In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley | Reg.li Femm.le | Serie C/F

Riccione-My Mech Cervia 3-1 (25-21, 13-25, 25-19, 25-21)

Sconfitta indolore perché la leadership è conservata

19/02/2017


Riccione-My Mech Cervia 3-1 (25-21, 13-25, 25-19, 25-21)

 

 

Riccione - Il My Mech Cervia torna da Riccione col primo vero passo falso stagionale dopo 16 partite utili consecutive nelle quali aveva sempre mosso la classifica. Il ko 3-1 (25-21, 13-25, 25-19, 25-21) è tuttavia indolore, perché le cervesi mantengono comunque la vetta della classifica, seppur in condominio col San Marino, che a propria volta ha approfittato del turno casalingo (3-0 al Savignano sul Rubicone) per tornare a farsi sotto.

 

Lo starting six di coach Braghiroli è quello tradizionale, con Ginesi in regia, Magnani opposta; Agostini e Lvova schiacciatrici di banda; Furi e Vanzolini centrali; Marchi libero.

 

Il match comincia all’insegna dell’equilibrio (16-16), poi le padrone di casa spingono sull’acceleratore, costringendo coach Braghiroli a fermare il gioco con un timeout sul 21-16. Le cervesi recuperano, ma non riescono a completare l’opera, e il Riccione arriva per primo al 25-21.

 

Nel secondo set cambia decisamente la musica. Il My Mech Cervia parte di gran carriera (0-4) e già sul 5-11 il solco è tracciato. Il resto è pura accademia, con le gialloblù che affondano i colpi fino al 13-25.

 

Ristabilita la parità, le padrone di casa si rimboccano le maniche e prendono il largo, costringendo coach Braghiroli a correre ai ripari con un timeout (7-3). La gara entra nel vivo e le cervesi danno confortanti segni di ripresa (17-16). Il break di 3 punti piazzato dalla padrone di casa, sposta tuttavia gli equilibri (20-16) e ‘segna’ irrimediabilmente il set, che il Riccione si aggiudica 25-19.

 

La partenza del quarto set è in salita per il My Mech Cervia (4-0), che però riesce con grande tenacia a ripristinare le distanze (10-10). Nel frangente topico della contesa, Riccione riprende a macinare gioco, e si riporta in vantaggio (18-13). Le cervesi hanno un ultimo sussulto nel finale, costringendo il tecnico di casa a chiamare un timeout sul 24-21, preludio però al 25-21 conclusivo.

 

Sabato prossimo il campionato di serie C osserverà un turno di riposo. Il My Mech Cervia tornerà in campo sabato 4 marzo, alle ore 21, al centro sportivo ‘Le Roveri’ di Pisignano, per affrontare le babies della Teodora Ravenna.

 

La classifica: My Mech Cervia, San Marino 41; Ozzano 37; Savignano sul Rubicone 33; Riccione 29; Olimpia Ravenna 28; San Martino in Strada 27; Faenza 22; Teodora Ravenna 21; Bologna 20; Imola, Cattolica 17; Castel Maggiore 16; Bellaria 8.

 

 

Il tabellino

 

Riccione-My Mech Cervia 3-1 (25-21, 13-25, 25-19, 25-21)

 

RICCIONE: Giulianelli 22, Loffredo 4, Albertini 13, Pari (L), Gasperini 2, Ugolini 12, Grandi 4, Stimac 6; ne: Maggiani, Pappacena, Colombo. All. Panigalli.

MY MECH CERVIA RIV: Agostini 12, Marchi (L1), Furi 10, Vanzolini 4, Magnani 16, Ginesi 4, Lvova 15, Caniato, Bucella 1; ne: Di Serio, Colombo, S. Fabbri. All. Braghiroli.

Arbitri: Comandini e Crescentini di Forlì.

 

Nella foto: il My Mech Cervia a muro con Furi e Lvova.

 

 

Cervia Volley

Ufficio stampa




Volley Riccione - My Mech Cervia 3-1

Marta Giulianelli top scorer con 22 punti

20/02/2017


Volley Riccione - My Mech Cervia 3-1

 

Bella partita del Riccione Volley che tra le mura amiche del PalaNicoletti fa lo sgambetto a My Mech Cervia, capolista finora incontrastata del campionato, conquistando l’intera posta in palio con il risultato di 3-1. Anche se Cervia non è sembrato in una delle sue migliori giornate, bisogna dire che giocare bene contro questo Riccione sarebbe stato difficile per qualunque squadra.
A parte il secondo set in cui le “Panigalli’s girls” si sono prese una pausa mentale, le altre frazioni di gioco hanno visto le riccionesi giocare molto bene con un ottimo attacco e una difesa aggressiva che ha creato non pochi problemi all’attacco cervese. La novità di questa partita consiste nel cambio di regia, affidata da coach Panigalli a Serena Gasperini che ha fatto girare ottimamente la squadra anche grazie ad una buona ricezione di squadra, specie del libero Valentina Pari particolarmente ispirata.
Nel sestetto di partenza Gasperini in regia opposto a Loffredo, Albertini e Stimac al centro, Grandi e Giulianelli in banda. Si lotta punto a punto fino al 13 pari, poi Riccione allunga con un break di 4 punti che non vengono più recuperati dalla squadra ospite e si finisce 25-21.
Nel secondo set si rivede il Riccione distratto e disattento che solo sul 15-5 per le avversarie ricomincia a giocare, ma invano: risultato 25-13 per le cervesi.
Accusata la legnata, Panigalli inizia il terzo set inserendo Ugolini al posto di Grandi. La squadra ricomincia a girare soprattutto per il risveglio delle compagne che dopo un inizio non dei migliori (3 pari con 3 errori delle riccionesi) mette a segno un break di 4 punti che dà loro fiducia e morale e si arriva alla fine del set vinto per 25-19 condotto sempre in vantaggio.
Il quarto e ultimo set inizia con le cervesi che accusano il colpo e Riccione parte 4-0, per poi essere raggiunto sul 10 pari. A questo punto però le ragazze di Panigalli non mollano e una serie di piccoli break portano avanti Albertini e compagne fino alla fine del set conclusosi 25-21.
Grande soddisfazione per la squadra e per tutto l’ambiente la esprime il presidente Giuseppe Tontini al dirigente in panchina Lorenzo Perlini e ovviamente al coach Daniele Panigalli, che commenta: “Questa settimana abbiamo lavorato bene nonostante alcuni problemi di Martina Ugolini recuperata in extremis e di Federica Pappacena, non ancora in condizione. Devo fare un plauso alle mie atlete perché hanno giocato con il cuore questa partita senza cedere alla tentazione di facili alibi e il risultato da loro ottenuto se lo sono proprio meritate. Ora abbiamo la pausa: il campionato riprenderà il 4 marzo a Imola contro Studio Montevecchi, una squadra in fondo alla classifica, ma proprio per questo estremamente pericolosa in un campionato equilibrato come quest’anno in cui chiunque può vincere contro chiunque”.
RICCIONE VOLLEY – MY MECH CERVIA 3 – 1 (25/21 13/25 25/19 25/21)
TABELLINO RICCIONE: Gasperini 2, Pari (L), Albertini 13, Ugolini 12, Giulianelli 22, Grandi 4, Loffredo 4, Stimac 6, Colombo n.e., Maggiani n.e., Pappacena n.e. All. Panigalli.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'