In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Ciclismo

La Gran Fondo del Capitano: in 10 anni distribuiti sul territorio 2 milioni di euro

18/04/2019


La Gran Fondo del Capitano: in 10 anni distribuiti sul territorio 2 milioni di euro

 

 

Da 10 anni la Gran Fondo del Capitano, organizzata da un gruppo di appassionati di ciclismo di Bagno di Romagna, è uno degli eventi più importanti della città, non solo perché contribuisce a promuovere il territorio a livello nazionale, ma anche perché è uno dei più importanti eventi di incoming turistico e fonte di introiti economici per l’intera filiera di servizi legati al ciclismo, alla ricezione alberghiera e alla ristorazione. Negli ultimi anni l’offerta rivolta agli sportivi e ai loro accompagnatori si è persino ampliata, coinvolgendo guide turistiche, animatori e associazioni.

 

La Gran Fondo del Capitano non è solo un’eccezionale volano per le attività economiche di Bagno di Romagna, ma anche uno straordinario moltiplicatore di contatti per l’ente parco perché invita i ciclisti a transitarvi e ad ammirarne squarci e panorama, mentre i famigliari e agli amici sono favoriti a conoscerlo e viverlo attraverso escursioni in bici o a piedi.

 

In maniera prudenziale si stima che dal 2009 ad oggi i ciclisti partecipanti alle 10 edizioni della ‘gara più green’ delle gran fondo del Centro-Nord Italia, siano stati almeno 10.000 e che l’indotto abbia portato nella ‘Capitale dell’Alta Valle del Savio’ tra le 20.000 e le 22.000 persone da ogni parte d’Italia, tra amici, parenti, allenatori e sponsor tecnici.

Numeri in grado di generare introiti per il territorio superiori a 2 milioni di euro ripartiti in: spese di vitto e alloggio, spese di trasporto, acquisti personali e regali, spese di partecipazione all’evento, partecipazione ad attività culturali e iniziative turistiche, altre spese. Un bel gruzzoletto per la città e per l’intera vallata, a cui si deve senz’altro sommare l’indotto diretto della manifestazione che comprende cioè: spese per allestimenti, spese di logistica e organizzazione percorso, promozione, segreteria, gadget, premi e ospitalità.

 

Il dato economico presentato dal Comitato organizzatore è tuttavia prudente rispetto alla media numerica considerata per manifestazioni di questa portata. Infatti solitamente si stima una media di 2,75 persone per ciascun concorrente in gara e nel computo economico si ipotizza la spesa di 300 euro a sportivo. Nel caso della GF del Capitano si è presentato un dato squisitamente veritiero, che ha preso in considerazione una media di 2/2,2 accompagnatori per ciascun ciclista e una spesa media per sportivo di 200 euro.

 

A suggellare l’eccellente lavoro svolto dagli organizzatori e la straordinaria accoglienza del territorio che, sino ad oggi ha valorizzato e collaborato attivamente alla migliore riuscita dell’evento, vi è la stima e la considerazione degli organizzatori del 42° Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel, tra cui il Ct della Nazionale professionisti, Coordinatore delle Squadre Nazionali di ciclismo e Presidente dell’Agenzia di Promozione Territoriale dell’Emilia-Romagna, Davide Cassani.

 

Il 15 giugno, il sabato successivo la Gran Fondo del Capitano, proprio da Bagno di Romagna partirà la seconda tappa del 42° della gara che vedrà schierati i più promettenti ciclisti italiani e stranieri di ben 29 squadre, 13 di queste internazionali provenienti da 10 Paesi differenti. Una manifestazione che negli anni ha lanciato talenti come Moser, Battaglin, Simoni, Pantani e lo stesso Cassani. Non è un caso se saranno proprio Bagno di Romagna e Riccione, le due città che offriranno agli amanti del ciclismo due splendide Gran Fondo, le uniche due tappe regionali coinvolte dal Giro d’Italia Giovani Under 23 che toccherà in totale 5 regioni.

 

Non resta che iscriversi e vivere l’edizione l’emozione dei festeggiamenti per la X^ edizione della Gran Fondo del Capitano.

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'