In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley | Reg.li Femm.le | Serie C/F

Olimpia Ravenna-My Mech Cervia Riv 0-3 (12-25, 20-25, 18-25)

Continua la fuga delle gialloblù che hanno 5 punti di vantaggio

26/03/2017


Olimpia Ravenna-My Mech Cervia Riv 0-3 (12-25, 20-25, 18-25)

 

 

 

 

Ravenna - Autorità e concentrazione sono le armi che la My Mech Cervia ha messo in campo per venire a capo dell’Olimpia Ravenna. Nel derby esterno della ventunesima giornata del campionato di serie C, le cervesi hanno piazzato l’ottavo 3-0 stagionale, costruendosi un’autostrada con vista sulla B2. Il concomitante passo falso interno del San Marino contro Imola (2-3) ha infatti portato a +5 il margine di vantaggio della capolista My Mech Cervia sull’Ozzano, che ora, a 5 turni dalla conclusione della ‘regular season’, diventa l’inseguitrice più prossima.

«Sono contentissimo – ha commentato coach Massimo Braghiroli – di quanto la squadra sta facendo. Ho a disposizione il miglior gruppo di atlete mai allenato in carriera. Un gruppo volitivo e disponibile anche a sopportare carichi di lavoro importanti. I risultati ci stanno dando ragione. Nel girone di ritorno, a parte lo scivolone di Riccione che può anche starci, abbiamo sempre vinto 3-0, a testimonianza del fatto che la squadra è cresciuta. Adesso, a 5 giornate dalla fine, ci manca l’ultimo sforzo. La nostra antagonista principale è tornata ad essere Ozzano. L’obiettivo è quello di arrivare con questo margine di vantaggio allo scontro diretto esterno in programma fra due settimane. Un margine che ci permetterebbe di affrontare la sfida senza troppi patemi».

Nel frattempo le gialloblù non si sono fatte sorprendere, andando ad espugnare il campo dell’Olimpia Ravenna, insidiosa formazione di centro classifica. Coach Braghiroli ha dovuto rinunciare all’infortunata Agostini. Nello starting six, nel ruolo di schiacciatrice, in diagonale con Lvova, è dunque finita Bucella, che ha firmato una ottima prestazione. Il sestetto è stato completato con la regista Ginesi, l’opposta Magnani; le centrali Furi e Vanzolini; e il libero Marchi. Vinto agevolmente il primo set (12-25), l’unico passaggio a vuoto (peraltro gestito con grande carattere) la My Mech Cervia lo ha avuto all’inizio del secondo parziale, quando si è trovata a rimontare da 6-2 a 11-16 e 15-21, fino al 20-25 finale. Nel corso del terzo set – dominato fin dalle prime battute (7-11 e 13-18) – il tecnico delle gialloblù ha fatto ricorso alla centrale Caniato, che si è disimpegnata bene sottorete.

Ora, in attesa dello scontro al vertice di Ozzano in calendario sabato 8 aprile, la My Mech Cervia si appresta ad affrontare il match interno di sabato prossimo alle 21 quando, al centro sportivo Le Roveri di Pisignano, sarà di scena Faenza.

La classifica: My Mech Cervia 53; Ozzano 48; San Marino 46; Savignano sul Rubicone 39; Riccione 38; Faenza, San Martino in Strada 32; Olimpia Ravenna 31; Teodora Ravenna, Bologna 23; Cattolica, Imola 21; Castel Maggiore 19; Bellaria 15.

 

Il tabellino:

Olimpia Ravenna-My Mech Cervia Riv 0-3 (12-25, 20-25, 18-25)

 

OLIMPIA RAVENNA: Alfieri, Corradin 1, Venturi 7, Giacometti, Morrone 6, Cardia 4, Battara 6, Fusaroli 4, Poggi 2, Mazzotti 1, Monaco 2, Amadori (L1), Capelli (L2). All. Festa.

 

MY MECH CERVIA RIV: Magnani 11, Marchi (L1), Furi 8, Vanzolini 5

 

Ginesi 3, Lvova 14, Caniato 2, Bucella 6; ne: Agostini, Colombo, S. Fabbri (L2), Di Serio. All. Braghiroli.

 

Arbitri: Magnani e Ravaioli di Ravenna.

 

 

 

Nella foto: Magnani in attacco e Furi in copertura.

 

 

 

 

 

Cervia Volley

 

Ufficio stampa



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'