In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

Silverstone: si rivede Alcoba, Rossi stringe i denti

20/08/2019


Silverstone: si rivede Alcoba, Rossi stringe i denti

 

 

Il Team Kömmerling Gresini Moto3 riparte da Silverstone con una formazione ancora rimaneggiata: da una parte l’assenza di Gabriel Rodrigo, ancora concentrato nella riabilitazione di bacino e clavicola (sarà di ritorno quasi certamente a Misano), dall’altra con un Riccardo Rossi infortunatosi alla mano durante un allenamento di flat track la scorsa settimana.

 

L’italiano si è procurato una frattura composta dell’ultima falange dell’indice della mano destra e partirà comunque alla volta dell’Inghilterra per testare le proprie condizioni e continuare il suo anno d’apprendistato mondiale anche sul mitico tracciato di Silverstone.

 

Dopo la convincente prova di Spielberg, sarà nuovamente Jeremy Alcoba a sostituire Rodrigo nel Team Kömmerling Gresini Moto3: per il giovane catalano sarà un’esperienza completamente nuova, a partire dal suo primo viaggio oltre Manica.

 

Un fine settimana che si preannuncia complicato ma al tempo stesso stimolante per i due giovanissimi piloti Gresini che inizierà con le prime libere del venerdì alle 10:00 ora italiana.

JEREMY ALCOBA #52

 

“Intanto voglio ringraziare il team e Fausto per darmi la possibilità di essere nuovamente con loro a Silverstone, sono al settimo cielo. Non sono mai stato nemmeno in Inghilterra e SIlverstone la conosco grazie alla play… Obiettivi sono pochi ma chiari: imparare in fretta dai migliori e mettere tanti chilometri a referto per crescere in fretta, poi non si sa mai, magari ci scappa pure un “puntito”, ma ripeto, l’importante sarà fare esperienza”.

RICCARDO ROSSI #54

 

“Purtroppo mi sono fatto male facendo flat track mentre mi preparavo per Silverstone. Mi sono fratturato l’ultima falange dell’indice della mano destra, ma sono convinto che in Inghilterra potrò correre bene. Silverstone è una pista molto bella e altrettanto difficile, ma daremo il massimo come sempre”.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'