In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Amadori Tigers Cesena – Sinermatic Ozzano 54 – 67

15/04/2019


Amadori Tigers Cesena – Sinermatic Ozzano    54 – 67

Sconfitta agrodolce per i Tigers che si congedano dal Carisport incassando la sola seconda sconfitta stagionale fra le mura amiche, ma trovano in Vicenza una preziosa alleata che tiene la Amadori in corsa per il secondo posto. Il primo è assegnato ad Orzinuovi con 40 minuti di anticipo sulla chiusura della regular season. In evidenza Battisti con 13 punti e Papa, che cattura ben 14 rimbalzi.

Tigers dai due volti nel primo tempo. Nei primi dieci minuti, mentre Ozzano si incaponisce in una sterile gara da 3 punti, mentre la Amadori mette in campo l’approccio perfetto. Battisti è un rebus per la difesa emiliana e segna un 3/4 da 2 che, unito al 2/2 di Frassineti dall’arco, porta Cesena al 18 – 7 a 2’47’’ dal primo mini intervallo costringendo coach Grandi al time out. Qui qualcosa si inceppa per i Tigers che prima incassano un parziale di 2-6 a chiudere il primo quarto sul 20-13 e poi smettono di segnare. Ne approfitta Ozzano che comunque grazia i padroni di casa senza approfittare pienamente di una Amadori che prende a realizzare solamente a 4’33’’ dall’intervallo lungo. Sacchettini infila da sotto ma poi sbaglia il libero aggiuntivo ed è 22-16. Poco dopo Corcelli realizza da 3 il -1 esterno. Cesena continua a farsi preferire in difesa. Di Sacchettini e Battisti gli unici due acuti offensivi per i Tigers che a 36’’ subiscono il 2/2 di Dordei dalla linea della carità e si va al riposo sul 28 pari.

Il canovaccio rimane inalterato per l’intero secondo tempo con il terzo quarto che replica l’8-15 del secondo ed Ozzano che nell’ultimo quarto prende coraggio e si trova anche sul +20. Cesena non riesce a trovare il bandolo di una matassa intricatissima con coach Di Lorenzo che non riesce a mescolare le carte per trovare la giusta alchimia. I Tigers chiudono con un 17/50 dal campo che viene alleviato solamente dalle notizie che arrivano da Vicenza. I veneti infatti battono 72-71 Milano e la Amadori potrà ora difendere il secondo posto sabato prossimo a Padova.

 

Amadori Tigers Cesena – Sinermatic Ozzano    54 – 67 (20-13; 8-15; 8-15; 18-24)

Amadori Tigers Cesena: Ferraro, Dagnello 4, Trapani 5, Rossi NE, Battisti 13, Papa 9, Dell’Omo NE, Frassineti 8, Raschi 2, Poggi NE, Sacchettini 6, Brkic 7. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Rober to Villani.

Sinermatic Ozzano: Salvardi NE, Folli, Morara 9, Chiusolo 4, Mastrangelo 5, Corcelli 12, Galassi 16, Giannasi NE, Ranocchi 5, Klyuchnyk 7, Dordei 6, Agusto 3. All.: Federico Grandi. Ass.: Luca Pizzi e Andrea Tattini.

 

Massimo Framboas

Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena

 




Amadori cesena – Sinermatic Ozzano 54 – 67

15/04/2019


Amadori cesena – Sinermatic Ozzano 54 – 67

Foto Tigers Cesena


 

Con cuore, con fotta, con orgoglio, la Sinermatic Ozzano compie l’impresa, espugna Cesena e conquista a sorpresa due punti fondamentali per la battaglia che riguarda la salvezza anticipata. La vittoria del giorno prima di Reggio Emilia in quel di Olginate (a pochi secondi dalla fine fra l’altro) aveva ancora di più complicato le cose in casa Flying, aggiungendo forse ulteriori pensieri ad un momento non certo positivo visto le recenti sconfitte a Scandiano e in casa con la stessa Olginate. Ma come è giusto che sia Ozzano si deve concentrare solo su stessa. Così ha fatto, dopo un match intenso dove i biancorossi  hanno difeso “alla morte” il tabellone del Carisport di Cesena ha sorriso ai ragazzi di coach Grandi, con un 54 a 67 finale che comporta che il destino delle Palle Volanti si decida negli ultimi 40 minuti al Pala Grafiche Reggiani sabato prossimo, e che questo destino dipenda esclusivamente da se stessi. Vincere in casa contro San Vendemiano significherà matematica salvezza. Perdere invece costringerà i Flying ai play-out contro Lugo, visto che di sicuro Ozzano, in virtù degli scontri diretti con Lecco e Reggio Emilia, non potrà scendere la di sotto della 12^ piazza, qualunque sia il risultato dello scontro diretto fra i reggiani e i lecchesi.

