In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

Liverani Lugo-Clai Imola 1-3 (20-25, 25-21, 11-25, 18-25)

03/02/2019


Liverani Lugo-Clai Imola 1-3 (20-25, 25-21, 11-25, 18-25)

 

LUGO. La Clai Imola si conferma la squadra più forte del campionato sbancando anche il Palasport di Lugo e superando 3-1 una Liverani Castellari competitiva solo per i primi due set. Ha vinto la squadra che ha sbagliato meno e che ha murato di più al termine di un match che ha regalato sprazzi di buona pallavolo tra la capolista e la formazione lughese che aveva vinto cinque delle ultime sei gare disputate.

Nel primo set parte meglio la formazione di Turrini che guadagna un vantaggio considerevole nella parte centrale del set (16-12) e nel finale mantiene le distanze invariate fino al 25-20 conclusivo.

Nel secondo set la Liverani Castellari prende le misure alle rivali e parte meglio mantenendo un piccolo vantaggio fino al 16-14. Nel finale le lughesi limitano gli errori, si affidano a Milesi e Rizzo e vincono 25-21.

Nel terzo set, dopo un avvio equilibrato,  la Clai cambia marcia, vola sul 16-8 e si impone 25-11 senza problemi. L’ultima fase di equilibrio è in avvio di quarto set ma Lugo lentamente molla la presa e lascia via libera alla Clai che va sul 16-10 e vince 25-18, conquistando la 14ma vittoria consecutiva.



Liverani Lugo-Clai Imola 1-3 (20-25, 25-21, 11-25, 18-25)

 

LIVERANI: Capriotti 2, Grasso 5, Lauciello 5, Milesi 16, Piovaccari 11, Rizzo 12, Magaraggia (libero), Gaddoni, Corrente, Sangiorgi. N.e. Cavalli, Migliori. All.: Marone.

CLAI: Devetag 15, Cavalli 4, Ferracci 14, Melandri 5, Collet 13, Gherardi 17, Dalmonte (libero 1), Ricci (libero 2), Bombardi, Folli, Tesanovic. N.e. Caboni, Zanotti, Piva.

ARBITRI: Iovinella e De Santi.

NOTE. Battute vincenti: Lugo 3, Imola 7. Battute sbagliate: Lugo 9, Imola 7. Muri: Lugo 2, Imola 9. Errori: Lugo 29, Imola 16.

 

Ufficio Stampa Liverani Lugo

-----------------------------------------------------------------------------------------------



 

LIVERANI LUGO - CSI CLAI IMOLA 1-3

(parziali: 20-25 / 25-21 / 11-25 / 18-25)

Lugo: Grasso 4, Migliori ne, Mattioli ne, Gaddoni, E.Cavalli (lib), Lauciello 7, Corrente, Bina ne, Milesi 16, Sangiorgi, Piovaccari 13, Magaraggia (lib), Capriotti 2, Rizzo 13. All: Marone

Imola: Piva ne, Devetag 13, Bombardi, Cavalli 4, Dal Monte (lib), Ferracci 13, Folli, Melandri 7, Caboni ne, Zanotti ne, Collet 9, Gherardi 17, Tesanovic. All: Turrini

Arbitri: Iovinella e De Santi

 

Altra stoccata fondamentale della Csi Clai Imola: la vittoria da 3 punti sul campo di Lugo è da considerarsi tra le perle di questo campionato imolese. Un 3-1 combattuto, come era nelle previsioni, con le locali davvero indomite che non mollano la presa nemmeno nel 4° set quando Piovaccari deve accomodarsi in panchina. Le prestazioni eccellenti di Rizzo e dell’ex Milesi tengono in vita la Liverani fino al 17-12 dell’ultimo parziale quando Imola ingrana la marcia decisiva per chiudere la contesa.

