• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Nazionali | Serie B Nazionale

Raggisolaris Blacks Faenza 77 Tecnoswitch Ruvo di Puglia 75 (15-15; 37-29; 60-51)

Pagina 1 di 1

07/12/2023

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Apoteosi Raggisolaris  Blacks: con una grande difesa battono la capolista

Grazie ad un capolavoro difensivo i Blacks superano la capolista Ruvo di Puglia, allungando la serie positiva con i pugliesi. Nelle dieci sfide disputate in poco più di due anni infatti i faentini conducono 8-2. Prima di parlare dei meriti di Faenza, vanno fatti i complimenti alla Tecnoswitch che con quel parziale di 18-4 negli ultimi minuti ha confermato ancora una volta tutta la sua forza. Il successo dei Raggisolaris è arrivato al fotofinish grazie ad un canestro di Vico, ma è una vittoria del gruppo, perfetto in difesa, come dimostrano i soli 6 punti concessi a Jackson, giocatore da 18.2 punti di media. Per i tanti tifosi presenti al PalaCattani questa resterà una serata indimenticabile.

Ruvo prova a fare subito la voce grossa con Leggio e Galmarini, ma i Blacks sfoderano una grande difesa che sopperisce all’attacco poco efficace e al primo riposo il punteggio è di perfetta parità: 15-15. Quando i canestri inizino ad arrivare, Faenza passa a condurre, grazie a Papa, che con sei punti consecutivi porta Faenza sul 25-20, vantaggio che toccherà anche il 33-25 grazie ai liberi di Galassi. All’intervallo i Blacks sono avanti 37-29, ma il dato più importante sono i 29 punti concessi ad una squadra come Ruvo e la supremazia a rimbalzo (23-11).

Al rientro in campo la Tecnoswitch prova a reagire, ma Faenza non si disunisce, respingendo ogni tentativo di rimonta. E quando capitan Petrucci si accende segnando due triple consecutive, arriva anche il massimo vantaggio: 71-57 a 5’18’’ dalla fine. Ruvo piazza un break di 18-4 in pochi minuti, frutto anche di alcune palle perse dei Raggisolaris dovute alla pressione dei pugliesi. A 32’’ dalla fine il punteggio è 75-75 e tutto si decide nel finale. Vico a 12’’ dalla sirena firma il canestro del sorpasso in penetrazione, Ruvo affida l’ultimo tiro a Contento, ma la sua tripla è corta e i Blacks possono così esplodere di gioia per una vittoria davvero meritata, come ha sottolineato anche coach Campanella in conferenza stampa.

Raggisolaris  Blacks Faenza 77  Tecnoswitch Ruvo di Puglia 75  (15-15; 37-29; 60-51)

BLACKS FAENZA: Galassi 11, Papa 20, Siberna 1, Vico 15, Naccari ne, Poggi 8, Ballarin ne, Petrucci 16, Aromando 4, Tomasini ne, Pastore 2. All.: Lotesoriere

TECNOSWITCH RUVO DI PUGLIA: Galmarini 21, Granieri ne, Toniato 8, Contento 9, Ghersetti, Jackson 6, Eliantonio, Traini 12, Leggio 19, Diomede ne. All.: Campanella

Arbitri: Pulina – Caneva

NOTE. Tiri da 2: Faenza: 25/44, Ruvo di Puglia: 18/33; Tiri da 3: Faenza: 4/11, Ruvo di Puglia: 9/24; Tiri liberi: Faenza: 15/19, Ruvo di Puglia: 12/17; Rimbalzi: Faenza: 33, Ruvo di Puglia: 27.

 

Luca Del Favero

RAGGISOLARIS FAENZA SSD ARL

Capo Ufficio Stampa

I Raggisolaris Blacks Faenza ospitano la capolista Ruvo di Puglia

Pagina 1 di 1

05/12/2023

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

I Raggisolaris Blacks Faenza ospitano la capolista Ruvo di Puglia

Mercoledì di fuoco al PalaCattani. Alle 20.30 arriverà la capolista Tecnoswitch Ruvo di Puglia, formazione che ha perso soltanto una partita delle dodici disputate.

I biglietti si possono acquistare on line sul circuito di Liveticket o dalle 19.30 di mercoledì alle biglietterie del PalaCattani.

L’AVVERSARIO Prima in classifica con una sola sconfitta in dodici partite e quattro punti di vantaggio sulle inseguitrici. Questo è il ruolino di marcia della Tecnoswitch Ruvo di Puglia, capolista del girone e squadra con il miglior numero di vittorie di tutta la B Nazionale.

Gli uomini di coach Federico Campanella sono reduci dal successo in casa di Fabriano arrivato negli ultimi secondi dopo una grande rimonta e sempre nel finale di gara hanno subito l’unica sconfitta, maturata a Roseto.

Il miglior realizzatore di Ruvo di Puglia è la guardia statunitense Darryl Joshua Jackson che viaggia a 18.1 punti di media (domenica a Fabriano ne ha segnati 34), seguito dalla guardia Marco Contento con 15.9. Il reparto esterni può contare anche sul playmaker d’esperienza Andrea Traini e sulle guardie Luca Toniato, che abbina tecnica a fisicità, e Manuel Diomede, ottimo tiratore.

Sotto canestro la coppia formata da Gianmarco Leggio (13.3 punti di media) e Lorenzo Galmarini (7.7 rimbalzi) sta confermandosi tra le migliori del campionato e a loro si è aggiunto da qualche settimana Giacomo Eliantonio che ha sostituito Ilia Boev, infortunatosi dopo soltanto tre partite. Il quarto lungo è il centro Mario Ghersetti, classe 1981, grande leader dentro e fuori dal campo.

Il roster di Ruvo di Puglia si completa con Giacomo Garnieri, play\guardia classe 2006.

Blacks e Tecnoswitch si sono già affrontate a settembre in semifinale di Supercoppa dove a vincere furono i pugliesi per 76-70. Quella di mercoledì sarà la decima sfida tra i due club (la prima in stagione regolare) con i faentini che conducono 7-2.

L’AVVERSARIO “Ruvo di Puglia è un’ottima squadra e i risultati lo dimostrano – afferma coach Alessandro Lotesoriere -. È l’ammazzacampionato e la sua unica sconfitta è arrivata con un buzzer beater. Ha un roster molto competitivo con tanti giocatori che hanno un lungo passato in A2, ma credo che la sua vera forza sia stata quella di diventare squadra in pochi mesi grazie all’ottimo lavoro di coach Campanella. Spesso infatti ha avuto a disposizione soltanto sei uomini e nonostante le emergenze ha vinto le partite, mostrando grande affiatamento nel gruppo. Anche domenica scorsa a Fabriano, campo difficilissimo da espugnare, ha vinto nel finale grazie ad un’ottima rimonta.

Queste partite si devono affrontare con il massimo dell’attenzione, ben sapendo che dato l’alto coefficiente di difficoltà e il valore dell’avversario, potrebbe non bastare una prestazione perfetta per vincere. Sicuramente dobbiamo crescere sotto tutti i punti di vista, aumentando l’aggressività in difesa e trovando sempre più fiducia in attacco, non perdendola nel caso dovessimo costruire buoni tiri senza segnare. Fondamentale sarà restare uniti nei momenti difficili e reagire sempre come è accaduto con Chieti e Jesi”.

 

Luca Del Favero

Capo Ufficio Stampa Raggisolaris Faenza

 

Commenti

PUBBLICITA'