In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

Prima di SuperLega: è di nuovo Ravenna-Piacenza

e la Consar vuole regalarsi un’altra impresa

26/09/2020


Prima di SuperLega: è di nuovo Ravenna-Piacenza

 

 

Domenica 27 settembre scatta il 76° massimo campionato di volley maschile. La brillante e convincente Consar di questo inizio di stagione ritrova al De Andrè la Gas Sales, battuta mercoledì, e punta a ripetersi. “Ma questa sarà tutta un’altra partita – ammonisce Bonitta – dobbiamo continuare a giocare la nostra pallavolo con energia e convinzione”

 

 

Si alza domani, domenica 27 settembre, il sipario sul 76° massimo campionato di volley maschile e Ravenna si appresta ad iniziare il suo decimo torneo di fila in A1/SuperLega con l’avversario che più di tutti, in questi anni, l’ha tenuta a battesimo, ovvero Piacenza (al Pala De Andrè, si comincia alle 18, con diretta Rai e direzione di gara affidata a Canessa di Bari e Santi di Città di Castello). La sfida tra le due città ha aperto, infatti, il campionato 2012/13 (in Romagna), il campionato 2014/15 (in terra emiliana) e quello dell’annata 2017/18 (ancora in Romagna). Ma soprattutto la decima avventura nella massima serie comincia dallo stesso avversario battuto mercoledì in Coppa Italia, un 3-0 netto ed eloquente che ha consegnato alla Consar il pass per i quarti della manifestazione. “Ma questa sarà tutta un’altra partita - si affretta a chiarire Marco Bonitta, coach della squadra ravennate - e non dobbiamo certo pensare di trovare un avversario arrendevole. Guardiamo il roster della Gas Sales e ci vediamo campioni ovunque, giocatori molto esperti, titolari nelle loro nazionali, soprattutto gli stranieri. La partita che abbiamo disputato mercoledì, per quanto sia stata ottima da parte nostra, non può fare più di tanto testo. Il vero Piacenza lo vedremo domani”.

 

Nella Gas Sales debutta in panchina coach Bernardi, che ha rilevato Andrea Gardini, che ha pagato l’inizio in salita della squadra, nella Consar sarà assente Stefani che proprio oggi debutta con l’Italia under 20 nella rassegna europea in Repubblica Ceca. E’ una Consar che vuole continuare nel bel percorso di questo inizio di stagione e aggiungere un altro tassello alla sua crescita: battere nuovamente una squadra tra le più quotate del lotto darebbe ulteriore entusiasmo e forza a un gruppo che sta trovando sempre più alchimia, intesa e convinzione di poter essere una sorpresa in positivo anche in questa annata. “La mia squadra deve continuare a giocare la sua pallavolo con energia e con convinzione – sottolinea Bonitta – ma anche con il pensiero che alcune cose devono essere fatte nella giusta maniera per provare a mettere in difficoltà Piacenza. Proviamoci, giochiamoci al meglio le nostre carte e vediamo che cosa si può portare a casa”.

 

Come nelle due gare di Coppa Italia, anche per questa prima di campionato ci sarà un po’ di pubblico al De Andrè, nella misura del 25% della capienza massima consentita come da nuova ordinanza regionale di giovedì pomeriggio. “Una partita davanti al pubblico, poco o tanto che sia, ha tutto un altro sapore – spiega il coach ravennate – tant’è che i ragazzi mi hanno confermato che mercoledì sera hanno avvertito il calore e la vicinanza dei tifosi. Poi ieri ho visto un po’ di gente davanti alla biglietteria del Pala Costa per la prevendita e questo è un buon segnale. Speriamo di regalare un’altra gioia al nostro pubblico”.

 

Per acquistare i biglietti in prevendita al botteghino del PalaCosta ci sarà modo anche oggi, sabato 26 settembre, fino alle 15 e domani, domenica 27, dalle 9 alle 13. I cancelli del Pala De Andrè si apriranno alle 17 e l’afflusso dei tifosi sarà scaglionato.

 

Ufficio stampa

Massimo Montanari

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'