In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Il ritorno di mister Claudio Amadori sulle rive del Rubicone

di Tiziano Tassinari

08/10/2020


Il ritorno di mister Claudio Amadori sulle rive del Rubicone

 

 

Ritroviamo alla guida della Squadra Juniores, il mai dimenticato mister Claudio Amadori, dopo un anno, che ha passato a San Marino come responsabile della Scuola Calcio de La Serenissima; ha continuato e continua l’attività di Relatore presso la Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Urbino.

 

Le amichevoli sono servite ai ragazzi per conoscere i metodi di lavoro del nuovo mister al quale gli hanno permesso un giudizio, dal punto di vista tecnico, decisamente positivo.

 

A chi si deve – chiedo al mister - il ritorno nella Savignanese? “Quando il Direttore Generale De Falco, che colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente,  mi ha contattato ho subito accettato con entusiasmo – confessa mister Amadori –  ed è per me un gradito ritorno; come si ricorderà, avevo già  vestito i colori gialloblù alla guida prima della Juniores Regionale e poi della Juniores Nazionale, nel primo anno dello storico Campionato in Serie D”.

 

Che situazione hai trovato? “Ho ritrovato un ambiente sereno con un progetto importante sotto la guida esperta e appassionata del nuovo Presidente De Zardo e del Vice Presidente Urbinati; metterò al servizio della Savignanese la mia esperienza ormai più che ventennale con l’obiettivo di formare giovani calciatori per la nostra Prima Squadra, visto l’obiettivo dichiarato della Società di perseguire la linea verde che prevede già nell’immediato, l’inserimento in organico di quanti più giocatori possibili provenienti dal Settore Giovanile”.

 

 

E cosa ci puoi dire dei ragazzi che ti sono stati affidati? “Per quanto riguarda la rosa della Squadra Juniores di quest’anno, posso dire che si tratta di un gruppo di ragazzi tutti Classe 2003 (con eccezione di un ragazzo classe 2004), ben affiatato e ben strutturato per quanto riguarda la copertura dei ruoli; un gruppo che si è ben adattato alla mia filosofia di allenamento e che nelle prime uscite stagionali si è ben comportato.

 

Con che spirito affronterete la stagione sportiva? “Quanto detto pocanzi, mi lascia tranquillo in vista del debutto in Campionato previsto per sabato 10 ottobre alle ore 15.30 sul sintetico del nostro Stadio, contro il Tropical Coriano ma soprattutto mi rende fiducioso per il percorso di crescita tecnico-tattico che è stato intrapreso con i ragazzi, nella speranza di vederne negli anni a venire quanti più possibile maturare e giocare in 1°a Squadra; questa infatti è la soddisfazione massima che un allenatore del Settore Giovanile può provare al di là di qualsiasi traguardo sportivo venga raggiunto”.

 

Che dire di più? Per ora è tutto. Trovo che ci sia molto entusiasmo attorno a questa Juniores che spero si traduca in belle prestazioni. Buon Campionato a tutti!

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'