In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanissimi

Primo punto per il Lame

16/02/2016


Primo punto per il Lame

Partita maschia quella disputata al campo Vasco de Gama tra Lame e Budrio, con i padroni di casa che finalmente muovono la classifica ottenendo il primo meritato punto, frutto di una partita giocata sempre su ritmi elevati.
Impostato con un audace 3-1-4-2 da mister Tagliatti, nonostante paghi – come sempre – lo scotto dell’età (ricordiamo che la squadra è composta da soli 2002 oltre a due 2003), il Lame parte forte e alla metà del primo tempo va meritatamente in vantaggio, grazie a un potente tiro del suo centroavanti che “piega le mani” al portiere avversario.
Il Budrio, che si conferma la squadra quadrata ancora imbattuta sul campo nel girone, prova a reagire ma la solida linea difensiva del Lame coadiuvata dagli uomini del centrocampo, mantiene a debita distanza l’avversario, che non riesce a pungere più di tanto fino all’intervallo.
Nella ripresa la gara, caratterizzata da numerosi cartellini gialli ma nel complesso corretta, si mantiene equilibrata fino al calcio di rigore per il Budrio, fischiato in maniera a dir poco infelice dal giovane direttore di gara e trasformato dagli ospiti. La sfida si mantiene equilibrata fino alla fine con due nitide occasioni da gol (una per parte) che fanno considerare equo il risultato finale.
Per i padroni di casa, menzione d’onore per tutta la linea difensiva, sempre pronta a neutralizzare i veloci attaccanti degli ospiti.




Primo punto per il Lame

15/02/2016


Primo punto per il Lame

Partita maschia quella disputata al campo Vasco de Gama tra Lame e Budrio, con i padroni di casa che finalmente muovono la classifica ottenendo il primo meritato punto, frutto di una partita giocata sempre su ritmi elevati.
Impostato con un audace 3-1-4-3 da mister Tagliatti, nonostante paghi – come sempre – lo scotto dell’età (ricordiamo che la squadra è composta da soli 2002 oltre a due 2003), il Lame parte forte e alla metà del primo tempo va meritatamente in vantaggio, grazie a un potente tiro del suo centroavanti che “piega le mani” al portiere avversario.
Il Budrio, che si conferma la squadra quadrata ancora imbattuta sul campo nel girone, prova a reagire ma la solida linea difensiva del Lame coadiuvata dagli uomini del centrocampo, mantiene a debita distanza l’avversario, che non riesce a pungere più di tanto fino all’intervallo.
Nella ripresa la gara, caratterizzata da numerosi cartellini gialli ma nel complesso corretta, si mantiene equilibrata fino al calcio di rigore per il Budrio, fischiato in maniera a dir poco infelice dal giovane direttore di gara e trasformato dagli ospiti. La sfida si mantiene equilibrata fino alla fine con due nitide occasioni da gol (una per parte) che fanno considerare equo il risultato finale.
Per i padroni di casa, menzione d’onore per tutta la linea difensiva, sempre pronta a neutralizzare i veloci attaccanti degli ospiti.


Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'