In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

La formula uno è tornata a Imola

di Marco Sandali

01/11/2020


La formula uno è tornata a Imola

 

 

 

Dopo 14 anni di assenza le monoposto di Formula uno sono tornate a rombare all’autodromo “Enzo & Dino Ferrari” di Imola. L’ultimo Gran Premio di San Marino, sulle rive del Santerno si svolse il 23 Aprile 2006. In quell’occasione si assistette all’85° vittoria di Michael Schumacher, dopo un digiuno di vittorie che durava dal Gran Premio degli Stati Uniti del 2005.Venerdì 30 Ottobre a motori spenti per il ritorno di Imola nel Mondiale di Formula 1 dopo 14 anni è stato il giorno dedicato agli incontri con la stampa nella usuale conferenza Mattia Binotto ha commentato per primo il ritorno all’Autodromo romagnolo:
“Già il nome della pista rende l’idea di quanto questo circuito sia importante per la Ferrari.  Per noi si tratta della trasferta più corta dell’anno e tantissime vicende ci legano ad Imola.

Charles Leclerc ha detto: “Sono molto contento di essere qui. Devo dire che il calendario di questa stagione mi sta piacendo parecchio, perchè mi ha permesso di riscoprire piste nuove come Mugello e Portimao ed ora siamo qui ad Imola dopo aver gareggiato al Nurburgring. Questo autodromo non perdona gli errori,nelle vie di fuga ci sono erba e ghiaia e quindi si paga ogni sbavatura. Con una sola sessione di prove libere sarà anche interessante vedere le capacità di adattamento dei vari piloti. Io ho la fortuna di avere già una buona conoscenza delle curve e credo che questo sarà importante specialmente in questo weekend dal programma così compresso”.

Sebastian Vettel è fra coloro per i quali il circuito del Santerno è completamente nuovo.  Durante le prove libere Sebastian si è fermato per un momento di saluto ad Ayrton Senna, che qui perse la vita nel 1994. Anche lui è impaziente di salire in macchina: “So che in un certo senso è un pò un circuito vecchio stile, ma a me è sempre piaciuto molto e non vedo l’ora di provare le sue curve. Di quando ci sono venuto nel 2006, come pilota collaudatore, non ricordo un granchè, sarà una vera prima volta”.

Sabato 31 Ottobre con inizio alle ore 14 si sono svolte le prove cronometrate per determinare lo schieramento di partenza.

Dopo aver superato senza problemi la prima fase delle qualifiche Charles e Sebastian hanno provato a scendere in pista con le gomme a mescola Medium per cercare di passare il turno con quelle gomme e poterle montare al via della gara. I due piloti della Ferrari hanno effettuato due tentativi ciascuno. Charles ha ottenuto 1’15”625 migliorandosi fino a 1’15”338, mentre Sebastian ha fatto registrare 1’16”302 e poi 1’15”817 . Leclerc era decimo, mentre Vettel era quindicesimo, così entrambi sono rientrati ai box per montare gomme Soft e lanciarsi di nuovo.
A quel punto Leclerc ha passato il turno in 1’15”017, mentre Sebastian ha ottenuto 1’15”385 e poi 1’15”274, tredicesimo tempo che è però stato cancellato relegando Vettel in una posizione più in basso. Così Charles Leclerc e Sebastian Vettel partiranno rispettivamente dalla quarta e dalla settima fila nel primo Gran Premio dell’Emilia-Romagna.

 

 

Marco Sandali

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'