In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti

Pontevecchio - Almira, un perfetto gemellaggio

18/06/2019


Pontevecchio - Almira, un perfetto gemellaggio

 

Nei giorni da Giovedì 13 a Domenica 16 Giugno, la Pontevecchio Calcio ha ospitato a Bologna una squadra di 14 ragazzini dai 12 ai 14 anni e 4 dirigenti accompagnatori del Club Marocchino “Association Armila Sportive” provenienti a dalla Città di Essaouira. L’idea è nata dal Sig. Assekour Essaid papà di uno dei tanti bambini marocchini che giocano nella Pontevecchio Calcio e mi ha visto subito coinvolto e, a mia volta, ho trascinato con me in questa impresa, la Società e le famiglie che si sono rese disponibili ad ospitare tutti i ragazzi e i loro accompagnatori.

Giovedì sera al loro arrivo gli ospiti Marocchini sono stati accolti dai ragazzi e dalle loro famiglie che per tre giorni li hanno ospitati nelle loro case.

Venerdì durante una breve visita al centro della città sono stati ospiti negli stand allestiti dalla UEFA in Piazza Nettuno per la presentazione dei Campionati Europei di Calcio, hanno quindi fatto visita all’Associazione El Ghofrane presso la quale, grazie al Presidente Gana Mohamed hanno pranzato.

Nel pomeriggio la formazione dell’ARMILA e quella dei pari età della PONTEVECCHIO si sono allenate insieme presso il Campo A. Mario sotto la guida degli allenatori di entrambe le Società. La serata si è conclusa con una cena alla quale hanno partecipato tutte le famiglie coinvolte, Italiane e Marocchine, oltre ad alcuni membri della cittadinanza intervenuta per l’occasione. Ognuno ha contribuito portando cibo e bevande, tutto ciò in un contesto gioviale e sotto le tende marocchine allestite per l’occasione.

Il Sabato mattina il programma prevedeva la visita al Museo Ducati, purtroppo saltato all’ultimo minuto, quindi i ragazzi hanno avuto la possibilità di effettuare una visita guidata più approfondita al centro della città. Nel tardo pomeriggio finalmente si è tenuto il tanto atteso Triangolare di Calcio tra la Squadra Marocchina e due nostre Formazioni. Sono intervenuti alla manifestazioni il Vice Console del Marocco Sig. Rached El Amri , il Presidente della Pontevecchio Calcio Sig. Nigro Giuseppe il Sig. Stefano Marchigiani in rappresentanza del presidente del Quartiere Savena Dott.sa Marzia Benassi, oltre al Delegato della F.I.G.C. Sig. Carati Enrico e al presidente dell’Associazione El Ghofrane Gana Mohamed. Il triangolare si è svolto in un ambito di sana sportività con il sostegno di un folto pubblico che gremiva la tribuna.

Dopo le premiazioni, la serata si è conclusa con una cena offerta dalla Pontevecchio Calcio svoltasi al campo A. Mario dove i ragazzi hanno continuato a giocare, fino a tarda sera, senza regole imposte dagli adulti ma seguendo unicamente le loro regole che non conoscono ostacoli di lingua, nazionalità o religione, dimostrando in questo modo quanto sia facile giocare, condividere emozioni e divertimento senza pregiudizi di genere.

Domenica mattina grazie alla generosa disponibilità concessa dai Gestori della Piscina Sterlino tutti i ragazzi italiani e marocchini hanno trascorso qualche ora in piscina prima di essere accompagnati allo Stadio Dall’Ara per assistere alla partita inaugurale dei campionati Europei per Nazioni tra l’Italia e la Spagna under 21. Per questo un doveroso ringraziamento va dato alla Federazione Italiana Gioco Calcio per la disponibilità dei Biglietti e alla U.I.S.P. che ha permesso che sette di questi bambini potessero scendere in campo accompagnati dai giocatori delle nazionali.

Finita la partita anche per i nostri ospiti è finita la vacanza, accompagnati all’aeroporto prima di salire sull’aereo hanno salutato l’Italia sventolando il tricolore, così come allo stadio sventolavano le bandierine italiane. Questa esperienza rimarrà impressa nei loro e nei nostri cuori e servirà a tutti per diventare persone migliori.

Grazie Almira, grazie Marocco, e Arrivederci

Tengo a precisare che questo evento fa parte e ne rappresenta la più bella delle conclusioni, di un più ampio progetto denominato “PLAY” che, da Novembre stiamo portando avanti con altre associazioni “Senza il Banco e Fraternal Compagnia” a favore dell’integrazione, per la lotta contro il Bullismo e le differenze di genere, il progetto ha dato vita a due bellissimi Docufilm visibile sui social. www.pontevecchiocalcio.it

Giannessi Giorgio



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'