In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Preview Aurora Basket Jesi – Amadori Tigers Cesena

17^ giornata Campionato LNP Serie B Old Wild West 2019/20 – Girone C

18/01/2020


Preview Aurora Basket Jesi – Amadori Tigers Cesena

 

Seguici su Facebook: BASKET EMILIAROMAGNA

 

 

Dopo il pieno di fiducia e dopo aver ritrovato la caratteristica solidità difensiva negli ultimi due match contro Giulianova e Ozzano, i Tigers Cesena si apprestano a far visita alla Aurora Basket Jesi, già battuta al Carisport, ma che rispetto al match in terra romagnola ha cambiato decisamente pelle. Su tutti l’avvicendamento in panchina con l’arrivo di quel coach Ghizzinardi già avversario dei Tigers la scorsa stagione nella finale di Coppa Italia vinta da Omegna. Presa in mano la squadra all’indomani dell’ottava giornata con l’identico score 4 – 4 di Cesena, dopo 8 partite il rendimento di Jesi non è mutato e, con le 8 vittorie complessive ad oggi collezionate dagli arancioblu, i marchigiani si trovano appena fuori dalla zona playoff, a pari punti con Ozzano, ottava, ed incalzati da Faenza, 2 punti più sotto, in piena lotta per evitare la zona playout in una classifica che a quelle latitudini, in un girone così equilibrato, si è fatta cortissima. Di certo sul rendimento della squadra hanno inciso i tanti infortuni che da inizio stagione stanno dando lavoro allo staff medico jesino. Via dopo appena 4 partite un uomo cardine come Pederzini, a Jesi hanno puntato su un cavallo di ritorno di indiscussa qualità che riaccendesse anche la piazza, ancora frastornata dopo la retrocessione: Franco Migliori. L’ala argentina classe 1982 sta viaggiando a 8,9 punti e 4,2 rimbalzi a partita, tirando da 2 con il 38%. Tornando al capitolo sfortuna, non dovrebbe essere nel match il capitano marchigiano Riccardo Casagrande, 11 punti e 6 rimbalzi di media, lungodegente e difficilmente in campo contro Cesena. Assenza, nel caso, tatticamente rilevante, e che potrebbe spostare non di poco il piano partita di coach Di Lorenzo che potrebbe spostare il baricentro del gioco verso il pitturato. Pitturato che potrebbe rivedere nuovamente protagonista David Brkic dopo il riposo forzato nel match di sabato scorso contro Ozzano. Pur con l’eventuale assenza di Casagrande, i Tigers dovranno tenere la guardia altissima sotto le plance nei confronti Isacco Lovisotto, lungo da 14,1 punti di media. Sugli esterni invece occhi puntati su Mattia Magrini, guardia dal 39% al tiro da 3 punti. Il mercato di gennaio ha infine portato allo corte di coach Ghizzinardi l’ala classe 1997 di 200 cm Giacomo Sgorbati, che ha esordito domenica scorso a Teramo contribuendo alla vittoria marchigiana 68-70 con 9 punti e 4 rimbalzi. Ex Ravenna e Fortitudo, Sgorbati rappresenta l’innesto di qualità che, insieme al più esperto Franco Migliori, dovrà far cambiare passo ad una Aurora Basket Jesi che proprio contro Cesena, davanti al pubblico amico, vorrà dare segni di cambiamento. Palla a due alle ore 18:00 di domenica 19 gennaio all’Ubi Banca Sport Center di Jesi. Arbitrano Alessio Chiarugi di Pontedera e Giacomo Fabbri di Cecina (LI). Nel pieno rispetto della legittima decisione della società ospitante, l’Area Comunicazione dei Tigers Cesena non effettuerà la diretta streaming. La partita sarà pertanto visibile ai tifosi bianconeri che non riuscissero a giungere al PalaTriccoli, martedì 21 gennaio alle ore 22:30 su TRMia, messa in onda da Teleromagna e prodotta dalla stessa Area Comunicazione Tigers Cesena.   

