In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Rose & Crown Villanova Tigers – Sporting Club Cattolica 71-65

Cattolica indomita, ma non basta alla tigers arena le tigri Rose&Crown fanno… tredici!

22/01/2019


Rose & Crown Villanova Tigers – Sporting Club Cattolica 71-65

 

La squadra di coach Rustignoli di grinta resta in testa al campionato. E venerdì derby con il Basket 2000 San Marino

 

Arriva un altro successo per i Rose & Crown Villanova Tigers (il 13esimo su 14 gare) che, nel testacoda contro lo Sporting Club Cattolica, vincono per 71-65 al termine di un match ben più in equilibrio di quanto la classifica lasciasse pensare.

 

Sin dall’avvio, infatti, i cattolichini si mostrano attivi e, trascinati da un buon Adanti, riescono addirittura a mettere il naso avanti. I padroni di casa ballano un po’ in difesa, ma in attacco è grazie ad un preciso Saccani che i Tigers chiudono sul +2 alla prima sirena.

 

Nel secondo quarto, cambiano gli interpreti ma lo spartito resta identico: tanti liberi muovono l’attacco di casa, che hanno un buon impatto della panchina con Bronzetti e Tommaso Guiducci, mentre tra le fila ospiti è l’autentica intifada di Cavoli a tenere in scia Cattolica.

 

Al rientro dagli spogliatoi, le percentuali non si abbassano: entrambe le formazioni tirano tanto e tirano bene soprattutto dall’arco, con Ciandrini che risponde al duo Saccani-Ambrassa. Un paio di sortite di Serpieri, però, scavano il primo solco, con il divario che, ad inizio ultimo quarto, supera anche la doppia cifra.

 

Quando la partita sembra ormai indirizzata, grazie anche ai canestri di Buo, ecco la riscossa degli ospiti che, con Siragusa e D’Orazio, approfittano di alcune gravi amnesie difensive dei Tigers. Si arriva così, a sorpresa, ad un finale punto a punto: dalla lunetta Bronzetti e Panzeri fanno 1/4, ma il rimbalzo in attacco di Bollini è oro puro, dando la possibilità a Saccani di mettere, sempre dalla linea della carità, la parola fine su una gara tutt’altro che banale.

 

“Di questa partita dobbiamo prenderci tutto il buono, ossia un buon impatto dalla panchina che ha prodotto una buona distribuzione di punti e responsabilità, oltre che una fase offensiva in cui, in alcuni frangenti, abbiamo costruito ottimi tiri con una buonissima circolazione di palla. – spiega coach Valerio Rustignoli – Chiaramente, ci sono anche molte cose che ci devono far riflettere: 65 punti subiti sono troppi, soprattutto se consideriamo che spesso abbiamo lasciato troppo ai nostri avversari. Inoltre, – prosegue il coach neroverde – non siamo sempre bravi a dare continuità alle cose che facciamo.

Il calendario ci propone un livello sempre crescente di avversari: il derby di venerdì contro il Basket 2000 di San Marino sarà per noi un nuovo banco di prova, in cui testare la nostra condizione e le nostre convinzioni”.

 

Rose&Crown Villanova Tigers, come ogni volta, dedica la partita appena conclusa all’amico Alex Gavagna, dirigente e giocatore di basket di Cno Santarcangelo, afflitto da un virus rarissimo, e ricoverato presso l’ospedale di Cesenatico, reparto riabilitazione. (foto Alfio Sgroi)

 

Promozione – Girone F

Rose & Crown Villanova Tigers – Sporting Club Cattolica 71-65

(16-14; 37-33; 57-49)

Tigers: Bronzetti 5, Panzeri 6, Rossi M. 4, Ambrassa 7, Guiducci F., Semprini, Guiducci T. 7, Rossi A., Buo 8, Serpieri 8, Saccani 24, Bollini 2. All. Rustignoli.

 

Cattolica: D’Orazio 8, De Rosa, Crugnale, Cavoli 21, Pieraccini 1, Massanelli, Ciandrini 6, Siracusa 17, Simoncini Fuzzi, Adanti 12. All. Cotignoli

 

Arbitri: Romano e De Luigi

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'