In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Torneo Amatori della Montagna, conto alla rovescia per il gran finale

17/07/2019


Torneo Amatori della Montagna, conto alla rovescia per il gran finale

le due finaliste


Il trainer gialloblù Andrea Prodi: "La vittoria ci permetterebbe di collocare la classica "ciliegina sulla torta" a una stagione che per noi è stata davvero straordinaria. Saremo al gran completo, e avremo addirittura problemi di abbondanza". Paolo Francia, mister degli "Asinelli": "Sarà un duello tra due formazioni con caratteristiche diametralmente opposte tra loro. Anche se dovremo fronteggiare alcune assenze, abbiamo buoni motivi per mantenere fiducia: punteremo molto sulla nostra consistente solidità difensiva". 

Di grande interesse anche gli eventi che precederanno la finalissima: alle ore 20 l'amichevole di calcio femminile Casalgrandese-Selezione Montagna, poi alle 20.50 l'incontro di rugby giovanile tra Reggio e Parma. Una serata da non perdere, alla quale parteciperanno anche giocatori di Reggio Audace e Valorugby Emilia

 

Viano, 17 luglio 2019 - La prima edizione del Torneo "Amatori della Montagna" volge ormai al termine, e il Comitato organizzatore è al lavoro per costruire un finale in grande stile. Domani sera, giovedì 18 luglio, sapremo quale sarà la squadra che inaugurerà l'albo d'oro della competizione: lo stadio "Comunale" di via Cadonega a Viano sarà infatti il teatro dell'attesa finalissima, che a partire dalle ore 21,30 vedrà per protagoniste Baiso Secchia e Vezzano. Un duello che peraltro godrà anche della diretta internet, sulla pagina Facebook della web tv Telelupo.

 

Fino a questo momento, le due contendenti si sono rese protagoniste di un percorso che per tanti versi si è rivelato simile. Il Baiso Secchia ha vinto il raggruppamento A, collezionando 7 punti nell'arco di 3 partite: dopo il pari inaugurale per 3-3 contro il Real Pambianco, ha superato la Tricolore Marola con il punteggio di 2-1. Sempre nella fase a gironi, i gialloblù hanno inoltre sfidato il Felina: la prima sfida contro i castelnovini era terminata sul 4-0 a favore dei baisani, ma poi il Giudice Sportivo ha sancito la ripetizione del duello a causa di alcune imprecisioni nella stesura dei referti. Comunque sia il Baiso Secchia si è imposto anche nella seconda sfida, vinta con il risultato finale di 2-1. Grazie al 1° posto, la compagine allenata da Andrea Prodi ha avuto accesso diretto alla semifinale di lunedì 8 luglio: per ironia della sorte il Baiso Secchia ha incrociato nuovamente il Felina, imponendosi ancora una volta. Il 3-1 sui bismantovini dunque consegnato ai gialloblù il pass per la finalissima.

Per quanto riguarda invece gli Amatori Vezzano, gli "Asinelli" hanno primeggiato nel gruppo B totalizzando 6 punti in 3 gare: dopo il ko iniziale contro l'Albero d'Oro Casalgrande/Sassuolo (3-1), i matildici sono stati capaci di dettare legge al cospetto di Real Casina (2-1) e Pizzeria Castello Castellarano (3-2). Proprio come accaduto al Baiso, il 1° posto nel girone ha permesso al Vezzano di accedere direttamente alla semifinale: venerdì scorso, la formazione allenata da Paolo Francia ha superato per 1-0 la Tricolore Marola al termine di una sfida decisamente combattuta.

 

"Inutile nascondersi dietro a mezze parole - esordisce Andrea Prodi, trainer del Baiso Secchia - Noi siamo una squadra di elevato valore sotto ogni punto di vista, e il rendimento che abbiamo fornito in questo Torneo conferma in pieno le buone impressioni suscitate nei mesi precedenti. Nel corso della stagione 2018/2019 ci siamo distinti nel campionato Amatori Open B del Csi, vincendo il girone in cui eravamo inseriti: adesso il nostro cammino sta continuando sulla stessa falsariga, e una vittoria contro il Vezzano ci permetterebbe di collocare la classica "ciliegina sulla torta" a un percorso davvero straordinario. In partenza - prosegue Prodi - il nostro obiettivo minimo nel Torneo "Amatori della Montagna" era quello di raggiungere quantomeno le semifinali: tuttavia abbiamo un gruppo che ancora una volta ha saputo collocarsi oltre le migliori aspettative, puntando molto sullo spirito di squadra e sul consistente entusiasmo che ci anima. Questo Baiso Secchia - aggiunge il timoniere gialloblù - rappresenta una buona combinazione tra elementi giovani e giocatori di maggiore esperienza, alcuni dei quali hanno svolto rilevanti esperienze nei campionati di categoria Figc. Inoltre sappiamo colpire con efficacia e regolarità in fase offensiva, dote che punteremo a esprimere in pieno anche domani sera. In occasione di questa finalissima, ci presenteremo al gran completo - sottolinea il tecnico della formazione dei Calanchi - Avremo addirittura problemi di abbondanza, perchè siamo pure un gruppo numeroso: ciascuno dei nostri ragazzi meriterebbe di giocare questa finale, e dunque scegliere non sarà affatto facile". Sugli avversari: "Il Vezzano non è affatto arrivato in finale per puro caso - rimarca Andrea Prodi - Loro saranno intessere un'abile ed efficace ragnatela di gioco, sia sotto l'aspetto tattico sia per quanto concerne le capacità agonistiche: in ogni caso mi auguro di vedere una gara ben disputata da entrambe le formazioni, in modo da fornire una gradevole serata a un pubblico che sarà certamente numeroso".