 

Massimo Framboas

Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena

 




Aurora Basket Jesi - Amadori Tigers Cesena 67-76 (16-24, 20-15, 12-17, 19-20)

Di Paolo Rosati 19/01/2020


Aurora Basket Jesi - Amadori Tigers Cesena 67-76 (16-24, 20-15, 12-17, 19-20)

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

19/01/2020

CESENA È TROPPO PER UN'AURORA IN EMERGENZA
 

Aurora Basket Jesi - Amadori Tigers Cesena 67-76 (16-24, 20-15, 12-17, 19-20)

 

Aurora Basket Jesi: Mattia Magrini 24 (3/5, 4/8), Fabio Giampieri 13 (2/4, 3/6), Isacco Lovisotto 10 (5/8, 0/1), Riccardo Bottioni 9 (3/7, 1/2), Giacomo Sgorbati 7 (3/7, 0/3), Franco Migliori 2 (1/3, 0/1), Noah Giacche' 2 (1/2, 0/2), Yusupha Konteh 0 (0/0, 0/0), Pietro Montanari 0 (0/0, 0/0), Alex Ginesi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Mentonelli 0 (0/0, 0/0)

 

Tiri liberi: 7 / 8 - Rimbalzi: 27 4 + 23 (Isacco Lovisotto 8) - Assist: 13 (Mattia Magrini 5)

 

Amadori Tigers Cesena: Andrea Scanzi 16 (4/7, 2/3), Matteo Frassineti 14 (5/9, 1/5), Marco Planezio 11 (1/3, 3/3), Emanuele Trapani 10 (2/4, 2/3), David Brkic 9 (3/6, 0/3), Gioacchino Chiappelli 6 (3/6, 0/3), Tarik Hajrovic 6 (3/4, 0/0), Francesco Papa 2 (1/2, 0/0), Matteo Battisti 2 (1/1, 0/0), Filippo Rossi 0 (0/0, 0/0), Giacomo Guidi 0 (0/0, 0/0)

 

Tiri liberi: 6 / 7 - Rimbalzi: 31 5 + 26 (Emanuele Trapani 6) - Assist: 14 (Andrea Scanzi 4)

 

Arbitri: Alessio Chiarugi di Pontedera (PI) e Giacomo Fabbri di Cecina (LI)

Area  Comunicazione e Stampa
Aurora Basket Jesi
Paolo Rosati



Tigers Amadori Cesena : I Tigers corsari a Jesi

Di Massimo Framboas 19/01/2020


Tigers Amadori Cesena  : I Tigers corsari a Jesi

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


I Tigers Cesena inanellano la vittoria numero 9 nelle ultime 10 partite grazie ad una prova da “accendi e spegni” decisa però dal carattere e dalla maggiore determinazione romagnola, di fronte ad una Jesi che nemmeno sotto di 19 molla nei minuti finali centrando 4 triple di fila che riportano i padroni di casa sotto di 8 a 1’ dalla sirena. Determinante nei break romagnoli, soprattutto nell’ultimo quarto, la prestazione difensiva di Trapani e Scanzi su tutti. Quattro gli uomini in doppia cifra con 16 punti di Scanzi e 10 di Trapani uniti ai 14 di Frassineti e agli 11 di Planezio. Partita di totale sacrificio per Papa. Una cinquantina i tifosi da Cesena. Sabato prossimo il big march casalingo contro la capolista Fabriano.

