In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Ravenna FC: al Benelli arriva il Sudtirol

Si alza il sipario sulla stagione 20-21,

26/09/2020


Ravenna FC: al Benelli arriva il Sudtirol

 

 

 

 

Seguici su Facebook: ROMAGNASPORT

 

 

 

C’è grande curiosità per l’esordio del Ravenna, una rosa quasi completamente rinnovata, un nuovo allenatore ed un Benelli che piano piano comincia a ripopolarsi vista l’ordinanza regionale. Ma soprattutto tanta, tanta voglia di riscatto. Sullo sfondo un calcio che, gestendosi nei meandri delle normative post Covid, vuole ripartire dalle emozioni del campo, delle corse, del pallone che finalmente torna a rotolare.

 

Il Ravenna di Magi riparte dopo una riammissione che, per ovvi motivi, ne ha rallentato lo sviluppo. Sono infatti ancora numerosi gli elementi che arriveranno per completare la rosa, ma chi è già a disposizione ha già dimostrato un buon affiatamento e buone risposte nei due prestigiosi test di precampionato contro Pordenone e Atalanta. In mattinata ufficializzato Paolo Marchi, difensore centrale mancino che arriva in prestito dalla Reggina a completare il pacchetto dei centrali della rosa.

 

L’avversario che terrà a battesimo i giallorossi non sarà di certo dei più morbidi, il Sudtirol è una squadra rodata ed ambiziosa che punta decisamente ai vertici della classifica. Per la squadra di Vecchi alle spalle anche una partita ufficiale, che è valsa il passaggio del turno in TIM CUP contro il Latte Dolce Sassari. Tra gli ospiti in dubbio il ravennate Turchetta, non al meglio e squalificato El Kaouakibi.

 

Il Ravenna probabilmente ripartirà dal 433 visto nelle prime uscite con due esterni in appoggio a Mokulu, tutti a disposizione i giallorossi.

 

La nota lieta della gara è che finalmente ci sarà un’apertura graduale dello stadio, con un numero contingentato di persone autorizzato nella serata di venerdì dall’ordinanza del presidente della regione Bonaccini, un ulteriore passo avanti verso il tentativo di tornare alla normalità, il calcio, sport popolare per eccellenza, , sport popolare per antonomasia, senza pubblico perde il grosso del suo fascino.

 

 

 

Nella conferenza stampa pre gara il mister ha così illustrato l’avvio della stagione giallorossa ”C’è curiosità di vedere i progressi fatti in queste settimane, sappiamo di affrontare un avversario che ha un progetto tecnico che va avanti da anni inserendo sempre elementi per alzare il livello. Noi in questa estate siamo ripartiti da zero, ma dobbiamo nascondere questo gap e lo possiamo fare con tanta umiltà, tanto spirito di sacrificio ed un pizzico di incoscienza. Questo ci vuole per superare i nostri limiti. Sappiamo che la squadra è ancora in costruzione, ma dobbiamo essere bravi a tirar fuori almeno il cento per cento dai nostri calciatori.”

 

Direttore di gara: Marco Emmanuele (Pisa) Assistenti: Davide Conti, Stefano Galimberti (Seregno) Quarto uomo: Simone Pistarelli (Fermo)

 

 

I CONVOCATI:

 PORTIERI: 22 Raspa Matteo 2001, 12 Salvatori Giovanni 2002, 1 Tonti Alessandro 1992

 DIFENSORI: 25 Jidayi William 1986 , 23 Caidi Nebil 1988, 2 Alari Alberto 1999, 14 Zanoni Enrico 1999, 4 Shiba Cristian 2001, 6 Martino Cesprini 2002, 13 Paolo Marchi 1991, 19 Antonio Stellacci 2002

CENTROCAMPISTI: 27 Papa Salvatore 1990, 5 Fiorani Marco 2002, 8 Simone Franchini 1998, 11 Marco Marozzi 1999, 16 Nicholas Marra 2002

ATTACCANTI: 21 Sereni Marcello 1996, 9 Mokulu Benjamin 1989, 7 Daniele Ferretti 1986, 10 Marco Meli 2000, 17 Simone Mancini 2001

 

 

 

Luca Zignani 

Ravenna Football Club 1913




Al Benelli il Ravenna mette paura ad un solido Sudtirol

27/09/2020


Al Benelli il Ravenna mette paura ad un solido Sudtirol

 

Giallorossi sugli scudi che giocano alla pari del quotato Sudtirol che si impone 2-1

Un buon Ravenna che inizia a fare vedere le idee di Magi esce a testa alta dal Benelli dopo avere giocato alla pari con il quotato Sudtirol che con un gol per tempo riesce a portare a casa l’intera posta. Fantastico ingresso in campo di Sereni che regala un gol da cineteca.

