Stampa questa pagina - Chiudi


Basket | Professionisti | Lega 2

Secondo quarto da dimenticare: Assigeco Piacenza ko a Verona

21/02/2021


Secondo quarto da dimenticare: Assigeco Piacenza ko a Verona

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Secondo quarto da dimenticare: Assigeco Piacenza ko a Verona

 

Un secondo periodo inusualmente improduttivo condanna l’Assigeco Piacenza al ko sul campo della Tezenis Verona. I biancorossoblu hanno tenuto botta nel primo periodo, ma nei secondi 10’ della gara i padroni di casa hanno operato l’accelerazione decisiva per portare a casa il successo. A nulla sono valsi i tentativi di rimonta nel terzo e quarto periodo, con Verona che non ha mai perso il controllo della gara fino all’’83-65 finale.

LA CRONACA – Due personali di McDuffie replicano al canestro di Greene in apertura, poi la tripla di Cesana mette l’Assigeco avanti 5-4 al 3’. Lo stesso Cesana ne infila un’altra da distanza siderale e McDuffie lo imita per l’11-11 prima di commettere il secondo fallo che lo fa accomodare in panchina. Cesana e Candussi sono caldissimi e il 15-15 del 7’ è tutto opera loro, poi la Tezenis appoggia costantemente la palla dentro e trova il +4 con Rosselli e Pini. E’ la tripla dello stesso Rosselli che sulla sirena del primo quarto regala ai padroni di casa il massimo vantaggio sul 26-19. I padroni di casa allungano ulteriormente: i 2 liberi di Jones inducono Salieri al timeout sul 32-19. Rientra McDuffie, ma commette subito il terzo fallo, mentre è Formenti a segnare il primo canestro biancorossoblu del secondo periodo dopo quasi 4’: 34-21. Dopo un secondo periodo da dimenticare l’Assigeco prova a scuotersi al rientro dall’intervallo lungo fino al 49-32, prima della tripla di Tomassini che dà ossigeno ai padroni di casahj .. McDuffie realizza un gioco da 4 punti, Carberry prova a mettersi in partita e il parziale di 18-8 induce Ramagli alla sospensione con l’Assigeco tornata a -12. Proprio Markis in una delle sue consuete fiammate va a sfondare dopo la tripla del -11 e deve tornare in panchina. La correzione di Guariglia chiude il terzo periodo sul 61-49, ma ad inizio dell’ultimo quarto un canestro di Tomassini riporta Verona sul 66-50, parziale che chiude i conti.

MOMENTO CHIAVE – Il secondo quarto, che vede i padroni di casa allungare in modo decisivo, concedendo solo 5 punti all’Assigeco.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – 19 punti per Markis McDuffie nonostante una gara molto condizionata dai falli. Con lui in doppia cifra anche Tommaso Guariglia (11 con 6 rimbalzi) e Tobin Carberry autore di 10 punti.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – Le 23 palle perse sono il dato che spicca più di ogni altro a fine gara. Assigeco che va sotto 33-28 nel computo totale dei rimbalzi. 12/26 da 2 punti e 7/19 dalla lunga distanza per i ragazzi di coach Salieri che hanno realizzato 20 del 25 tiri liberi tentati.

IL DOPO PARTITA – “Verona ci ha messo in difficoltà da subito con una difesa molto fisica – commenta coach Stefano Salieri – Abbiamo subito molto su questo aspetto e con McDuffie presto gravato di falli la partita è cambiata. Dopo il brutto secondo periodo, abbiamo reagito d’orgoglio nel terzo quarto quando abbiamo messo energia e cuore in campo per non farci sovrastare e di questo va dato merito ai ragazzi. Nell’ultimo quarto Verona ha spinto di nuovo, ci ha sopravanzato a rimbalzo e ci ha chiuso l’area, dove noi non siamo riusciti ad essere produttivi. La reazione l’abbiamo avuta, ma quando vai sotto così pesantemente contro una squadra molto forte, diventa poi difficile recuperare tutto lo svantaggio”.

TEZENIS VERONA- ASSIGECO PIACENZA 83-65

(26-19, 20-5, 15-25, 22-16)

VERONA: Greene 6, Colussa ne, Guglielmi 3, Calvi ne, Tomassini 19, Candussi 14, Jones 15, Rosselli 11, Severini 7, Pini 8, Beghini ne. All. Ramagli

PIACENZA: Voltolini ne, Perotti ne, Poggi 1, Molinaro 4, Formenti 2, Carberry 10, McDuffie 19, Gajic 3, Massone 7, Guariglia 11, Cesana 8, Jelic ne. All. Salieri

 

Area Comunicazione e Stampa

Assigeco Piacenza