In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Sinermatic Ozzano, tutto in 40 minuti

19/04/2019


Sinermatic Ozzano, tutto in 40 minuti

 

 

Sabato sera in contemporanea alle 20:30 si chiude la stagione regolare della Serie B. Il campionato ha già la sua capolista matematica, Orzinuovi, e l'ultima della classe già retrocessa, Desio. Olginate 10^, Crema 14^ e Lugo 15^ sono già sicure della loro posizione finale, tutte le altre invece si giocano qualcosa di importante.

 

Lo sanno bene i New Flying Balls che negli ultimi 40 minuti di campionato al Pala Arti Grafiche Reggiani contro San Vendemian, si giocano il tutto e per tutto per conquistare la matematica salvezza anticipata e centrare un obiettivo comunque prestigioso per una piccola realtà al primo anno nel terzo campionato nazionale. La Sinermatic si dovrà concentrare esclusivamente su se stessa, senza interessarsi dei risultati provenienti dagli altri campi. In caso di vittoria infatti, Ozzano sarebbe matematicamente salva, in caso di sconfitta sarebbe sicuramente 12^ (in caso di arrivo a tre la classifica avulsa premia Scandiano che precederebbe nell'ordine Ozzano e Lecco) e dovrà conquistare la salvezza attraverso l'insidiosa lotteria dei play-out contro Lugo.

 

Ma chi dovrà affrontare la Sinermatic sabato? L'avversario è San Vendemiano, formazione veneta neopromossa che per buona parte della stagione è stata la principale sorpresa del campionato. La squadra è formata da giocatori giovani e da atleti di categoria molto pericolosi; i Flying ne sanno qualcosa visto che lo scorso 6 gennaio uscirono sconfitti dal Palasport di San Vendemiano con 23 lunghezze di scarto. I veneti fra l'altro arriveranno ad Ozzano in settima posizione con 32 punti e con un piede e mezzo nei play-off, ma la matematica ancora non li premia (se dovessero perdere con le vittorie di Vicenza e Bernareggio sarebbero fuori); quindi anche loro scenderanno in campo con la massima motivazione e con la voglia di vincere.

 

I trevigiani sono allenati da coach Marco Mian e dall’inizio della stagione si sono rinforzati inserendo Stefano Borsato, play-guardia classe ‘86 che dopo una carriera in A2 (Siena, Piacenza, Jesi e Forli) ha scelto di sposare il progetto della Rucker contribuendo finora con 9.5 punti e il 36% nel tiro da 3 punti. Oltre a Borsato sono altri 5 gli uomini quasi sempre in doppia cifra per la "Sanve": Bloise con 13.2 punti a cui aggiunge il 36% da tre punti, Perin con 14.3 punti conditi da 5.5 assist , Mossi che viaggia 15.1 punti a con il 43% da tre punti, Malbasa che aggiunge ai 11.9 punti 6.2 rimbalzi e Jacopo Vedovato, cresciuto durante il corso della stagione, che fattura 9.1 punti con 7.2 rimbalzi. Buono anche il contributo di capitan Rossetto e dagli under che vengono dalla panchina: Bartoli, Lurini, Battistuzzi e Oyeh.

 

Ecco il commento sugli avversari di coach Federico Grandi alla vigilia di questo ultimo e decisivo match. “San Vendemiano è una squadra di grande ritmo e talento, un ottimo mix tra giocatori di esperienza e giovani promettenti."

 

Come Ozzano potrà arginare la squadra bianconera? "Dobbiamo pensare esclusivamente a noi e a giocare la nostra miglior pallacanestro soprattutto sotto l’aspetto tecnico-tattico. Sarà fondamentale limitare le palle perse e gli errori banali, rispettare le spaziature e fare le scelte giuste in entrambi i lati del campo." 

 

Coach Grandi, per chiudere, chiama a raccolta tutta Ozzano. "Giochiamo in casa davanti al nostro pubblico che durante tutta la stagione è stato costantemente il nostro sesto uomo in campo. Sabato come non mai abbiamo bisogno del calore di tutto il paese, per spingere questi fantastici ragazzi oltre la fatica, per conquistare una vittoria che per noi sarebbe importante come vincere un campionato.“

 




Sinermatic Ozzano, missione compiuta. Rucker battuta ed e’ festa salvezza!

21/04/2019


Sinermatic Ozzano, missione compiuta. Rucker battuta ed e’ festa salvezza!

 

Sinermatic Ozzano – Rucker San Vendemiano 86 – 77

Parziali: 26-22; 47-47; 74-62

 

OZZANO: Salvardi ne, Folli 2, Morara 5, Chiusolo 6, Mastrangelo 5, Corcelli 1, Galassi 21, Giannasi ne, Ranocchi 4, Klyuchnyk 14., Dordei 15, Agusto 13 – All. Grandi

SAN VENDEMIANO: Vedovato 4, Bloise 25, Perin 11, Durante 2, Rossetto 6, Malbasa 19, Mossi 10, Lurini, Oyeh ne, Battistuzzi –All. Mian

Arbitri: Fiore (SA) - Di Martino (NA)

 

Sarà ancora Serie B! E’ una serena Pasqua quella della Sinermatic Ozzano, che fa il proprio dovere battendo la Rucker San Vendemiano 86 a 77 al termine di un match emozionante e festeggia insieme allo splendido pubblico biancorosso la permanenza nel terzo campionato Nazionale.

