In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Valsanterno 2009 – Solarolo 1-0

Il calcio di rigore dell’attaccante valligiano è sufficiente per piegare il Solarolo.

24/11/2019


Valsanterno 2009 – Solarolo 1-0

 

Valsanterno 2009 – Solarolo 1-0

 

Valsanterno 2009: Sartiani, Franceschelli, Carapia, Sciuto, Mongardi, Poggi, Valentini (85’ Naim), Vallante, Tumolo (81’ Trabelsi), Senese, D’Onofrio (66’ Ricci Petitoni). A disp. A.Tonini, Tosi, Visani, M.Tonini, Tozzola, Giovannini. All. Gian Carlo Felice

 

Solarolo: Cottignoli, A.Mengozzi, Camorani, Sartoni, Cangini, Martino, Ricci Frabattista, Smecca (62’ Pichetti), Maiorano, Pezzi, E.Mengozzi. A disp. Dosi, Orsini, A.Tabanelli, Ferniani, F.Tabanelli, Franchelli, Valtancoli, Fabini. All. Massimo Berardi

 

Arbitro: Sig. Govoni (Finale Emilia)

Marcatori: 21’ Tumolo (V, rig.)

Note: Ammoniti D’Onofrio, Poggi, Naim (V), Martino, Smecca, Cangini, E.Mengozzi, Maiorano (S). Recupero 3’ pt, 4’ st. Espulso al 45’+3 Dosi (S) dalla panchina, 48’ Carapia (V) per seconda ammonizione.

 

 

Sa giocare, sa soffrire, sa vincere. Third in a row, come si dice oltre la Manica, per la Valsanterno, che battendo il Solarolo ottiene la terza vittoria consecutiva e complice la sconfitta del Cotignola si issa al terzo posto a pari merito coi ravennati, a quattro lunghezze dalla coppia di testa formata da Faro e Castenaso. Un successo figlio di una buona spinta nella fase iniziale, nella quale però la Valsanterno converte poco il predominio territoriale, e di una stoica resistenza nella ripresa nella fase di maggior pressione ospite, seppure Sartiani sia stato raramente impegnato dal forcing dei biancorossi di mister Berardi.

 

 

 

Parte immediatamente forte la squadra di casa, con Senese che fa letteralmente ammattire Camorani lungo l’out di destra offensivo. Lo stesso dalla quale arriva la prima principale occasione valligiana: gittata lunga di Franceschelli direttamente da fallo laterale e spizzata di Martino che per poco non beffa Cottignoli, con la palla che si spegne sul fondo. Episodio chiave del match al 21’: Cangini spinge Senese in piena area, Govoni fischia senza esitazioni il calcio di rigore segnato da Tumolo spiazzando l’estremo difensore solarolese (1-0). Un paio di sgroppate di Senese causano ancora qualche pericolo per la retroguardia locale, ma i cross non trovano le deviazioni vincenti di Tumolo e D’Onofrio; Solarolo che fa capolino solo nel finale con il tiro debole di Edoardo Mengozzi sul cross di Camorani, facile preda di Sartiani (43’).

 

 

 

Incipit di ripresa deleterio per la Valsanterno, che si ritrova in 10 uomini già al 48’: il direttore di gara estrae il secondo cartellino giallo all’indirizzo del già ammonito Carapia. I valligiani stringono i denti e divengono interpreti di una straordinaria prestazione difensiva (sugli scudi un ottimo Franceschelli) che di fatto annulla il trio offensivo e bagna le polveri di un Maiorano apparso raramente in partita. L’unico effettivo pericolo per la porta di Sartiani è un tiro da fuori di Ricci Frabattista al 60’, addomesticato in tuffo dal numero 1 locale. Il tiro alto di Pichetti al minuto 81 è di fatto l’unica ulteriore emozione di un match che testa l’avvenuta maturità della squadra di Felice e Paterna, una squadra apparentemente divenuta capace di interpretare al meglio le situazioni di difficoltà. 

 

Yuri Barbieri – Claudio Leone / Ufficio Comunicazione Valsanterno 2009

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Valsanterno 2009, si torna a giocare: arriva il Solarolo

23/11/2019


Valsanterno 2009, si torna a giocare: arriva il Solarolo

 

Alle 14.30 di domenica i valligiani affronteranno sul campo amico la grande rivelazione della passata stagione. Vallante: “Fisicamente stiamo bene, lo stop forzato ha ricaricato le pile a livello mentale”.

 

La Valsanterno 2009 è pronta a tornare in campo undici giorni dopo l’ultima gara disputata. La sconfitta di Coppa Italia per mano dell’Anzolavino, maturata con una profonda rotazione della rosa contro l’organico titolare di mister Colantuono, è già un lontano ricordo e il gruppo ha avuto modo di somatizzarla nella settimana e mezza di lavoro senza gare, a causa dello stop forzato di domenica scorsa legato alle ampie precipitazioni che hanno colpito la regione. Lo scenario dal quale riparte la squadra è sommariamente positivo: l’ultima gara di campionato ha restituito ai valligiani il quarto posto in classifica, con buone prospettive future da confermare nelle gare a venire.

 

Non inganni il prossimo filotto di match, da molti identificato come facile ma pieno di trappole e insidie, già a partire dalla gara di domenica contro il Solarolo (calcio d’inizio alle 14.30, direzione di gara affidata al signor Govoni di Finale Emilia). La grande rivelazione della passata stagione, giunta a un passo dai play-off, approda a Borgo Tossignano forte dei quattro punti ottenuti nelle ultime due gare disputate, che ha rilanciato in una posizione di metà classifica la formazione guidata dal confermatissimo allenatore Massimo Berardi, alla quarta stagione di fila sulla panchina ravennate. L’ottimo portiere Carroli, vero e proprio punto forte della passata stagione, è approdato in D con la maglia dell’Alfonsine ed è stato sostituito da Cottignoli, proveniente dal Lavezzola, mentre in avanti spicca il nome dell’esperto ex Imolese Damiano Maiorano, alla prima stagione in Promozione dopo una carriera passata tra Serie D ed Eccellenza.

 

“Sono una squadra scomoda”, commenta il centrocampista Filippo Vallante, pienamente ristabilitosi dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi per circa un mese, “e stanno testimoniando che anche senza un talento come Carroli possono fare bene. In rosa hanno giocatori come Maiorano e Montanari che sono ottimi interpreti per la categoria. Dal canto nostro, sono convinto che la pausa di domenica scorsa sia stata positiva, perché ha permesso di ricaricarci a livello mentale. Fisicamente stiamo bene e siamo pronti a disputare tre partite in una settimana: stiamo lavorando bene e il gruppo è unito. Sono cambiati tanti giovani rispetto alla passata stagione, ma tutti si sono integrati alla perfezione e stanno dimostrando di avere tanta voglia di imparare”.

 

Yuri Barbieri – Claudio Leone / Ufficio Comunicazione Valsanterno 2009

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'