Le squadre sembrano studiarsi nella fase iniziale, dove a Cesena manca feeling col canestro. Poi però i romagnoli si accendono e dalla ottima difesa che prende a recuperar rimbalzi il primo a trarre ispirazione è Marco Planezio che segna 5 punti dei 7 del primo break cesenate. A 245’’ il contropiede di Battisti vale l’11-15. L’attacco bianconero prende a girare a mille e sul finire di primo quarto entrano dalla panchina Scanzi e Trapani. Il primo chiude con una bomba un bellissimo giro palla mentre il secondo pesca dall’arco, in corsa, la magata da 3 punti sulla sirena. Il 26-24 è frutto di un parzialone 5-13 di Cesena che poi in avvio di secondo quarto amplia la forbice con l’ingresso di Tarik Hajrovic. I compagni sono bravi a servirlo e lui imbuca 6 punti filati. Ne bastano però 4 in meno di 30’’ a Ghizzinardi per chiamare un immediato time out dal quale Jesi esce con la faccia giusta. Il tiro dalla distanza è ottimo alleato dei padroni di casa che si giovano anche di un’insolita sequela di disattenzioni difensive della Amadori. A 7’21’’ Di Lorenzo è costretto al time out dopo una tripla di Giampieri e un turo di Sgorbati con il piede sull’arco. All’uscita del time out Giampieri, su ennesimo errore in attacco di Cesena, punisce con una tripla ignorante che vale il 26-32 e mette i padroni di casa in scia ali bianconeri. Cesena non trova continuità in attacco e a 33’’ Giacchè, dopo un contropiede di Giampieri, segna il 36 pari. Spariglia Frassineti dai 6,75 in chiusura di primo tempo per il definitivo 36-39.

In avvio di terzo quarto Cesena si porta subito in doppia cifra di vantaggio con Scanzi su tutti, ma a metà del quarto l’inerzia passa in mano ai padroni di casa. A 5’32’’ Planezio firma la tripla del 38-51 ma Magrini e soprattutto Giampieri firmano il 10-0 jesino. In uscita dal time out, a 1’41’’ dall’ultimo mini intervallo, Trapani imbuca dall’arco il 48-54 e Frassineti, dal gomito centra il 48-56, mentre Sgorbati esce di fatto dal match per crampi.

Si entra così nel decisivo ultimo quarto, nel quale risulta decisivo l’ennesimo strappo cesenate. Il marchio di fabbrica romagnolo, la difesa, prende il sopravvento sui padroni di casa. Apre Brkic con un gioco da 3 dopo un rimbalzo strappato in attacco; prosegue Papa con in primi due punti della sua partita votata al sacrificio; continuano Scanzi e soprattutto Trapani a rubar palloni e segnare punti dall’altra parte del campo. A 5’45’’ è 50-69, massimo vantaggio e partita praticamente in ghiaccio con un 2-13 di parziale mortifero. Jesi però non molla e prova a regalarsi dall’arco 4 bombe che illudono i marchigiani che piazzano così un contro parziale di 15-4. Jesi ha 3 falli da spendere per rallentare il cronometro e mandare Scanzi in lunetta a segnare il 2/2 che vale il nuovo +10, anticamera del definitivo 67-76.

 

Aurora Basket Jesi – Amadori Tigers Cesena 67-76 (16-24, 20-15, 12-17, 19-20)

Aurora Basket Jesi: Mattia Magrini 24 (3/5, 4/8), Fabio Giampieri 13 (2/4, 3/6), Isacco Lovisotto 10 (5/8, 0/1), Riccardo Bottioni 9 (3/7, 1/2), Giacomo Sgorbati 7 (3/7, 0/3), Franco Migliori 2 (1/3, 0/1), Noah Giacche’ 2 (1/2, 0/2), Yusupha Konteh 0 (0/0, 0/0), Pietro Montanari 0 (0/0, 0/0), Alex Ginesi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Mentonelli 0 (0/0, 0/0). All.: Ghizzinardi.

Tiri liberi: 7 / 8 – Rimbalzi: 27 4 + 23 (Isacco Lovisotto 8) – Assist: 13 (Mattia Magrini 5)

Amadori Tigers Cesena: Andrea Scanzi 16 (4/7, 2/3), Matteo Frassineti 14 (5/9, 1/5), Marco Planezio 11 (1/3, 3/3), Emanuele Trapani 10 (2/4, 2/3), David Brkic 9 (3/6, 0/3), Gioacchino Chiappelli 6 (3/6, 0/3), Tarik Hajrovic 6 (3/4, 0/0), Francesco Papa 2 (1/2, 0/0), Matteo Battisti 2 (1/1, 0/0), Filippo Rossi 0 (0/0, 0/0), Giacomo Guidi 0 (0/0, 0/0). All.: Di Lorenzo.

