In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Tre Borgate - Port San Peval 2-1

13/10/2020


Tre Borgate - Port San Peval 2-1

 

 

Seguici su Facebook: DILETTANTI BO

 

 

Si è finalmente consumato l'esordio in Terza Categoria per il Port San Peval, dopo un'attesa lunga 8 mesi: in una giornata particolarmente uggiosa, è infatti andata in scena la sfida contro il Tre Borgate, squadra di San Giovanni in Persiceto; il risultato finale purtroppo non premia un PSP, punito da alcuni episodi negativi, ma che, nel complesso, avrebbe meritato almeno di portare a casa un punto.

La partita comincia con lo stop nel riscaldamento di Bottiglieri per un problema muscolare e con Aguzzoni costretto a modificare l'11 titolare inserendo Naldi, che però veniva da 2 settimane senza allenamento, per problemi famigliari (nell'immagine, l'11 titolare del PSP).

L'inizio è abbastanza timido da entrambi i lati, ma sembra il PSP la squadra che maggiormente cercherebbe di affacciarsi in avanti: le azioni però sono sempre perlopiù sterili e non sono molti i grattacapi causati all'estremo difensore di casa Vandelli. L'occasione più ghiotta capita su calcio di punizione con Freddi vede il suo tiro deviato sulla traversa dallo stesso Vandelli, bravo a salvare i suoi. Al 35', primo episodio chiave del match con Nesca che viene atterrato al limite dell'area avversaria, senza che l'arbitro intervenga. Dalla ripartenza sul mancato fischio, si genera il contropiede del Tre Borgate concluso con l'assist dalla sinistra di Tatani per il neo entrato Buonamici, bravo a battere Sangiorgi con un tocco ravvicinato in area. Nel finale di tempo PSP che reclama un rigore per atterramento in area di Cicogni, ma anche in questo caso l'arbitro lascia correre.

 Nella ripresa, partenza in salita per i nostri ragazzi che subiscono il 2-0 su azione dalla destra e pallone al centro rasoterra per l'accorrente Tatami, puntuale nel trovare l'angolino sul secondo palo con un preciso piatto destro. La rete del 2-0 dà comunque una scossa morale al PSP che, contemporaneamente all'arretramento del baricentro del Tre Borgate, permette ai nostri di creare molte più occasioni da rete. La prima capita sulla testa di Schioppa, il quale gira in porta un angolo di Dalledonne, ma trova un difensore avversario sulla riga a spazzare il pericolo. Le azioni manovrate del PSP si susseguono e fruttano qualche corner che impensierisce la difesa di casa, ma l'altra ghiotta occasione capita ancora a Schioppa che devia in girata un tiro sporco di Tattini, ma trova ancora Vandelli ben posizionato e pronto ad agguantare il tentativo.

Il Tre Borgate si rivela pericoloso solo in contropiede con il Port sbilanciato in avanti e sfiora il 3a0 sul secondo palo con Buonamici. Nell'ultima parte di gara girandola di cambi per entrambe le formazioni, col PSP che, tra gli altri, inserisce anche Rapisarda: l'esterno riolese però entra in campo nervoso e dopo soli pochi minuti si fa cacciare a causa reiterate offese all'arbitro, lasciando così il Port in 10. Sembra finita, ma i nostri ragazzi trovano la forza, a 10' dalla fine di rimettersi in carreggiata ed accorciare, grazie ad un calcio di rigore realizzato da Nesca.

Ci sarebbe il tempo per il 2a2, ma, dopo un assedio durato vari minuti e dopo una bella punizione di Nesca diretta all'incrocio, salvata in angolo di testa da un difensore, l'arbitro pone fine al match, sancendo la sconfitta per i ragazzi color Mojito.

Tre Borgate - Port San Peval 2-1

Si è finalmente consumato l'esordio in Terza Categoria per il Port San Peval, dopo un'attesa lunga 8 mesi: in una giornata particolarmente uggiosa, è infatti andata in scena la sfida contro il Tre Borgate, squadra di San Giovanni in Persiceto; il risultato finale purtroppo non premia un PSP, punito da alcuni episodi negativi, ma che, nel complesso, avrebbe meritato almeno di portare a casa un punto.

La partita comincia con lo stop nel riscaldamento di Bottiglieri per un problema muscolare e con Aguzzoni costretto a modificare l'11 titolare inserendo Naldi, che però veniva da 2 settimane senza allenamento, per problemi famigliari (nell'immagine, l'11 titolare del PSP).

L'inizio è abbastanza timido da entrambi i lati, ma sembra il PSP la squadra che maggiormente cercherebbe di affacciarsi in avanti: le azioni però sono sempre perlopiù sterili e non sono molti i grattacapi causati all'estremo difensore di casa Vandelli. L'occasione più ghiotta capita su calcio di punizione con Freddi vede il suo tiro deviato sulla traversa dallo stesso Vandelli, bravo a salvare i suoi. Al 35', primo episodio chiave del match con Nesca che viene atterrato al limite dell'area avversaria, senza che l'arbitro intervenga. Dalla ripartenza sul mancato fischio, si genera il contropiede del Tre Borgate concluso con l'assist dalla sinistra di Tatani per il neo entrato Buonamici, bravo a battere Sangiorgi con un tocco ravvicinato in area. Nel finale di tempo PSP che reclama un rigore per atterramento in area di Cicogni, ma anche in questo caso l'arbitro lascia correre.