 

Ma veniamo all’impresa in terra romagnola. Dopo lo 0-1 firmato dalla lunetta da Klyuchnyk è Cesena a prendere con autorità il comando dell’incontro sfruttando i canestri di Battisti e le triple di un ispirato Frassineti (18-7 al 7’). Ozzano dopo aver fallito numerose triple e sprecato diversi liberi, si aggrappa a Matteo Galassi che con 9 punti in 10 minuti riesce a ridurre il gap permettendo alla Sinermatic di chiudere la prima frazione sotto la doppia cifra di ritardo (20-13).

 

Nel secondo periodo gli attacchi di entrambe le squadre sono completamente out, in 5 minuti il parziale recita 0-3 Flying Balls con la Sinermatic che così a metà del secondo quarto è ancora in scia ai romagnoli (20-16). Sacchettini sblocca la situazione con una schiacciata, ma dai liberi fallisce il potenziale gioco dei 3 punti. Dalla lunetta però sono in tanti a fargli compagnia, basti vedere le percentuali dalla linea della carità a fine partita che dicono 55% Cesena (17/31), addirittura 50% Ozzano (11/22). Battisti prima e Brkic poi firmano il nuovo +7 Tigers, a cui segue un parziale di 0-7 firmato Galassi-Corcelli-Dordei che fissa a quota 28 il punteggio all’intervallo lungo.

 

Anche ad inizio terza ripresa si segna con il contagocce, con Frassineti che sblocca Cesena solo dopo quasi due giri di lancette. Poco dopo è Chiusolo dalla lunga distanza a regalare ai Flying il primo vantaggio dopo quello ad inizio serata (30-31). Dopo il +3 di Klyuchnyk arriva la risposta bianconera a firma Battisti, ma seguire è capitan Agusto che infila la tripla del +4 (32-36 al 25’). Ozzano continua a difendere alla grande costringendo i Tigers a tiri forzati e sbagliati. Con una tripla di Mastrangelo e un piazzato di Galassi, Ozzano chiude il terzo periodo avanti di 7 (36-43).

 

Nel quarto finale tutto rimane invariato per oltre 2 minuti, poi ci pensa Ranocchi a segnare il +10 da fuori (36-46). I Tigers sembrano in confusione, Frassineti perde palla, lo stesso Ranocchi fa +12; Papa litiga col ferro e dalla lunetta fa 1/2; a seguire un errore al tiro di Frassineti e due palle perse di fila di Ferraro  vengono punite dall’attacco ozzanese con il duo Corcelli-Dordei che disegnano un incredibile 0-9 di parziale che vale il massimo vantaggio Flying, il +20 Sinermatic (37-57 al 35’),ovvero una grossa ipoteca sul match. Il digiuno di canestri romganoli viene interrotto da D’Agnello; la difesa dei Tigers si fa più aggressiva e a tutto campo, costringendo Ozzano ad alcuni palloni persi. Cesena accorcia un po’ il gap ma non riesce più a farsi minacciosa, grazie anche al trio Galassi (MVP con 16 punti)-Corcelli-Morara che segnano e mettono al sicuro il risultato. Alla sirena finale è 54 a 67 per la Sinermatic, fortemente e giustamente applaudita dalla tifoseria del Gruppo Skid e da quasi un centinaio di ozzanesi giunti al Carisport a sostegno della compagne guidata da coach Grandi. Ozzano vince meritatamente il Derby ma ora concentrazione massima al match conclusivo della stagione regolare contro San Vendemiano, perché come detto la Sinermatic ha il destino fra le proprie mani. 

 

 

Parziali: 20-13; 28-28; 36-43

 

CESENA: Ferraro, D’Agnello  4, Trapani 5, Rosse ne, Battisti 13, Dell’Omo ne, Frassineti 8, Raschi 2, Papa 9, Poggi ne, Sacchiettini 6 Brkic 7 – All. Di Lorenzo

 

OZZANO: Salvardi ne, Folli, Morara 9, Chiusolo 4, Mastrangelo 5, Corcelli 12, Galassi 16, Giannasi, Ranocchi 5, Kluchnyk 7, Dordei 6, Agusto 3 – All. Grandi

 

Arbitri: Miniati (AR)- Attard (FI) 

 

 

 

Ufficio Stampa NFB Ozzano 

 



Amadori Tigers Cesena: derby interno con Ozzano per mettere pressione a Orzinuovi

13/04/2019


Amadori Tigers Cesena: derby interno con Ozzano per mettere pressione a Orzinuovi

Il Match

 

