In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

L'Academy San Marino riparte con l'Unterland Damen

10/03/2018


L'Academy San Marino riparte con l'Unterland Damen

San Marino Academy 2017-2018


 

La San Marino Academy si appresta a tornare in campo dopo la sosta di campionato della scorsa settimana e l’amichevole infrasettimanale con le statunitensi della VCU. Domani, all’Ezio Conti di Dogana, approderà il coriaceo Unterland Damen, che vanta 34 punti in classifica. All’andata la sfida terminò in parità con il botta e risposta nella ripresa tra Rossi ed Ernandes. Anche domani, esattamente come per il match interno con il Pordenone, la sfida verrà trasmessa in diretta Facebook tramite la pagina ufficiale della FSGC.

In vista di questo importante incontro, che le biancoazzurre di mister Baschetti proveranno a far proprio per alimentare le speranze di raggiungere il terzo posto, abbiamo raccolto le impressioni proprio di Sandra Ernandes, bomber classe 1989 della compagine altoatesina: numero 10 sulle spalle come il suo idolo Roberto Baggio, la talentuosa attaccante è alla terza stagione in maglia Unterland, ed è già salita a quota 15 reti in campionato. Non c’è dubbio che rappresenti uno dei principali pericoli per la retroguardia biancoazzurra.

Sandra, che sfida dobbiamo aspettarci domenica?

“Credo che sarà una battaglia e che l'andamento della gara possa essere condizionato da singoli episodi. All' andata mi ricordo una partita combattuta: siamo state sfortunate per il palo preso da Martina Menegoni negli ultimi minuti di gioco, ma tutto sommato credo che il pareggio sia stato un risultato giusto, viste le occasioni create da entrambe le squadre.”

Un tuo giudizio sulla San Marino Academy?

“La reputo una squadra compatta e  questo è sicuramente un suo punto di forza.”

L’Unterland Damen sta viaggiando tra alti e bassi. Come consideri il vostro cammino?

“Abbiamo disputato delle buone gare all'andata. Come l'anno passato, all'inizio abbiamo faticato a fare punti. Ritrovarsi a 2 punti dopo le prime tre giornate di certo non è stato facile, però ci ha fatto capire che dovevamo rialzarci il più velocemente possibile. Da quel momento in poi abbiamo dimostrato chi siamo veramente dando ognuna il 110%, lavorando tanto ma soprattutto aiutandoci a vicenda”.

Che obiettivo vi ponete in questo rush finale?

“Sicuramente quello di fare più punti possibile fino alla fine di questo campionato.”

Un tuo pensiero sulla lotta al vertice?

“La Pro San Bonifacio è una squadra completa, con tante individualità: i 55 punti ne sono la dimostrazione. Personalmente credo che non ci saranno più tante sorprese nella la lotta per i primi tre posti. Penso che la Fortitudo Mozzecane sarà tra le prime tre fino al termine del torneo: sarà difficile che il Vittorio Veneto la sorpassi.”

Anche quest’anno stai segnando con regolarità: soddisfatta della tua annata?

“L’ anno scorso tra campionato (17 reti, ndr) e Coppa Italia (3 reti, ndr) ho raggiunto i 20 gol in totale. Ora invece sono a 15 reti in campionato ed una in Coppa Italia. Sono dell' idea che i gol in generale siano importanti, non solo per la singola calciatrice ma per tutta la squadra. Senza una gruppo che crede in te e ti mette nelle condizioni di segnare, sarebbe impossibile raggiungere il numero di gol che ho fatto sia nella stagione passata che in quella attuale. Non sempre le cose girano come te le immagini o come vorresti. Ma è proprio in quelle situazioni che non devi mollare e lavorare per la squadra; solo pensando a fare il bene del collettivo puoi raggiungere anche obiettivi personali, come appunto il gol.”

Un ricordo del match di andata e qualche considerazione sulla partita di domani li ha espressi anche Fulvia Dulbecco, che ha parlato a margine dell’amichevole disputata giovedì con la formazione statunitense e che si appresta a fare il suo ritorno in campo in un incontro ufficiale dopo il lungo infortunio: “All’ andata mi ricordo che fu una partita molto fisica. Avevamo giocato anche abbastanza bene, ma ci era mancata la giusta finalizzazione rispetto a quello che avevamo creato. Domenica ci aspetta una partita dura, la prima di otto finali. Conteranno la testa, il fisico, la mentalità, il cuore. Ci sono le possibilità per arrivare in fondo. Abbiamo perso un po’ di terreno rispetto al terzo posto, ma ripeto: ora ci aspettano otto finali, che devono essere otto vittorie.”

La gara di domani, valevole per la 23° giornata del Campionato di Serie B femminile, prenderà il via alle ore 14:30. Come detto, la FSGC metterà a disposizione le immagini della partita in diretta - con telecronaca - tramite la propria pagina Facebook ufficiale.