Sudtirol che parte subito in pressione volendo imporre la più alta caratura tecnica, ma il Ravenna non si fa sottomettere e risponde colpo su colpo. L’asse Fiorani – Ferretti riesce a lavorare bene sulla fascia destra e le prime giocate offensive dei giallorossi strappano gli applausi del pubblico presente. Sono marcate Ravenna anche le prime due conclusioni nello specchio, che arrivano entrambe dal destro di Franchini, ma Polizzi controlla senza troppo affanno. Al 25’ vantaggio ospite, cross deviato che arriva al limite dell’area sui piedi di Tait che non lasca scampo a Tonti. Il Sudtirol prova due minuti dopo con Casiraghi a raddoppiare, ma Tonti è attento e con una bella parata sventa il pericolo. Alla mezz’ora Mokulu con un tiro a spiovere dall’area cerca il pareggio, ma la palla esce di poco alta. Emozioni anche allo scadere, prima l’infortunio di Polak che lascia spazio a Curto, poi la conclusione a giro di Fishnaller che termina alta.

Il secondo tempo riparte a ritmi meno intensi del primo con il Sudtirol che cerca di controllare la gara ed il Ravenna che fatica a trovare gli spazi per pungere. All’8’ arriva anche il primo cambio per i giallorossi che inseriscono Sereni al posto di Meli per dare più spinta in avanti. Al 10’ bell’azione insistita degli ospiti che arrivano al cross sul secondo palo ma la palla deviata è troppo lunga per Mokulu. Un arbitraggio troppo all’inglese fa scaldare gli animi in campo ed arriva un giallo a Magi per proteste. Sereni subito pericoloso con un bel dribbling ed un destro secco che però esce dallo specchio. Di nuovo Sereni al 15’ aggancia al limite dell’area, scarta un avversario e con un tiro a giro toglie la ragnatela dal sette, gol capolavoro! Ravenna adesso vola sulle ali dell’entusiasmo e Mokulu mette dentro una palla velenosissima che nessuno riesce a ribadire in rete. I giallorossi ci credono si affacciano sempre più nell’area con Sereni che è una spina nel fianco nella difesa ospite. Al 27’ il 21 giallorosso serve una gran palla a Mokulu che conclude in diagonale sul quale ci arriva Polizzi con un guizzo. Al 29’ la doccia fredda con Beccaro che si accentra e fa partire un destro dal limite dell’area che fulmina un incolpevole Tonti. Il gol del Sudtirol smorza l’animo dei giallorossi e le maggiori rotazioni anche in panchina fanno il resto, il Ravenna non riesce più a pungere. Anzi al 44’ Beccaro scheggia la traversa su un bel traversone di Tait. C’è ancora spazio per un bel tiro di Franchini che di nuovo Polizzi sventa con sicurezza. E’ l’ultimo sussulto di una gara che ha confermato le impressioni della vigilia con un Sudtirol più avanti nel progetto, ma un Ravenna che dimostra già buone trame di gioco e buona intensità, sottolineata anche dagli applausi del pubblico presente.

 

Seguici su Facebook: ROMAGNASPORT

 

TABELLINO:

Ravenna Football Club 1913 – Sudtirol: 1-2

Serie C – s.s. 20/21 – Girone B – 1^ Giornata

Ravenna Football Club 1913: Tonti, Zanoni, Shiba, Alari, Jidayi, Meli (8′ st Sereni), Fiorani, Papa, Ferretti (29′ st Marozzi), Franchini, Mokulu. A disp.: Raspa, Salvatori, Caidi, Cesprini, Mancini, Marchi, Marra, Stellacci. All.: Giuseppe Magi.

Sudtirol: Poluzzi , Fabbri, Vinetot, Odogwu (33′ st Gatto), Fishnaller, Davì, Karic (18′ st Beccaro), Casiraghi (18′ st Rover), Greco (33′ st Fink), Tait, Polak (46′ pt Curto). A disp.: Meneghetti, Gigli, Pircher, Gabrieli, Semprini. All.: Stefano Vecchi.

Reti: 25′ pt Tait, 16′ st Sereni, 29′ st Beccaro.

Note: Ammoniti: Zanoni, Fiorani, Papa

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'