Tiri liberi: 6 / 7 – Rimbalzi: 31 5 + 26 (Emanuele Trapani 6) – Assist: 14 (Andrea Scanzi 4)

Massimo Framboas
UFFICIO STAMPA & COMUNICAZIONE



Che sfida per l'Aurora Basket Jesi : all'UBI Banca Sport Center , arriva Cesena.

Di Paolo Rosati 18/01/2020


Che sfida per l'Aurora Basket Jesi : all'UBI Banca Sport Center , arriva Cesena.

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

18/01/2020
CHE SFIDA PER L'AURORA: ALL'UBI BANCA SPORT CENTER ARRIVA CESENA. GIAMPIERI: ''INTENSITÀ E VOGLIA DI VINCERE SARANNO DECISIVE''
 

Due punti fondamentali conquistati all’ultimo respiro, altri due che sarebbero fondamentali per continuare la risalita. L’Aurora Basket inaugura il suo girone di ritorno in casa con una sfida importantissima quanto difficile contro l’Amadori Tigers Cesena, formazione in un ottimo stato di forma che si presenta a Jesi forte di un ruolino di otto vittorie nelle ultime nove giornate. Una sfida per nulla semplice per i ragazzi di coach Ghizzinardi, reduci dalla vittoria all’ultimo respiro in quel di Teramo, un match che, come visto, nascondeva mille insidie. “La trasferta a Teramo ha confermato tutte le insidie e si è rivelata più difficile di quello che si poteva evincere sulla carta – conferma la guardia arancioblù Fabio Giampieri –. Siamo stati bravi ad aggredirla all’inizio e poi a resistere a tutti i tentativi di rimonta dei padroni di casa, specialmente viste le nostre condizioni con l’assenza perdurante di Casagrande e con Sgorbati arrivato solo tre giorni prima dell’incontro. I nostri avversari, per giunta, sono scesi in campo ancora più motivati e senza molto da perdere vista anche l’assenza del loro playmaker titolare (Montanari, ndr), un po’ come noi a Fabriano. Stavolta però il finale in volata finalmente ci ha sorriso regalandoci il primo fotofinish vincente”.

Una vittoria che conferma il trend positivo contro le formazioni abruzzesi e che dà slancio agli arancioblù in vista del match contro una delle corazzate di questo girone e contro un ex che a Jesi viene sempre ricordato con affetto come Matteo Battisti. Una sfida che, come afferma anche Giampieri “sarà tutta un’altra storia”. “A prescindere dal fatto che giochiamo in casa davanti ai nostri tifosi, loro sono una squadra attrezzatissima e costruita molto bene; per me, probabilmente, la miglior compagine del campionato, soprattutto in quanto a fisicità messa in campo” – continua Giampieri –. “Hanno giocatori di talento molto conosciuti a questi livelli e allenati molto bene, il che rende questo scontro molto complicato. Chi vincerà? Sicuramente chi eseguirà meglio il piano partita visto che sarà un’altra contesa, come tutte in questo campionato, che scorrerà sul sottile filo degli episodi e dove, a fare la differenza, saranno senz’altro l’intensità, specialmente difensiva, e la voglia di vincere”.

Per l’Aurora è stata una settimana intensa di lavoro in cui gli arancioblù hanno disputato anche una buona sgambata infrasettimanale contro l’UPR Montemarciano. Ad eccezione di capitan Casagrande e della consueta gestione di Micevic e Migliori, nessun problema rilevante per coach Ghizzinardi con Sgorbati pronto all’esordio con la nuova maglia anche di fronte al pubblico amico. Palla a due fissata al consueto orario delle 18:00 agli ordini dei signori Alessio Chiarugi di Pontedera (PI) e Giacomo Fabbri di Cecina (LI).

Area Comunicazione e Stampa
Aurora Basket Jesi
Paolo Rosati
 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'