Oggi, invece, niente trasferta a Riccione per le ragazze della formazione Primavera: la gara della 20. giornata è stata spostata a martedì 13 marzo per il concomitante impegno di alcune calciatrici biancoazzurre al torneo "Arco di Trento-Beppe Viola", che si disputa nelle giornate di oggi e domani. La gara di martedì prenderà il via  alle 18:00.

 

FSGC | Ufficio Stampa

 




San Marino Academy vs Südtirol Damen 3-0

11/03/2018


San Marino Academy vs Südtirol Damen 3-0

 

La prima delle «otto finali» prospettate da Fulvia Dulbecco a margine dell’amichevole infrasettimanale con la VCU è stata superata di slancio dalla San Marino Academy, che fra le mura amiche dell’ ”Ezio Conti” di Dogana liquida per 3-0 le altoatesine dell’Unterland Damen. 

Era la partita del ritorno in campo di Simona Cimatti dopo la squalifica rimediata a Jesi. Ed è proprio la numero 19 biancoazzurra, nelle primissime battute di gara, ad offrire a Mastrovincenzo l’opportunità di concludere in porta dal limite dell’area, ma il destro della compagna di reparto sorvola la traversa.

La risposta delle altoatesine è in un colpo di testa di Peer, nato sugli sviluppi di un calcio di punizione, che Giorgi neutralizza rifugiandosi in angolo.

Al 17’ altra ottima intesa Cimatti-Mastrovincenzo: la prima apre la strada alla seconda che in pallonetto supera il portiere ospite Larentis per la rete dell’1-0.

Due lunghe interruzioni del gioco dovute ad un infortunio del capitano ospite Turrini - colpita alla fronte in uno scontro fortuito con Paganelli e costretta a lasciare il campo sul finire di frazione – abbassano in modo esponenziale i ritmi della seconda parte del primo tempo.

Primo tempo che di fatto si chiude con un’occasione per parte: la prima è per Peer, fermata dall’uscita tempestiva di Giorgi, e la seconda per Vagnini, che non riesce a dare potenza e precisione al suo colpo di testa su traversone di Mastrovincenzo. Si va al riposo sul punteggio di 1-0.

Nella ripresa le ospiti provano fin da subito a spingere  alla ricerca del pareggio, ma così facendo si espongono ai contropiede delle Titane. Come al 7’, quando Vagnini conclude con il piede “sbagliato” – il destro – una ripartenza gestita da Mastrovincenzo: la palla termina la sua corsa fuori dallo specchio della porta.

Dopo il mancino di Canini finito abbondantemente a lato, le ospiti si rivedono con la fuga di Ernandes sulla corsia sinistra: raggiunto il fondo, la numero 10 ospite cerca una compagna al centro dell’area, ma trova Montalti che spazza via il pallone.

La semplice gestione del minimo vantaggio non basta alla San Marino Academy, a cui serve un altro gol per facilitarsi il compito di condurre in porto una vittoria fondamentale per continuare la corsa al terzo posto. Il raddoppio arriva al 12’ ed è firmato ancora una volta da Gaia Mastrovincenzo, che vince un rimpallo al limite dell’area e dalla stessa posizione infila Larentis con un destro chirurgico nell’angolino basso.

Dopo aver firmato l’assist dell’1-0, Simona Cimatti prova a coronare la sua ottima gara – e il suo ritorno in campo – con una marcatura personale, ma al 20’ fa tutto bene eccetto il tiro, perchè il suo mancino sorvola di molto la porta difesa da Larentis.

Nella girandola dei cambi operati da Baschetti si rivede anche Fulvia Dulbecco, assente dal terreno di gioco in un incontro ufficiale dallo scorso 23 dicembre, data di San Marino Academy-Bologna e del suo infortunio alla caviglia. È lei a rilevare la grande protagonista di giornata, Gaia Mastrovincenzo, raggiunta nel frattempo nel tabellino marcatori da Costantini, che al 38’ infila la porta di Larentis direttamente da calcio di punizione.

Nei minuti di recupero anche Prenga ha una buona occasione da calcio piazzato, ma la sua conclusione viene ribattuta ancora prima di raggiungere la porta dell'Unterland.

 

________________________________________

SAN MARINO ACADEMY [4-3-1-2]

Giorgi; Micciarelli, Montalti, Venturini, Paganelli; Costantini (dal 39’ Rossi), Mainardi, Canini (dal 22’ Fratti); Vagnini (dal 31’ Prenga), Cimatti (dal 41’ Casali), Mastrovincenzo (dal 41’ Dulbecco)

A disposizione: Guidi, Bianchi

Allenatore: Fabio Baschetti

 

UNTERLAND DAMEN [4-4-1-1]

Larentis; Turani, Menegoni, Ferraris, Bon; Muco, Turrini (dal 39’ Targa), Settecasi, Ernandes; Peer, Pasqualini

A disposizione: Dalla Giacoma

Allenatore: Massimo Trentini

 

Arbitro: Silvio Torreggiani di Civitavecchia

Assistenti: Samuele Stevanin e Stefano Tonti di Rimini

Marcatori: 17’ e 57’ Mastrovincenzo, 83’ Costantini

 

 

FSGC | Ufficio Stampa



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'