• Romagna Sport
  • Marche Sport

Futsal

Juvenes-Dogana Futsal, per la nuova stagione si punta sul gruppo storico

Pagina 1 di 2

24/09/2022

Juvenes-Dogana Futsal, per la nuova stagione si punta sul gruppo storico

La Juvenes-Dogana Futsal compie 10 anni, ma non cambia filosofia: anche per la stagione in partenza, la squadra sarà imperniata su uno zoccolo duro di calcettisti in rosa da anni, con poche e mirate aggiunte. Dopo un 2021-22 fatto di alti e bassi, dalla brutta partenza alla parte conclusiva giocata ad alta intensità, con una finale di coppa sfiorata, c'è voglia di confermarsi su buoni livelli. Rispetto alla passata stagione sono tre i nuovi volti: il pivot Simone Chezzi, in prestito dal La Fiorita, e i laterali Enrico Muraro, arrivato dalla Virtus a titolo definitivo, e Matteo Quaranta, cresciuto nelle giovanili della Juvenes-Dogana e poi passato alla San Marino Academy di futsal. Accanto ai 12 calcettisti rimasti, confermato anche tutto lo staff tecnico, dall'allenatore Claudio Zonzini, al terzo anno alla guida della squadra, al preparatore atletico Fernando Maria Paccagnella, dal preparatore dei portieri Elia Cecchetti,  che è anche giocatore e capitano, al fisioterapista Enrico Casali.

 

"Avere un gruppo consolidato e molto unito è la nostra forza - commenta il direttore sportivo, Sergio Cecchetti -. Anche in questo caso abbiamo scelto di mantenerlo, affinando dove necessario. Quest'anno la campagna acquisti è stata particolarmente difficile perché, essendo aumentate a 15 le squadre, c'era meno disponibilità di giocatori, i quali chiedevano compensi. Noi abbiamo fatto una scelta diversa: al contrario di altri, ancora non ne diamo, ma quello che arriva da sponsor e Federazione lo usiamo per offrire ai nostri atleti dei migliori servizi, da preparatori atletici e fisioterapisti dedicati, ai materiali quando c'è bisogno e, se a fine anno ci sono premi per obiettivi raggiunti, li dividiamo equamente tra gli atleti. Non abbiamo una stella che mettiamo più sopra agli altri, tutti sono più o meno sullo stesso livello. Un buon livello. Per altro, la maggior parte di loro è passata dal nostro settore giovanile e lo stesso allenatore, Zonzini, è nella Juvenes-Dogana da una vita: queste scelte ci permettono di non essere mai in difficoltà numerica quando c'è da fare la squadra e spesso i nostri ragazzi firmano contratti pluriennali. Una cosa inusuale. Vedremo se avremo ragione anche sul piano dei risultati".

Commenti

PUBBLICITA'