In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili | Allievi

San Michlese vs Zola Predosa 1-4

08/11/2015


San Michlese vs Zola Predosa 1-4

SOLI IN VETTA (Ma solo per oggi)

Zola Predosa: 1 Iandolo, 2 Fusca, 3 Rotitoti, 4 Moruzzi, 5 Tedeschi D., 6 Castaldo 7 Feze (dal 24°st Whaid) 8 Innocenti (dal 1°st Golisciano) 9 Gogliormella (dal 18°st Di Bari) 10 Cilona, 11 Marino (dal 30°st Ben Salah) A disp. 12 Luccarini. Allenatore sig. Daniele Chiodo, Vice Allenatore sig. Claudio Lelli, Dirigente accompagnatore sig. Rotiroti Francesco, Guardalinee sig. Fabio Franceschi

San Michelese: 1 Pifferi, 2 Romoli, 3 Musumeci, 4 Ligabue, 5 Nicolo, 6 Cigarini, 7 Orlando, 8 Haskaj, 9 Cinerli, 10 Bocanera, 11 Dallari. A disp. 12 Bosco, 13 Morisi, 14 Bortolani, 15 Paganelli, 16 Monterlaghi, 17 Levrini, 18 Ruini. Allenatore sig. Corrado Pistoni, Dirigente accompagnatore sig. Paolo Pagani, Guardalinee sig. Maurizio Giordano.

Oggi siamo andati a giocare una delle trasferte più lunghe che ci aspettano in questo divertente girone C del Campionato Interprovinciale, precisamente siamo andati a Sassuolo, terra di ceramiche e Olio Balsamico di altissima qualità. L’ultima volta che ci siamo andati, un paio di anni fa, siamo tornati a casa prendendo una memorabile “scoppola” quantificabile in 5 gol a 1. Questo ci obbligava ad avere un approccio molto prudente e di massimo rispetto nei confronti dell’avversaria, la Pcs Sanmichelese Sassuolo. Ed in effetti quello della prudenza è stato un atteggiamento ben riposto, gli avversari ci hanno attaccato fin dall’inizio siglando anche un bel gol che veniva, ingiustamente a mio avviso, annullato dall’arbitro, il quale riscontrava un fuorigioco inesistente agli occhi di tutti tranne che ai suoi. Meglio così per noi che avevamo il tempo di risistemarci e di prendere in mano le redini del gioco. Il primo tempo si sviluppava sul filo dell’estremo equilibrio, interrotto solo al 29° da un’azione personale di Luigi “Gigio” Cilona che consentiva alla nostra squadra di portarsi sull’ 1 a 0, e poi, al 40°, da una punizione magistralmente battuta da Luca “Goglio” Gogliormella che metteva Fred “Fred” Feze nelle condizioni di non poter sbagilare sottoporta e di siglare il 2 a 0. Giusto il tempo di esultare ed il direttore di gara mandava tutti a prendere un tè caldo. Nel secondo tempo era ancora “Gigio”, al 56°, a siglare il terzo gol su una bella percussione orchestrata insieme a Golisciano, subentrato nel frattempo, e a chiudere definitivamente la partita smorzando anche gli animi che, con il passare dei minuti, andavano scaldandosi. Al 74° era invece il solito Ayoub “Ayo” Whaid a siglare il quarto gol, più che altro importante per il suo morale e per quello di tutta la truppa. Il 4 a 1 invece era frutto di un roccambolesco rimpallo che faceva finire il pallone sulla schiena del bravo Christian “Cri” Fusca e quindi nella nostra porta.
Come faccio sempre, subito dopo la partita e prima di accendere il computer e scrivere il pezzo, chiedo al Mister se ha piacere che io faccia cadere l’attenzione su qualcuno dei suoi ragazzi. Oggi mi ha fatto due nomi che non posso che condividere, di uno però non parlo perchè, per scelta deontgologica, mio sono imposto di non farlo mai. Diciamo però che compare e ricompare nel tabellino dei marcatori. Dell’altro, invece, non vedevo l’ora di parlarne perchè è dall’inizio dell’anno che penso lo meriti ed oggi, finalmente, posso farlo liberamente. Il ragazzo di cui sto parlando è Luca “Goglio” Gogliormella, oggi ha giocato una bellissima partita, sempre nel vivo del gioco e protagonista nelle azioni principali. Schierato dall’inizio dietro la punta ha saputo muoversi con abilità e mostrato una tecnica importante e che ha solo voglia di essere lasciata libera di esprimersi su un prato verde. Fin da Agosto abbiamo potuto apprezzare quanto il “Cinno” ci sappia fare con il suo piede sinistro e, man mano che supera l’ostacolo della squadra nuova e dei compagni da “scoprire”, sta mettendo sempre più le sue qualità al servizio di tutti diventando sempre più importante per il gruppo e per lo sperato successo del progetto di quest’anno. Bravo Luca, sempre meglio e molto, secondo me, hai ancora da farci vedere, adesso ti aspettiamo il 22 Novembre per festeggiare insieme il tuo quindicesimo compleanno.
La prossima settimana turno di riposo, godiamoci questi sette giorni di vetta solitaria già sapendo che il Sasso Marconi non perderà l’occasione di riaffiancarci, non so voi ma io ne approfitterò per andare a Milano a trovare mia figlia e staccherò la spina per qualche giorno. Sarò comunque qui a rendervi conto delle gesta dei nostri ragazzi già dalla Domenica successiva, ci aspetta un’altra trasferta molto impegnativa a Soliera, non possiamo rilassarci neanche un minuto, tanto equilibrio, tante squadre forti!
Ci si legge sul sito.
Emanuele.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'