In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Atletica

Running 1000 2k19

1013 iscritti alla seconda edizione del cross più bello dell’anno

19/01/2019


Running 1000 2k19

Tre tracciati, 13 gare su distanze comprese fra i 1500 metri e gli 8 chilometri, 1013 iscritti (597 uomini e 416 donne), con la più giovane che non ha ancora compiuto 12 anni e il più anziano che si appresta a spegnere 84 candeline.

Sono questi i numeri della seconda edizione del “Running 1000”, i Campionati Regionali per club di Corsa Campestre che si terranno nella mattinata di domani al Parco Ippodromo di Cesena.

“Quello dello scorso anno per noi è stato un debutto assoluto nell’organizzazione di una manifestazione di questo tipo – racconta il presidente endassino Umberto Pallareti – le problematiche da risolvere nell’organizzazione di una gara di cross sono varie e spesso imprevedibili. Nonostante la nostra inesperienza tutto ha funzionato a dovere e abbiamo ricevuto i complimenti di tutto il mondo sportivo e dell’amministrazione comunale.

Ripetere l’evento era più che naturale, era doveroso: verso gli atleti che si sono entusiasmati per il percorso, verso la federazione di atletica che ci ha dato fiducia e nei confronti di tutti i nostri fantastici volontari che hanno fatto in modo che il nostro nostro primo tentativo diventasse una festa ben riuscita.”

Le competizioni prenderanno il via alle ore 9,15 con la gara riservata ai Master di età compresa fra i 35 e i 55 anni e si concluderanno alle 13,25 con i ragazzi under 16 che dovranno percorrere due chilometri e mezzo prima di tagliare la linea del traguardo.

Nella gara più attesa, quella dei senior maschi, i pronostici vedono favoriti due romagnoli, Alberto Della Pasqua e Nicholas De nicolò della Dinamo Sport di Bellaria, ma le previsioni potrebbero essere smentite dall’africano con targa bolognese Kabà (Celtic Druid Castenaso).

Fra le donne invece i riflettori sono tutti puntati sulle modenesi Chiara Casolari, vincitrice della prima edizione,  e Martina Cornia, capace lo scorso anno di vestire la maglia azzurra della squadra under 20 quando faceva ancora parte della categoria Allieve



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'