• Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti | Promozione

Tropical Coriano vs Cervia 1-2

Paura e sfortuna: Tropical ko col Cervia

26/10/2014

Tropical Coriano vs Cervia 1-2

 

Buio pesto. Anzi di più. Quella contro il Cervia era una partita da non fallire assolutamente, per scacciare i fantasmi e risalire in classifica, ed invece è arrivata la 1^ sconfitta della gestione Achille Fabbri, la 4^ stagionale.

Un gol subito a freddo nel primo tempo e i rimanenti minuti in balia degli avversari, una ripresa in crescita, con corsa, grinta e determinazione; poi la paura di vincere, causa principale del ko. Onore e merito al Cervia, squadra tecnica, di corsa ed esperta, che ha fatto la sua partita e non ha rubato assolutamente nulla (siamo certi che la vedremo tra le prime piazze a fine stagione), con Calandra (che ci fa in Promozione uno così?!), e Fidone sugli scudi.

Pronti via e siamo già sotto: Battistini ripiega male su Maggioli, batti e ribatti in area, Lazzari raccoglie e ringrazia per lo 0 a 1. Poi 37′ di ottimo Cervia e Tropical in affanno a denti stretti per tentare di rimanere a galla, con il solo Dieng a mordere le caviglie ai ravennati.

Nella ripresa la musica cambia: Angelini con un eurogol pareggia la situazione (nell’occasione caparbia e sontuosa azione di “Gattuso” Dieng, che confeziona un assist d’oro per la testa di Capitan Ange arrivato al 5° sigillo stagionale. A proposito: guai a chi lo tocca!), Matteo Vitaioli va ad un soffio dal pareggio a porta sguarnita (ma il suo destro è debole e la difesa del Cervia salva sulla linea). Ma è tutto vano.

A poco dalla fine infatti arriva la doccia gelata: il “montante” (da 3 punti), lo rifila il centrale Fabbri, abile a “sparare” da dentro l’area in occasione di un corner e sancire il definitivo 1 a 2. Fa male, malissimo.

Cosa non va e cosa non è andato? La paura di vincere innanzitutto, palese soprattutto una volta raggiunto il pareggio, handicap da scacciare assolutamente se si vuole risalire la china, e i soliti, evidenti, errori tattici e tecnici. Tanti, troppi.

Per carità, i 14 corianesi hanno dato l’anima, correndo e lottando su ogni pallone (vedi Dieng, a tratti commovente, da standing ovation per attaccamento alla maglia e… voglia); in più, rispetto a qualche gara fa ora i ragazzi di Mister Fabbri corrono per tutti i 90′, cosa che non facevano nelle prime uscite stagionali (e si “squagliavano” dopo i primi 45′).

Tempo per piangersi addosso non ce n’è (guai a guardare la classifica, si rischia il collasso…), mercoledì al Grandi arriva il Fosso Ghiaia (calcio d’inizio alle 20.30), recupero dell’8^giornata. Avanti ragazzi, c’è ancora speranza!

______________

IL TABELLINO
Tropical Coriano (4-1-4-1)
 1 Maggioli; 2 Conti, 4 Sanasi, 5 Cenci, 3 Battistini; 6 Dieng; 7 Fabbri (dal 1′ st Bouguila), 8 Acquarelli (dal 1’st Costantini), 11 Golinucci (dal 27′ st Bizzocchi), 10 M. Vitaioli; 9 Angelini.
A disposizione: 12 Pelliccioni, 13 Farabegoli, 15 Pallua, 16 Bascucci.
Allenatore: Achille Fabbri

Cervia (4-2-3-1)
 1 Rinaldi; 2 Marzelli, 6 Fabbri, 5 Miecchi, 3 Gasperoni; 4 Braschi (dal 44′ st Venturi), 8 Calandra; 9 Fidone (dal 36′ st Burioli), 7 Balducci (dal 19′ pt Missiroli), 11 Altieri; 10 Lazzari.
A disposizione: 12 Biserna, 13 Sama, 16 Savini, 17 Scortichini.
Allenatore: Massimo Mazzanti

Direttore di gara: Fantozzi di Cesena.
1° assistente: Giacomoni di Cesena
2° assistente: Evangelisti di Cesena

Marcatori: 8′ pt Lazzari (CE), 10′ st Angelini (TC), 29′ st Fabbri (CV).
Ammoniti: M. Vitaioli e Dieng (TC); Missiroli, Fidone, Braschi e Fabbri (CV).
Espulsi: /
Recupero: 1° tempo 2′ e 2° tempo 4′.

Commenti

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'