La Clai mette in mostra un sestetto compatto che Turrini modifica a sprazzi durante i vari set: Cavalli in regia, Collet opposta, Ferracci e Melandri al centro, alla banda Gherardi e Devetag, Dal Monte libero. Le imolesi mostrano i muscoli ed una grande determinazione, superando Lugo su un terreno ostico.

Prova magistrale di Vittoria Gherardi alla banda, coadiuvata da Sofia Devetag e Giulia Collet tra i martelli.

E’ una vittoria che conferma la ambizioni imolesi, a chiusura di una settimana clamorosa che ha visto la vittoria numero 13 e 14 su altrettante gare disputate in campionato e la qualificazione alle Final Four di Coppa Italia di Serie B. Se è un sogno, non svegliateci!

 

La cronaca.

Lugo inizia bene (2-4) ma la spettacolare pipe di Gherardi, l’ace di Devetag ed il muro di Ferracci fanno mettere il naso avanti alla Clai sul 8-5. La partita è scoppiettante fin dalle prime battute: da una parte Piovaccari è devastante in attacco, dall’altra il muro di Cavalli e la pipe di Devetag mantengono Imola in controllo del risultato (11-8). L’errore di Milesi e la successiva disattenzione difensiva obbliga coach Marone a chiamare il timeout (16-12). Al rientro in campo Imola prosegue a macinare punti, ma Grasso e Piovaccari mantengono in vita Lugo (19-15). L’ace di capitan Cavalli è il macigno sul set (23-17) che si chiude senza ulteriori patemi per la Clai, sul 25-20.

Cambio campo che porta fiducia tra le locali che scappano sullo 0-4 con ottime cose in attacco della Piovaccari. Due errori della stessa lughese e l’attacco vincente di Gherardi riporta subito in equilibrio il set sul 3-4. Lugo, però, è in fiducia e salgono in cattedra Rizzo e Milesi (6-8), mentre per Imola sono Collet e Devetag a fare la differenza (11-11). Milesi è l’attaccante più prolifica tra le locali in questo fragente (14-16), mentre sul poderoso diagonale di Piovaccari coach Turrini interrompe il gioco per il minuto di sospensione (15-18). L’attacco fuori di Collet e il successivo ace di Milesi complicano la serata della Clai (16-20) e Turrini ferma nuovamente il gioco. Ferracci infila la sua classica fast (18-22), ma lo sprint finale di set è a favore della Liverani Lugo che chiude 21-25, grazie ad un paio di veloci di Benedetta Rizzo.

Impattato il computo dei set, Lugo non riesce a dare continuità al proprio gioco: Collet firma una doppietta in apertura, quindi la giocata probabilmente più spettacolare della serata, con Cavalli che inventa una magia per la veloce potente di Melandri (5-4). L’ace di Ferracci preoccupa coach Marone che blocca il gioco con il primo timeout (9-6), ma Imola non demorde e scappa sul 12-7 con l’ace di Cavalli. Altro timeout di Lugo. La Clai è in piena fiducia e, complice una buona difesa, riesce ad aumentare il vantaggio (ace anche di Gherardi) fino al 17-8. Lugo è attonita dalla reazione imolese e solo Milesi riesce a mettere a terra due palloni e dal 17-9 al 25-11 il passo è breve. Set decisamente positivo per Ferracci che realizza 7 punti personali nel parziale. Imola conquista il primo punto della serata sul 2-1.

Nel quarto set torna l’equilibrio in campo (3-3, 6-6 con la pipe di Gherardi, 10-10). Il muro solitario di Collet è il primo scossone importante al parziale (12-10) e sul punto imolese successivo, coach Marone chiama timeout. Ma la Clai non si ferma e, anzi, accelera: in un amen si arriva sul 17-10 (ace Gherardi) che sposta l’inerzia decisamente a favore di Imola. Uscita di scena Piovaccari, è Rizzo l’ultima ad arrendersi per le locali (18-13), con le ospiti che commettono qualche errore di troppo (21-17 timeout Turrini). La veloce dietro di una clamorosa Ferracci sigla il punto della tranquillità (22-17), mentre è di Milesi l’ultimo acuto della Liverani (23-18). La gara si chiude sui punti delle giovani Gherardi e Melandri per il 25-18 che vale il punto del 3-1 nel computo dei set. E festa Csi Clai Imola in mezzo al PalaLumagni.

