In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Giovanili

Per l'OR niente Final Eight per lo scudetto U21

ma la stagione termina a testa altissima

02/06/2019


Per l'OR niente Final Eight per lo scudetto U21

Il sogno è svanito ad un passo dal traguardo, che sarebbe già stato storico con l'accesso alla Final Eight del prossimo week-end a Roma.

 

Anche se non lotterà sino alla fine per lo scudetto di categoria, non si può che considerare meraviglioso il percorso compiuto dalla formazione Under 21 di casa OR Reggio Emilia, eliminata nel girone della fase nazionale di un campionato che ha visto i ragazzi di mister Sangermano protagonisti per un'intera annata.

 

Dopo la sconfitta rimediata sul campo della Fenice Veneziamestre nel primo match, non è bastato il 6-6 interno contro la L84 Volpiano, che a sua volta aveva battuto i veneti; al PalaRivalta è stata battaglia sin dai primi minuti, nonostante una OR di nuovo a ranghi ridotti senza gli squalificati Aieta e Akram Ben Saad e un altro elemento importante come Boufrida. Sotto in avvio, i granatini hanno operato il sorpasso con la doppietta di Valtin Halitjaha, prima del 2-2 ospite che ha portato all'intervallo. Serviva vincere di almeno 3 reti per centrare la qualificazione ed ecco che, sul 4-2 reggiano con uno-due degli scatenati Fation e Valtin Halitjaha, il sogno non era troppo lontano. Eduardo Luiz (tripletta per lui, le altre reti piemontesi portano la firma di Tambani, Rosano e Cafagna) ha rimesso però le cose a posto per la L84, impattando sul 4-4 prima del botta e risposta finale, con Ferrari e Fation Halitjaha a riportare ancora avanti due volte l'OR Reggio, ripresa infine sul 6-6 definitivo.

 

“Rimane una stagione straordinaria, anche se un pizzico di rammarico ce l'abbiamo – le parole del presidente granata Giuseppe Sagaria – Siamo stati un po' sfortunati e anche danneggiati dalle situazioni in questo girone, e il bello è che qualcuno parlava di possibile biscotto tra noi e L84. Se siamo riconosciuti come una società importante è anche per la nostra sportività riconosciuta e l'abbiamo dimostrato ancora una volta. Peccato, abbiamo giocato anche questa gara decisiva con soli nove ragazzi a referto, ma non possiamo davvero rimproverarci nulla. E da lunedì partirà subito la programmazione verso la prossima stagione”.

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'