• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNC

Pol. Castelfranco E. - Despar 4 Torri 70-96 (15-26, 17-21, 25-20, 13-29)

Pagina 1 di 1

14/03/2016

Pol. Castelfranco E. - Despar 4 Torri 70-96 (15-26, 17-21, 25-20, 13-29)

La Despar tiene il passo delle prime cinque e vincendo a Castelfranco continua nella corsa, molto bella, per uno dei quattro posti destinati ai play off. Al Palasport di Castelfranco Emilia la squadra di Cavicchioli si impone contro un battagliero Castelfranco che però oggettivamente non aveva i mezzi per ribattere ai granata e che alla lunga ha subito un pesante risultato. L’incontro si è incanalato da subito a favore di Ferrara che già nel primo quarto sferra un allungo che non sarà più ricucito, se non in parte, dai bianco-verdi. Il primo e unico vantaggio per i padroni di casa è sul primo tiro di Lusvraghi e da li il gap a sfavore aumenta fino al – 11 con cui si chiude il quarto dove Agusto e Pasquini insaccano 18 dei 25 punti realizzati. Anche nel quarto prima del riposo la musica non cambia e grazie ai cambi la Despar trova forze nuove tra le quali si rivede il “cecchino” Lugli che in quel frangente sostituisce Chiusolo già gravato di due falli e alla regia somma anche una buona dote di punti (che alla fine dell’incontro saranno 17). Bene anche Albertini e Brandani che guidano la truppa ferrarese al più 15 che segna il giro di boa. Il rientro è di quelli da dimenticare. Forse complice un naturale calo di tensione i granata commettono l’errore di abbassare la guardia, permettendo alla squadra di casa una preoccupante rimonta che la porterà, grazie soprattutto alla ritrovata vena dell’ex Del Papa e di Zucchini, al meno 5 a quattro minuti dal termine. Sarà però un fuoco di paglia perché il risveglio di Agusto & c. interromperà il sogno cullato dai modenesi di fare il colpo tanto utile alla classifica. Il quarto termina con il punteggio risistemato e un +10 che se non tranquillizza del tutto fa capire che quando i granata spingono sull’acceleratore per gli avversari c’è poco da fare. Parte così l’ultimo quarto quello che, di fatto, fa buttare la spugna alla squadra di casa che dopo soli tre minuti si ritrova a -19 (diventati poi alla fine -26). Che dire, missione compiuta. Il compito della Despar è abbastanza chiaro. Da qui alla fine dovrà giocare per cercare di vincerle tutte con l’obiettivo di entrare nel gruppo dei magnifici quattro dei play off. Lo stimolo è certamente grande come lo è la tranquillità con la quale i ferraresi potranno giocarsi le partite da qui alla fine. Le vittorie, chiare, degli avversari diretti fanno capire che il campionato si è assestato e che, con molta probabilità i suoi verdetti li darà solo con gli scontri diretti. Per questo motivo era fondamentale vincere a Castelfranco, e questo è successo. Le fatiche della Despar non si fermano è infatti in arrivo il turno infrasettimanale che mercoledì vedrà i granata impegnati al Pala 4t contro la Salus di Bologna, altra squadra ostica che poco, anzi niente, ha da perdere nello scontro con la Cavicchioli band.

 

 

Pol. Castelfranco E. - Despar 4 Torri 70-96 (15-26, 17-21, 25-20, 13-29)

Bk Pol. Castelfranco Emilia: Alessandro Romagnoli, Denis Tomesani 18 (6/8, 2/2), Umberto Zucchini 12 (1/3, 2/9), Giacomo Lavacchielli 5 (0/2, 0/2), Alex Biello 5 (1/2, 1/3), Antonio Del Papa 12 (4/11 da due), Luca Tedeschini 10 (1/4, 1/3), Alessandro Pedroni, Marco Lusvarghi 8 (4/7 da due), Giacomo Righi N.E.: Marcello Coslovi. All: G. Boni, vice: M. Berselli

Despar 4 Torri Ferrara: Mario Chiusolo 5 (1/6, 1/2), Denis Bergamin, Tommaso Fenati 2 (1/4, 0/1), Francesco Brandani 14 (4/6 da tre), Filippo Govi 3 (1/4, 0/2), Simone Parmeggiani 9 (1/5, 2/2), Andrea Lugli 17 (2/2, 3/7), Fabio Pasquini 16 (8/11 da due), Matteo Magni 3 (1/1 da tre), Giovanni Agusto 20 (10/16, 0/2), Filippo Albertini 7 (3/3, 0/1) N.E.: Aldo Martini. All: M. Cavicchioli, vice: A. Paggetti

 

Commenti

PUBBLICITA'