 

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione

CSI CLAI IMOLA

 




CSI Clai Imola all’arrembaggio di Lugo

02/02/2019


CSI Clai Imola  all’arrembaggio di Lugo

foto Annalisa Mazzini


Serie B2 – 1^ giornata di ritorno

LIVERANI LUGO - CSI CLAI IMOLA

Sabato 2 febbraio 2019, ore 17,30

PalaLumagni, via Lumagni, 34 – Lugo (Ra)

 

Dopo la grande abbuffata della Coppa Italia di Serie B, con il doppio 3-0 su Asolo che vale la qualificazione alle Final Four, la Csi Clai Imola torna ad immergersi nel clima campionato.

Sabato 2 febbraio, scenderà in campo al PalaLumagni contro la Liverani Lugo nel derby più sentito da società ed atlete. 

Con la saccoccia colma di 36 punti, frutto di 13 successi in altrettante gare, la Clai affronterà la Involley Lugo, attualmente al 5° posto solitario con 24 punti, ad una sola lunghezza da Emanuel Riviera Rimini e a 3 punti dalla Libertas Forlì. Proprio la Bleuline perse il secondo posto in classifica al PalaLumagni per via della sconfitta 3-2 a favore delle ravennati. 

All’andata, primo turno del campionato 2018/2019, la Clai soffrì non poco per portarsi a casa la vittoria: fu 3-2 dopo quasi 2 ore e mezzo di gioco. Fu, subito,  una battaglia che la Csi Clai Imola portò a proprio favore con un tiebreak in pieno controllo.

Le ex in maglia Liverani sono la centrale e capitano Giulia Grasso, la schiacciatrice imolese Roberta Milesi, i liberi Elena Cavalli (ancora ferma al box per un infortunio alla mano) ed Enrica Magaraggia; in maglia Clai è Alice Tesanovic l’unica ad aver vestito la casacca lughese.

 

 

L’assistant coach Fabio Ghiselli elenca qualche criticità prevista nella trasferta più breve del campionato: “Imola e Lugo sono due squadre che si conoscono molto bene: sarà un match tosto e complicato. Giocheremo fuori casa con la palla gialla e questi elementi aumentano la difficoltà. Sarà la partita delle ex e questo fattore ha sempre un valore importante (all’andata, Milesi 21, Tesanovic 14, ndr). Il loro allenatore Marone ha esperienze di alto livello e può giostrare giocatrici che fanno la differenza in categoria: noi dovremo essere brave a contenerle. La loro palleggiatrice Capriotti ama smistare tanto il gioco e non è mai prevedibile nelle scelte di attacco. Anche per questo sarà durissima”.

 

 

 

 

 

 

All’andata:

Serie B2 Girone E – 1° giornata

CSI CLAI IMOLA – LIVERANI LUGO 3-2

(parziali: 17-25 / 25-22 / 22-25 / 25-17 / 15-7)

Imola: Piva ne, Devetag 2, Bombardi, Cavalli 4, Dal Monte (lib), Ferracci 15, Folli 2, Ricci Maccarini (lib), Melandri 10, Caboni ne, Zanotti, Collet 9, Tesanovic 14, Gherardi 9. All: Turrini

Lugo: Grasso 4, Migliori, Gaddoni, Mattioli 1, Cavalli (lib), Corrente, Lauciello 5, Milesi 21, Sangiorgi, Piovaccari 15, Bina, Capriotti, Rizzo 11. All: Marone.

Arbitri: Righi e Avanzolini

 

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione

CSI CLAI IMOLA

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'