 Nella ripresa, partenza in salita per i nostri ragazzi che subiscono il 2-0 su azione dalla destra e pallone al centro rasoterra per l'accorrente Tatami, puntuale nel trovare l'angolino sul secondo palo con un preciso piatto destro. La rete del 2-0 dà comunque una scossa morale al PSP che, contemporaneamente all'arretramento del baricentro del Tre Borgate, permette ai nostri di creare molte più occasioni da rete. La prima capita sulla testa di Schioppa, il quale gira in porta un angolo di Dalledonne, ma trova un difensore avversario sulla riga a spazzare il pericolo. Le azioni manovrate del PSP si susseguono e fruttano qualche corner che impensierisce la difesa di casa, ma l'altra ghiotta occasione capita ancora a Schioppa che devia in girata un tiro sporco di Tattini, ma trova ancora Vandelli ben posizionato e pronto ad agguantare il tentativo.

Il Tre Borgate si rivela pericoloso solo in contropiede con il Port sbilanciato in avanti e sfiora il 3a0 sul secondo palo con Buonamici. Nell'ultima parte di gara girandola di cambi per entrambe le formazioni, col PSP che, tra gli altri, inserisce anche Rapisarda: l'esterno riolese però entra in campo nervoso e dopo soli pochi minuti si fa cacciare a causa reiterate offese all'arbitro, lasciando così il Port in 10. Sembra finita, ma i nostri ragazzi trovano la forza, a 10' dalla fine di rimettersi in carreggiata ed accorciare, grazie ad un calcio di rigore realizzato da Nesca.

Ci sarebbe il tempo per il 2a2, ma, dopo un assedio durato vari minuti e dopo una bella punizione di Nesca diretta all'incrocio, salvata in angolo di testa da un difensore, l'arbitro pone fine al match, sancendo la sconfitta per i ragazzi color Mojito.

Tre Borgate - Port San Peval 2-1

Si è finalmente consumato l'esordio in Terza Categoria per il Port San Peval, dopo un'attesa lunga 8 mesi: in una giornata particolarmente uggiosa, è infatti andata in scena la sfida contro il Tre Borgate, squadra di San Giovanni in Persiceto; il risultato finale purtroppo non premia un PSP, punito da alcuni episodi negativi, ma che, nel complesso, avrebbe meritato almeno di portare a casa un punto.

La partita comincia con lo stop nel riscaldamento di Bottiglieri per un problema muscolare e con Aguzzoni costretto a modificare l'11 titolare inserendo Naldi, che però veniva da 2 settimane senza allenamento, per problemi famigliari (nell'immagine, l'11 titolare del PSP).

L'inizio è abbastanza timido da entrambi i lati, ma sembra il PSP la squadra che maggiormente cercherebbe di affacciarsi in avanti: le azioni però sono sempre perlopiù sterili e non sono molti i grattacapi causati all'estremo difensore di casa Vandelli. L'occasione più ghiotta capita su calcio di punizione con Freddi vede il suo tiro deviato sulla traversa dallo stesso Vandelli, bravo a salvare i suoi. Al 35', primo episodio chiave del match con Nesca che viene atterrato al limite dell'area avversaria, senza che l'arbitro intervenga. Dalla ripartenza sul mancato fischio, si genera il contropiede del Tre Borgate concluso con l'assist dalla sinistra di Tatani per il neo entrato Buonamici, bravo a battere Sangiorgi con un tocco ravvicinato in area. Nel finale di tempo PSP che reclama un rigore per atterramento in area di Cicogni, ma anche in questo caso l'arbitro lascia correre.

 Nella ripresa, partenza in salita per i nostri ragazzi che subiscono il 2-0 su azione dalla destra e pallone al centro rasoterra per l'accorrente Tatami, puntuale nel trovare l'angolino sul secondo palo con un preciso piatto destro. La rete del 2-0 dà comunque una scossa morale al PSP che, contemporaneamente all'arretramento del baricentro del Tre Borgate, permette ai nostri di creare molte più occasioni da rete. La prima capita sulla testa di Schioppa, il quale gira in porta un angolo di Dalledonne, ma trova un difensore avversario sulla riga a spazzare il pericolo. Le azioni manovrate del PSP si susseguono e fruttano qualche corner che impensierisce la difesa di casa, ma l'altra ghiotta occasione capita ancora a Schioppa che devia in girata un tiro sporco di Tattini, ma trova ancora Vandelli ben posizionato e pronto ad agguantare il tentativo.

Il Tre Borgate si rivela pericoloso solo in contropiede con il Port sbilanciato in avanti e sfiora il 3a0 sul secondo palo con Buonamici. Nell'ultima parte di gara girandola di cambi per entrambe le formazioni, col PSP che, tra gli altri, inserisce anche Rapisarda: l'esterno riolese però entra in campo nervoso e dopo soli pochi minuti si fa cacciare a causa reiterate offese all'arbitro, lasciando così il Port in 10. Sembra finita, ma i nostri ragazzi trovano la forza, a 10' dalla fine di rimettersi in carreggiata ed accorciare, grazie ad un calcio di rigore realizzato da Nesca.

Ci sarebbe il tempo per il 2a2, ma, dopo un assedio durato vari minuti e dopo una bella punizione di Nesca diretta all'incrocio, salvata in angolo di testa da un difensore, l'arbitro pone fine al match, sancendo la sconfitta per i ragazzi color Mojito.

 

www.fcportsanpeval.com

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'