Stampa questa pagina - Chiudi


Basket

La Nazareno Carpi vince il "Marchetti"

06/01/2019


La Nazareno Carpi vince il "Marchetti"

Fulgor – Nazareno 65 – 68 (21-18; 36-40; 50-51)

Fidenza: Lombardi 6, Iacomino, Di Noia 12, Gaudenzi 3, Maggi 13, Lanzi, Garofalo 14, Parmigiani 3, Rivetti, Barcaroli, Montanari 7, Basso 7. All. Cavalieri.

Carpi: Carretti 6, Valenti 8, Biello, Mantovani 15, Sutera, Ferrari 13, Salami 9, Bonfiglioli, Lavacchielli 10, Foroni, Sabbadini, Cavazzoli 7. All. Beltrami.

La Nazareno Carpi vince, meritatamente, l’edizione 18/19 del “Trofeo Marchetti – Coppa Emilia Romagna”. La formazione di Beltrami, infatti, ha sconfitto la Fulgor Fidenza per 68-65 al termine di una gara combattutissima. Mantovani č l’Mvp di questa sfida, ma senza un cast all’altezza, la Nazareno non ce l’avrebbe mai fatta. Per la Fulgor una sconfitta che non inficia l’ottima stagione, per ora, disputata.

La cronaca: dopo le prime schermaglie (6-8 al 4’), era la Fulgor a prendere il comando delle operazioni con un parziale di 9 a 0 (due triple di Garofalo e gioco da tre punti di Parmigiani). La Nazareno trovava linfa dalla panchina e nello specifico dalla coppia Salami-Cavazzoli, che riportava Carpi ad un possesso di distacco sulla prima sirena (21-18 al 10’). Nel secondo periodo era Maggi a trascinare Fidenza sul +8 (29-21), che diventava +9 (32-23) grazie a Di Noia. Ferrari e Mantovani non ci stavano e i biancoblu risalivano rapidamente la corrente, segnando ben 17 punti in poco pių di trecento secondi (36-40). Molto pių fisici i secondi venti minuti: Mantovani doveva uscire per infortunio e, con la zona 2-3, la Fulgor riprendeva in mano la partita (48-44 e 50-46), ma, il rientro in campo del play carpigiano, cambiava nuovamente l’inerzia della finale (50-51 al 30’). Erano i centimetri di Cavazzoli a permettere alla Nazareno di allungare. Lavacchielli segnava una bomba vitale (56-64) a 3’ dalla fine. Poi, contro la zona, Carpi aveva il braccino e prima Lombardi e poi Garofalo riportavano i gialloblu a contatto (62-64). A -59”, 1/2 per Valenti dalla lunetta, poi Lombardi sbagliava dai 6,75. Rimbalzo per i “blu” e fallo su Ferrari. Altro 1/2, ma la Fulgor perdeva palla e Valenti faceva l’ennesimo 1/2 dalla “linea della carita”: 62-67 a -9”. Missile di Gaudenzi a -2”, poi immediato fallo su Lavacchielli, che metteva il primo personale e sbagliava apposta il secondo. Rimbalzo sporcato e game over.