampo alla difesa viaggiante.

L’Agribertocchi può così andare in pausa con la testa avanti (37-30 al 20’). Sono Guariglia, in contropiede, e Pascolo, eccellente nell’eludere la marcatura di Epps, a sparigliare le carte nel terzo quarto, cogliendo di sorpresa la difesa orceana.

Coach Massimo Bulleri decide di chiamare i suoi in panchina, con l’intenzione di dare una nuova quadratura. Renzi premia puntualmente la scelta dello staff tecnico casalingo mettendo a referto cinque punti rapidi, immediatamente rintuzzati da Devoe e Guariglia, caratterizzati da grande cinismo (48-41 al 25’).

Devoe e Galmarini non demordono gettandosi a capofitto nel pitturato accorciando sul -7, prima che Epps mandi a bersaglio una tripla che vale la doppia cifra di vantaggio (59-49 al 30’).

L’ultimo quarto inizia con un parziale di 0-6 in favore dell’Assigeco e con due palloni persi in maniera sanguinosa da parte di Orzinuovi. Piove sul bagnato per l’Agribertocchi.

Galmarini riporta lo svantaggio ad un solo punto di discrepanza e compiendo il sorpasso grazie ad un parziale di 2-17 che piega la tenuta psicologica di Orzinuovi.

Spanghero da vero capitano prova a ricucire lo strappo sempre più ampio (64-71 al 35’).

Gli ultimi cinque minuti sono una girandola di emozioni e di tiri ad altissime percentuali dai quali nasc- e una sparatoria tra Galmarini, Spanghero e Corbett. Orzinuovi avrebbe il tiro della vittoria, ma la conclusione di Corbett finisce sul ferro e l’Assigeco vince la partita.

Agribertocchi Orzinuovi  vs Assigeco Piacenza  82  -  83

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Spanghero 14, Corbett 21, Sandri 3, Epps 10, Renzi 24, Giordano 6, Rupil 4, Janelidze, Fokou, Martini ne, Magarini ne, Wicramanayake ne. Allenatore: Massimo Bulleri.

ASSIGECO PIACENZA: Sabatini 10, Querci 8, Devoe 23, Pascolo 19, Guariglia 4, Galmarini 19, Carr, Deri, Seck ne, Cesana ne. Allenatore: Stefano Salieri.

PARZIALI (19-14;18-16;22-19;23-34).

ARBITRI: Ursi, Yang Yao, Lupelli.

 

Alessio Sigalini 

Commenti

PUBBLICITA'