In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Valsanterno 2009, ripartenza dalla Coppa d’Eccellenza

Oltre sette mesi dopo l’ultimo impegno la Valsanterno torna a disputare una gara ufficiale: nella prima gara derby contro il Sanpaimola.

26/09/2020


Valsanterno 2009, ripartenza dalla Coppa d’Eccellenza

 

Oltre sette mesi dopo l’ultimo impegno la Valsanterno torna a disputare una gara ufficiale: nella prima gara derby contro il Sanpaimola. Vallante: «Campo e spogliatoio sono mancati tantissimo, domani nessuno tirerà indietro la gamba».

 

Finalmente, si ricomincia. Il calcio dilettantistico emiliano-romagnolo toglie le ragnatele dai borsoni e si appresta a ripartire con il ritorno ai match ufficiali, oltre sette mesi dopo lo stop forzato legato al Covid-19. Lo scorso 23 febbraio, infatti, si disputava l’ultima tornata di gare nei campionati regionali e provinciali; poi, due weekend di rinvii fino alla sospensione dapprima a data da destinarsi, con l’esito dello stop definitivo giunto nel mese di maggio. I verdetti del campo, dapprima provvisori, sono divenuti definitivi e hanno consentito alla Valsanterno 2009 di traslocare dalla Promozione all’Eccellenza, occupando una casella al piano superiore tra le 36 aventi diritto, alle quali si sono accompagnate successivamente ben 6 ripescate e una riammessa a seguito di declassamento dalla D (la Vigor Carpaneto) componendo così il roster definitivo delle 43 compagini.

 

Pur con format trasformati, non cambia il leitmotiv di inizio stagione: le gare di partenza sono riservate alla Coppa. Per la Valsanterno, di fatto, sarà la prima partita della propria storia in una competizione nazionale: il regolamento del trofeo dalla coccarda tricolore, infatti, prevede l’elezione di una squadra di ogni delegazione regionale al rango di propria rappresentante sull’intero territorio italiano. E ad aprire le danze sarà subito il derby contro il Sanpaimola, formazione oramai consolidata in categoria (calcio d’inizio ore 15.30, direzione di gara affidata al signor Montefiori di Ravenna, che arbitrerà i valligiani per la prima volta in carriera).

 

Inedita formula di andata e ritorno per il primo turno di Coppa: domani le due formazioni saranno impegnate sul campo di Conselice, nuovo terreno di gioco dei giallo-rossoblù di mister Tinti, mentre tra 7 giorni si giocherà al comunale di Borgo Tossignano. «Non abbiamo mai affrontato il Sanpaimola», commenta Filippo Vallante, unico reduce dalla cavalcata che ha portato i valligiani dalla Seconda Categoria al massimo campionato regionale, «se non in un’amichevole un paio di stagioni fa: già allora, nonostante fosse una semplice sgambata, nessuna delle due squadre si risparmiò. A maggior ragione, mi aspetto che all’esordio nessuno tirerà indietro la gamba». L’esperto centrocampista scuola Imolese si appresta a ereditare la fascia di capitano da Lorenzo Poggi, partito verso altri lidi. «È un assunzione di responsabilità: dal mio punto di vista è un onore che ti porta a tenere di più alla maglia e offre stimoli per dare di più. Il problema (ride, ndr) è che poi ti porti eventuali malesseri anche a casa… In una grande famiglia come la nostra, comunque, tutto diventa più bello». Chiusura con un complimento ai giovani («Tutti, confermati e nuovi arrivi, stanno dando il massimo, facendo veramente bene») e un punto di vista personale sul ritorno in campo: «I 7 mesi senza calcio mi hanno fatto tornare la voglia di giocare che avevo da ragazzino: in questo periodo lontano dai campi mi è mancato tutto, dal toccare il pallone al vivere lo spogliatoio. Per quanto mi riguarda, giocherò con ancora più fame».

 

Yuri Barbieri – Claudio Leone / Ufficio Comunicazione Valsanterno 2009



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'