In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Ciclismo

Valentina Zanzi, sicura promessa del ciclismo italiano

di Marco Sandali

27/10/2018


Valentina Zanzi, sicura promessa del ciclismo italiano

Valentina Zanzi una bella ragazzina di 13 anni che da due anni si dedica al ciclismo poichè è nata in lei la passione per questo sport vedendo il cugino e le sue amiche cimentarsi col cilismo.

In questi due anni Valentina, anche se alle prime armi, ha raccolto parecchi successi e lo scorso aprile si è aggiudicata il titolo di Campionessa Provinciale di Forlì - Cesena su pista.

L’abbiamo incontrata una sera dello scorso Settembre e le abbiamo proposto alcune domande alle quali Valentina si è sottoposta di buon grado.

Ne è nata così questa intervista che vi proponiamo.

1°Domanda - Come mai hai scelto di dedicarti proprio al ciclismo?

Risposta - Ho scelto di dedicarmi al ciclismo perchè vedendo mio cugino ed anche le mie amiche che si dedicavano al ciclismo è nata in me la passione per questo sport.

2°Domanda - Da quanto è che ti dedichi al ciclismo?

Risposta - Sono due anni che mi dedico al ciclismo.

3° Domanda - Risultati ottenuti in questi due anni?

Risposta - Lo scorso anno ho fatto una vittoria.

Quest’anno ho fatto due vittorie in pista a Forlì, poi ad Aprile ho partecipato ai Campionati Provinciali e sono diventata Campionessa Provinciale per Forlì - Cesena.

Ho partecipato poi ai Campionati Italiani e mi sono classificata al sesto posto, quindi ho partecipato a varie gare in pista conquistando vari piazzamenti.

Ho preso parte anche alla corsa rosa nelle quale mi sono classificata ottava.

4°Domanda - Come ti definisci come ciclista: passista o scalatrice?

Risposta - Per ora passista - scalatrice.

5° Domanda - Qual’è il tuo idolo nel ciclismo?

Risposta - I miei idoli nel ciclismo sono Emiliani, che ho salutato al Giro d’Italia ed anche Vincenzo Nibali.

Fra le donne la Pirrone e la Paternoster.

6° Domanda - Che doti occorrono per correre in bicicletta?

Risposta - Ci vuole tanta, tanta passione, avere la testa e credere sempre nelle proprie possibilità.

7°Domanda - Quanto allenamento occorre per correre?

Risposta - Occorre molto allenamento, bisogna stare lì e fare degli allenamenti seri.

8°Domanda - Chi è il tuo direttore sportivo?

Risposta - Il mio direttore sportivo è Mauro Orlati che è molto bravo, ci tiene lì facendoci allenare seriamente e così poi si raggiungono i risultati.

9° Domanda - Il mio sogno è di vincere i Campionati Italiani su pista e su strada, specialmente su pista, perchè devo dire che la pista mi piace molto più della strada.

 

Mi sono così congedato da Valentina Zanzi augurandole di cogliere tanti successi nel ciclismo,che se continuirà come ora non mancherà di centrare.

 

Marco Sandali

   

  

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'