 

In avvio di partita meglio i veneti che sfruttano la fisicità sotto canestro di Malbasa e i tiri da fuori di un ispirato Bloise per portarsi avanti (10-14 al 4’). Galassi da la carica dall’arco dei 6,75, ma dall’altra parte Perin risponde sempre da fuori riportando a due i possessi di vantaggio la formazione bianconera (13-17 al 6’). Klyuchnyk accorcia le distanze poi capitan Rossetto per la Sanve fa +5 (15-20). Lo stesso lungo ucraino e Dordei impattano il match a quota 20 al minuto 8, poi arriva il sorpasso Sinermatic a firma Gigi Dordei fino al 26-22 della prima sirena.

 

Secondo quarto che si apre con un botta e risposta Bloise-Galassi dalla lunga distanza (29-25) seguito da uno 0-7 di parziale ospite che fa tornare avanti la Rucker (29-32 al minuto 13). Coach Grandi si rifugia nel time out e Ozzano reagisce subito: 6-0 si break con Ranocchi che vola e schiaccia il 38-34 al 16’. Perin fa -2 ma Morara infila la tripla del +5 (41-36) subìto però annullata da Perin (41-39). Partita divertente, ritmi alti, attacchi bollenti, si arriva all’intervallo lungo sul 47 pari, tutto si decide nella ripresa.

 

Ozzano si stringe in difesa e costringe San Vendemiano a tre palle perse nei primi tre possessi. I Flying sfruttano al meglio il momento e volano a +6 con Agusto, Mastrangelo e Klyuchnyk (53-47). Il time out di coach Mian da la sveglia ai veneti che tornano sul -2 (53-51) sempre grazie ad un grande Bloise. Ozzano però è lucida e la reazione è immediata: Chiusolo, Agusto e bomba di Galassi per un 7-0 di parziale che vale il massimo vantaggio Ozzano (60-51 al 24’). Mossi non ci sta e con 5 punti consecutivi la Sanve rientra a -4 (60-56); ancora una volta la Sinermatic si fa trovare sul pezzo e con una tripla di Mastrangelo e due canestri di Agusto i Flying tornano a +9 (67-58 al 27’). Un tecnico al capitano ozzanese ferma l’inerzia, ma solo per pochi istanti: Dordei, Galassi e Klyuchnyk trovano nelle azioni successive i canestri che valgono il +12 alla terza sirena (74-62).

 

Nell’ultimo periodo si parte con i padroni di casa che trovano da sotto i canestri di Dimitri Klyuchnyk e di Matteo Folli che valgono al minuto 32’30” il massimo vantaggio (+16 sul 78-62) e che fanno infiammare il pubblico locale, che ora ci crede davvero. Ma non è finita. Stanchezza e tensione cominciano a farsi sentire sulle gambe e sulle braccia delle Palle Volanti; negli attacchi successivi, da due punti, dalla lunga distanza e anche dalla lunetta il ferro si fa nemico respingendo ogni tiro biancorosso. San Vendemiano capisce che è il momento giusto per riaprire il match e così fa, in quattro minuti un parziale di 0-11 riporta a -5 la formazione ospite (78-73 al 37’), facendo sensibilmente alzare le palpitazioni al pubblico di fede ozzanese. Gli dèi del basket in qualche modo sorridono ad Ozzano, visto che Perin e Bloise falliscono in pochi secondi le triple del potenziale -2. Nel momento di massima sofferenza, a poco più di 120  secondi dalla fine delle ostilità è Dimitri Klyuchnyk a segnare la bomba che sblocca la Sinermatic e fa esplodere il Pala Arti Grafiche Reggiani (81-73). Mossi perde palla, Ranocchi da sotto fa +10, i decibel del Palasport ormai sono altissimi. Bloise è l’ultimo a mollare, e un gioco da quattro punti (fallo di Galassi sulla tripla realizzata) vale il -6 Sanve all’ultimo giro di lancette (83-77). Klyuchnyk questa volta fallisce il match point, ma dall’altra parte lo scatenato Bloise non replica quanto fatto prima , sbagliando il canestro del -3. A 30 secondi dalla fine Matteo Galassi (MVP) dai 6,75m segna la tripla che mette fine ad ogni dubbio: Ozzano è salva! Finisce 86 a 77, la bolgia del Pala Grafiche Reggiani può ora festeggiare con squadra, staff e società.

 

La Sinermatic Ozzano vince la 14^ partita della stagione e con 28 punti raggiunge con merito quella salvezza anticipata che prima del match contro Cesena sembrava ormai un miraggio. La sconfitta di San Vendemiano, invece, è agrodolce: i veneti perdono il 7° posto in classifica, ma grazie alla contemporanea vittoria di Faenza contro Bernareggio possono festeggiare l’ingresso ai play-off, da ottava della classe.

 

Per la Sinermatic Ozzano termina nel weekend di Pasqua la prima avventura nel campionato di Serie B, centrando appieno l’obiettivo prefissato, la salvezza. Appuntamento a settembre quando il pubblico ozzanese potrà tornare a gustarsi le emozioni donate dalla palla a spicchi, ancora una volta in Serie B!

 

Ufficio Stampa Sinermatic Ozzano

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'