In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

S.Ermete vs Due Emme 1-4

21/09/2019


S.Ermete vs Due Emme 1-4

Primo stop per il S.Ermete, che viene sconfitto per 4 a 1 da una Due Emme che ha meritato la vittoria. Partono fortissimo i locali, che passano in vantaggio al dodicesimo con Mancini, che in diagonale batte Tatullo. Il S.Ermete ha il demerito di non segnare subito il secondo gol, è miracoloso il portiere ospite su un colpo di testa ben angolato di Belloni. 

Nel secondo tempo uno-due micidiale degli ospiti, che pareggiano all'ottavo con un gran tiro di Giacobbi, e passano in vantaggio due minuti dopo grazie al colpo in testa in tuffo su azione d'angolo di Krastev. Al minuto settantatre il fatto che indirizza la partita: Vukaj viene abbattuto in uscita da Tatullo, l'arbitro incredibilmente lascia proseguire e lo stesso Vukaj viene espulso per proteste. Il gioco riprende e Giordani da fuori area fulmina Rossi. A dieci minuti dalla fine, col S.Ermete sbilanciato a cercare di riaprire la partita, Gregori in contropiede chiude i conti.

 

S.ERMETE 1 12' Mancini

DUE EMME 4 53' Giacobbi, 55' Krastev, 73' Giordani, 85' Gregori

 

S.ERMETE: Rossi, Bellanti (75' Bonifazi), Genghini (85' Tosi Brandi), Ciccarelli, Fini, Castiglioni, Marcaccio (55' Contadini), Gacovicaj, Belloni (65' Fuchi), Vukaj, Mancini (62' Molari). Panchina: Vandi, Censi, Pacaj, Galassi. All. Pazzini.

 

DUE EMME: Tatullo, Mambelli, Batani, Montesi, Krastev, Manucci (65' Giordani), Giacobbi (81' Sartini), Carrozzo (70' Balestra), Gregori, Santantonio (65' Cimatti), Yabre. Panchina: Ceccaroni, Barocci, Donadei, Ariyo, Rossini. All. Rossi.

 

Ammoniti: Ciccarelli (SE)

Espulsi: Vukaj (SE)

 

Arbitro: Gherardini di Faenza, assistenti: Melnychuk, Garelli.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'