• Romagna Sport
  • Marche Sport

Atletica

Il 2 maggio torna la Maratona di Russi

23/12/2020

 

Seguici su Facebook: ATLETICA EMILIAROMAGNA

 

 

Anche se le incognite sulla prossima primavera, vista la situazione sanitaria che stiamo ancora vivendo sulla nostra pelle, sono tante, al Gs Lamone non hanno perso la speranza e in coincidenza delle Feste Natalizie vogliono mandare un messaggio positivo: la Maratona di Russi è pronta a tornare, per vivere la sua 44esima edizione e confermarsi come la seconda maratona italiana per anzianità anche in tempi di Covid-19. Per questo si sta già lavorando alacremente, perché è chiaro che non potrà essere un’edizione come le altre.

Innanzitutto cambia la data dell’evento, spostato un po’ più in là nel tempo confidando che in questi mesi la pandemia dia un po’ di tregua: la maratona romagnola andrà in scena il 2 maggio, sfruttando magari i primi tepori primaverili. Un’altra novità è che la manifestazione per ora è concentrata sulla disputa della sola distanza dei 42,195 km: se ci saranno le condizioni si pensa a una seconda distanza, ma solo se sarà possibile allestirla in sicurezza. La Maratona di Russi infatti sarà pienamente aderente ai protocolli sanitari vigenti al momento, per questo si sta già valutando se sarà possibile confermare la location di partenza/arrivo in Piazza Farini o sarà necessario cercare spazi più ampi per gestire le partenze che dovranno essere differenziate in base a piccoli gruppi, per garantire il necessario distanziamento.

Un aspetto importante riguarda le iscrizioni, che partiranno più avanti in base a quote che saranno stabilite successivamente. Coloro che si erano iscritti lo scorso anno e non hanno potuto gareggiare, avranno la possibilità di partecipare gratuitamente. Il tutto potrà essere fatto via mail attraverso il servizio di cronometraggio e segreteria messo a disposizione da Endu, secondo modalità che verranno comunicate in seguito.

La Maratona di Russi, con il suo leggero spostamento, diventa così la seconda delle prove del Trittico di Romagna, lasciando alla 50 Km di Romagna del 25 aprile il compito di aprire le ostilità, chiusura poi con il classico appuntamento della 100 Km del Passatore del 23 maggio.

Molto c’è da fare e al Gs Lamone ne sono consapevoli, si preparano novità anche a proposito del percorso, ma ci sarà tempo per parlarne. Intanto si può cominciare ad allenarsi, sempre in sicurezza e nel rispetto degli altri, in attesa di tornare a sfidarsi sulle strade della provincia ravennate.

 

Commenti

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'