Reduce dal cocente 68 – 70 casalingo incassato per mano di una festante Olginate e vogliosa di “vendicare” l’epilogo del match del 29 dicembre scorso, quando la Amadori fu la prima ad espugnare il PalaReggiani, Ozzano arriva al Carisport a caccia di 2 punti fondamentali per cercare di uscire in extremis dalla zona playout. Zona nella quale gli emiliani sono sprofondati a causa di 4 sconfitte nelle ultime 5 partite. Risultati che raccontano di una Sinermatic scostante ed imprevedibile, capace di perdere a Desio, prolungando l’agonia della neoretrocessa, ma al tempo stesso di battere, la settimana dopo, nientemeno che Faenza. Altro scalpo extralusso è quello di Milano, che rappresenta anche una delle sole 3 partite vinte lontano dalle mura amiche dalla formazione ozzanese. Le statistiche raccontano di una squadra che in trasferta tira di più e peggio rispetto ai Tigers nelle partite casalinghe, ma la differenza nei punti realizzati è di appena poco meno di 5 a favore di Cesena. È però sull’altro lato del campo che la Amadori dovrà giocare la sua partita. Fra le migliori difese del campionato infatti, Cesena subisce di media 69,4 punti contro gli 81,2 della formazione allenata da coach Grandi. Il faro dell’attacco ozzanese è l’espertissimo Luigi Dordei, 14,3 punti di media, seguito dallo stazzato Dimitri Klyuchnyk, ovvero le torri della squadra emiliana. Nella partita di andata non bastarono 4 uomini in doppia cifra ad Ozzano per avere ragione dei Tigers che, dopo un primo tempo all’insegna dell’equilibrio, riuscirono a staccare il referto rosa grazie anche e soprattutto al 44 a 23 maturato a rimbalzo. Dopo le ultime partite casalinghe vinte in volata, per la Amadori è giunto il tempo di far riposare le provatissime coronarie dello splendido pubblico cesenate. D’obbligo per i Tigers raccogliere i due punti…meglio se lo facessero almeno a 2 minuti dalla sirena. Palla a due alle canoniche ore 18:00 di domenica 14 Aprile. In accordo con la Questura di Cesena, ai tifosi ozzanesi verrà riservato l’ingresso OVEST del Carisport e verranno fatti accomodare sulla rispettiva curva. Gli Amadori Tigers Cesena torneranno sul campo di casa domenica 28 Aprile in occasione di Gara 1 dei Quarti di Finale Play Off.

 

Prevendita

 

Sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita a partire da mercoledì 10 aprile presso la sede della Amadori Tigers Cesena in via Savio 584, nei seguenti giorni e orari:

 

Mercoledì 3 Aprile dalle 15 alle 18 / Venerdì 5 Aprile dalle 15 alle 18

 

Sabato 6 Aprile dalle 10 alle 13

 

I prezzi:

 

Tribuna Numerata (Gold) 15¤ intero 12¤ ridotto / Distinti (Silver): 10¤ intero 8¤ ridotto

 

Curva (Bronze): 7¤ intero e 5¤ ridotto

 

Hanno diritto al prezzo ridotto le donne, i militari, gli abbonati al Cesena Calcio previa esibizione dell’abbonamento e i genitori di tutti i tesserati delle società di Basket del Cesenate previa esibizione della tessera Cesena Basketball. Per info: info@tigersbasket.it

 

Le iniziative

 

La partita sarà preceduta dalla finale del 1° Trofeo ARRT organizzato dalla Nuova Virtus Cesena in sinergia con l’Associazione Romagnola Ricerca Tumori e la collaborazione di Cesena Basket 2005 e Amadori Tigers Cesena come comunicato nei giorni scorsi. La premiazione avrà luogo nella pausa fra primo e secondo tempo del match contro Ozzano. Il link al comunicato: http://bit.ly/2IhS9MS

 

Pausa che sarà allietata anche dall’ormai consueto Magic Shot, che offre la possibilità di vincere due eBike Ducati Scrambler unendo fortuna e abilità. Per partecipare occorrerà compilare la cartolina distribuita all’ingresso del Carisport e inserirla nell’urna. I 3 fortunati estratti, durante potranno tentare il tiro da metà campo per vincere l’ambitissimo premio.

 

All’ingresso del Carisport, lato EST, i tifosi potranno supportare la campagna “Una colomba per la vita 2019” promossa da ADMO e volta al sostegno della Associazione Donatori Midollo Osseo, attiva nella sensibilizzazione, informazione e supporto sulla donazione del midollo osseo. Il link al comunicato: http://bit.ly/CesOzz-ADMO

 

Non mancherà infine il Tigers Point, all’ingresso del Carisport, dove sarà possibile acquistare sciarpe, magliette e felpe della linea Cesena Basketball. 

 

 

 

Massimo Framboas

Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'