In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal

Mister Margini (OR Reggio Emlia) non abbassa la guardia: “Ogni gara una battaglia, bisogna saper soffrire”

13/02/2019


Mister Margini (OR Reggio Emlia) non abbassa la guardia: “Ogni gara una battaglia, bisogna saper soffrire”

 

 

 

 

 

Un blitz conquistato con le unghie e con i denti, decisamente tosto sotto ogni punto di vista, ma che ha ulteriormente avvicinato l'OR Reggio Emilia all'obiettivo promozione.

 

Ci sono ancora otto turni da disputare in questo campionato di serie B, con i granata ora a +10 sulle prime inseguitrici (Cesena e Città di Massa) dopo la vittoria conquistata sabato scorso sul campo del Sant'Agata Futsal; il tecnico dell'OR, Cristian Margini, non può che sorridere per l'ennesima buona prova dei suoi, sinora capaci di conquistare 13 vittorie in 14 partite di campionato, ma al tempo stesso già focalizzato sul prossimo impegno, in programma sabato (start alle ore 16) al PalaBigi contro la Mattagnanese, altra compagine in piena lotta per la zona playoff (è quinta a quota 20 punti).

 

“Con il Sant'Agata è stato difficile, esattamente come pensavamo alla vigilia – le parole di Margini – D'altronde, tutte le squadre di alta classifica hanno faticato sul campo dei felsinei, ma abbiamo avuto la bravura e anche la fortuna di trovare i gol del vantaggio in avvio e poi sul 4 pari dopo la loro rimonta. Abbiamo sofferto nei duelli individuali a livello fisico e sbagliato molte transizioni, ma siamo stati bravi a rimetterla in piedi, rimanendo calmi e sapendo che con la nostra qualità avremmo potuto portarla a casa”.

 

La prossima gara con la Mattagnanese: “Ogni partita è una battaglia, non possiamo pensare di dare spettacolo e stravincere tutte le partite, perchè gli avversari sono tosti. L'ultima vittoria ci avvicina all'obiettivo, è un altro piccolo passettino ma non dobbiamo pensarci e guardare al prossimo confronto con la solita concentrazione”.

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'