 

"Comunque andrà a finire, io sono davvero felice per il percorso che abbiamo saputo portare avanti - commenta invece Paolo Francia, allenatore degli Amatori Vezzano - Nell'annata 2018/2019 ci siamo resi protagonisti di una buona traiettoria nel campionato Amatori Open A del Csi, giungendo fino ai quarti di finale play off: durante il Torneo "Amatori della Montagna", siamo riusciti a muoverci sulla stessa falsariga. La competizione che si chiuderà domani è stata contraddistinta da un livello impegnativo: tuttavia abbiamo comunque saputo cogliere notevoli soddisfazioni calcistiche, che diventano ancora più prestigiose considerando la composizione del nostro organico. Il Vezzano - prosegue Francia - ha una rosa quasi interamente composta da giocatori che hanno sempre e solo disputato le categorie amatoriali: inoltre siamo una squadra fortemente legata al territorio, perchè quasi tutti gli effettivi provengono da Vezzano e dintorni. Ora - evidenzia il trainer degli "Asinelli" - ci apprestiamo a sfidare un Baiso Secchia che ha senz'altro un organico stellare: la compagine gialloblù è senza dubbio una signora squadra, che peraltro ha attitudini che appaiono diametralmente opposte rispetto alle nostre. Loro sono molto vivaci in zona gol: viceversa noi siamo straordinariamente efficienti in fase difensiva, ma nel contempo fatichiamo un po' a trovare la via della rete. Sarà quindi un duello molto interessante non solo per il prestigio della posta in palio, ma anche per il fatto di mettere a confronto due differenti concezioni di calcio. Ad ogni modo - prosegue il mister - credo che questo Vezzano abbia validi motivi di ottimismo: per come la vedo io, una solida retroguardia rappresenta la base giusta per arrivare a percorrere efficacemente la via del successo". Gli "Asinelli" avranno qualche problema legato alle assenze: "Purtroppo non potremo contare sugli attaccanti Lolli e Zobbi, entrambi infortunati - spiega il mister - Inoltre mancherà il centrocampista Fiorini, assente causa ferie. Ad ogni modo, salvo altre sorprese dell'ultima ora, non pensiamo di ricorrere a nuovi innesti".

 

Il Torneo "Amatori della Montagna" è allestito da Pol. Salvaterra e Us Rondinara, sotto l'egida della Uisp: Prodi e Francia sono concordi nel rivolgere un rilevante plauso all'indirizzo degli organizzatori. "Questa è una manifestazione che ha debuttato nel migliore dei modi, guadagnando fin da sùbito attenzione e credibilità - affermano i due tecnici finalisti - Pur essendo nato soltanto quest'anno, si tratta di un Torneo che ha saputo immettersi con notevole efficacia nella realtà sportiva del nostro Appennino: tutte queste sono ottime basi in vista delle prossime edizioni, che aspettiamo fin da ora con grande fiducia".

 

EVENTI COLLATERALI. La finalissima non sarà l'unico ingrediente dell'intensa serata vianese. Il programma avrà infatti inizio alle ore 20, con un'amichevole di calcio femminile tra la Pol. Casalgrandese di Eccellenza e una selezione della Montagna: un confronto senza dubbio da non perdere, specie considerando la vivacità e le prerogative tecniche che caratterizzano le protagoniste in campo. Alle ore 20.50 scatterà invece la partita di rugby tra Reggio e Parma, una sfida promozionale che vedrà impegnati i ragazzini di 10 e 11 anni del Settore giovanile targato Valorugby Emilia. Lo stesso Valorugby sarà presente pure con una delegazione della Prima squadra, che nella passata stagione ha vinto la Coppa Italia oltre ad arrivare fino alle semifinali del Top 12: l'appuntamento di Viano sarà quindi un'ulteriore occasione per applaudire i beniamini del rugby di casa nostra. 

Dalle 21.30 spazio quindi alla finalissima del Torneo "Amatori della Montagna": tra gli spettatori ci sarà pure la prestigiosa presenza di alcuni giocatori della Reggio Audace, che consegneranno una casacca granata ai capitani di Baiso Secchia e Vezzano. Al termine, il palcoscenico sarà tutto per le premiazioni: tra i riconoscimenti che saranno attribuiti c'è quello per il miglior realizzatore del Torneo, ma anche l'alloro che gratificherà la squadra vincitrice della classifica fair play. Il tutto a ingresso rigorosamente gratuito: funzionerà il servizio bar, dove sarà disponibile anche del gustoso gnocco fritto. 

 

Nelle foto, le due finaliste del Torneo "Amatori della Montagna": il Baiso Secchia e il Vezzano.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'