In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Imolese: Nel nido delle vespe, senza paura

10/08/2019


Imolese: Nel nido delle vespe, senza paura

Una storica trasferta a Castellammare di Stabia per continuare a coltivare i propri sogni in Coppa Italia Tim 2019/2020. L’avversario da battere questa volta è la Juve Stabia, che torna in campo per la prima volta dopo la promozione in cadetteria. Sulla panchina delle Vespe, questo il soprannome dei gialloblù di Castellammare, siederà il confermato Fabio Caserta che ha chiuso l’ultima stagione subendo soltanto due sconfitte in tutto il campionato.
 
Una sfida molto complicata per Coppitelli e i suoi, ma la serenità con cui l’Imolese affronta questa trasferta può essere il segreto per mettere in difficoltà una rosa sicuramente più attrezzata e strutturata di quella dei rossoblu.
 
I padroni di casa schiereranno il consueto 4-3-3 con in porta Branduani, il portiere meno battuto della C dello scorso anno. La linea difensiva sarà composta da Fazio, Borri, Troest e Germoni. A centrocampo le Vespe dovranno fare a meno di Mastalli - uscito malconcio dall’ultima amichevole -, ma potranno contare sull’esperienza di Izco e Di Gennaro, calciatori che per anni hanno militato in Serie A. Davanti, dopo la partenza di Paponi trasferitosi a Piacenza, per il momento la punta titolare è Rossi, con lo “scalpitante” Torromino pronto a subentrare nel secondo tempo, ma il pericolo numero uno sarà l’esterno classe ‘94 Canotto. 
 
La vincente andrà ad affrontare il Genoa nel terzo turno di Coppa Italia.
 
Le dichiarazioni:
 
Federico Coppitelli, allenatore: “Affrontiamo la Juve Stabia con la giusta dose di entusiasmo, anche vista la situazione ambientale in cui andremo a giocare. A Castellammare, dopo la promozione, troveremo un contesto che testerà le nostre capacità mentali oltre che tecnico-tattiche. Riguardo a domenica scorsa sono molto soddisfatto di come abbiamo passato il turno. Passare il turno senza vedere palla per 120’ non mi avrebbe soddisfatto, ma così non è stato. Dovremo ancora approfondire tante cose prima dell’inizio del campionato. Inoltre penso che da qui alla fine del mercato, in questi ultimi 20 giorni faremo ancora qualche accorgimento.”
 
 
 

Dott. Valerio Matteo Celotti
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919 SRL



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'