• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Nazionali | Serie B Nazionale

Cus Jonico Basket Taanto - Andrea Costa Imola 68-75

Pagina 1 di 2

08/12/2023

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA    

 

Cus Jonico  Basket  Taanto -  Andrea Costa  Imola 68-75: Taranto rimonta ma si ferma ancora sul più bello

Rossoblu, ancora in emergenza, ko in casa contro l'Andrea Costa nel turno infrasettimanale, non bastano i 18 di Ragagnin, e le doppie cifre di Fresno, Thioune, Reggiani e Valentini

 Le assenze, la falsa partenza, la rimonta di cuore e d'orgoglio e poi sul più bello la partita che sfugge di nuovo via. Un film purtroppo già visto per il CJ Basket Taranto che perde in casa contro l'Andrea Costa Imola per 68-75 nel match che chiudeva il turno infrasettimanale valido per la tredicesima giornata del campionato di serie B Nazionale Old Wild West 2023/24, girone B.

Senza Casanova e Conte e con Reggiani recuperato in extremis il CJ ancora una volta esce dai blocchi troppo molle, va sotto, -5 a fine primo quarto, -16 all'intervallo e poi di nuovo al rientro becca un altro break da Aukstikalnis, Crespi, Ranuzzi, Fazzi e Drocker (tutti in doppia cifra) per Imola che scappa via fino al ventello di vantaggio. Poi con le spalle al muro Taranto ha un'impennata d'orgoglio, difende come sa e attacca con giudizio e cuore rimontando punto su punto, canestro su canestro. Arriva fino al -5 a metà ultimo quarto ma sul più bello dopo il timeout di coach Paolantonio ritorna col braccino corto dentro una serata da incubo al tiro libero, appena sul 50%. E così la seconda sconfitta di fila, settima nelle ultime 8 partite diventa una triste realtà a cui però non arrendersi e da cui reagire.

CJ BASKET TARANTO - ANDREA COSTA IMOLA 68-75

Parziali: 13-18, 11-22, 25-21, 19-14

CJ Basket Taranto: Giovanni Ragagnin 18 (4/4, 3/7), Lucas Fresno 13 (2/5, 1/3), Elhadji Thioune 12 (4/7, 0/0), Francesco Reggiani 11 (2/5, 2/5), Luca Valentini 10 (4/8, 0/2), Marco Lusvarghi 3 (1/1, 0/0), Matteo Ambrosin 1 (0/0, 0/3), Martin Kovachev 0 (0/0, 0/0), Francesco Montanaro 0 (0/0, 0/0), Eugenio Gigante 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Conte 0 (0/0, 0/0). All. Cottignoli.

Andrea Costa Imola: Lukas Aukstikalnis 13 (5/7, 1/1), Riccardo Crespi 13 (5/10, 0/1), Alex Ranuzzi 12 (3/4, 2/2), Luca Fazzi 12 (1/2, 2/4), Gian marco Drocker 11 (3/4, 1/5), Nunzio Corcelli 6 (1/3, 1/4), Lucio Martini 4 (2/5, 0/0), Tommaso Marangoni 3 (0/1, 1/3), Dejan Bresolin 1 (0/0, 0/0), Gianmarco Sorrentino 0 (0/0, 0/0). All. Paolantonio

Arbitri: Riggio Samuele di Siderno (RC) e Migliaccio Matteo di Catanzaro (CZ). STAT TA - Tiri liberi: 16 / 29 - Rimbalzi: 29 9 + 20 (Elhadji Thioune 10) - Assist: 14 (Luca Valentini 7). STAT AC - Tiri liberi: 11 / 16 - Rimbalzi: 26 6 + 20 (Riccardo Crespi 8) - Assist: 14 (Lukas Aukstikalnis, Riccardo Crespi, Nunzio Corcelli 3). Spettatori: 350

Coach Cottignoli incassa ancora le assenze oramai croniche di Casanova e capitan Conte, recupera Reggiani che parte nello starting five che vede anche Fresno, Ragagnin, Thioune e Valentini. Coach Paolantonio deve rinunciare a Sorrentino e partire con Ranuzzi, Aukstikalnis, Fazzi, Crespi e Drocker.

Di Ranuzzi il primo canestro, poi arrivano le triple di Reggiani e Aukstikalnis che accendono la partita anche se i ritmi non sono mai forsennati. Il primo break lo firmano gli ospiti con Crespi, Fazzi e Drocker, 0-6 per il 6-11. Taranto attacca bene il canestro avversario ma comincia a litigare con la linea della carità, risale la china ma gli 1/2 ai liberi cominciano a essere tanti, alla fine saranno pure troppi. Anche perché Fazzi i liberi non li sbaglia, ne prende 3 e fa 3/3 preceduti da tripla e in un attimo Imola va a +8 prima che Fresno sul finale di quarto scriva il 13-18 della prima sirena.

Non cambia la musica nel secondo quarto che si apre col canestro di Ragagnin. L'Andrea Costa con Martini e Crespi valica la doppia cifra di vantaggio, +10 che diventano 13 con la tripla di Marangoni. Cottignoli le prova tutte tra timeout e rotazioni dalla panchina ma non trova rimedi efficaci, Imola è in trance al tiro, per di più Taranto si innervosisce e si becca un paio di tecnici. La tripla di Ranuzzi vale il +18 massimo vantaggio che Reggiani riduce a -16 col canestro che manda tutti all'intervallo sul 24-40.

Al rientro dalla sosta lunga Fazzi e Ragagnin si sfidano da tre, ma è un'altra tripla, quella di Fanuzzi a portare Imola a flirtare col ventello di vantaggio toccato dai liberi di Crespi. Ora Taranto ha praticamente le spalle al muro. A svegliare i rossoblu dal torpore e anche il PalaMazzola ci pensa la schiacciata di Thioune. Una vera e propria sveglia che fa quasi da spartiacque tra il CJ brutto e quello bello. La partita comincia a cambiare, Taranto trae giovamento dalla presenza simultanea dei due pivot con Lusvarghi che prima stoppa e poi dall'altra parte segna. La tripla di Ragagnin vale il -15, l'esterno rossoblu ci prende gusto e poco dopo concede il bis per il -11. Ora c'è partita, il solito Drocker scuote i suoi con una tripla ma i liberi di Valentini consentono a Taranto di chiudere il terzo quarto sotto "solo" 49-61.

A inizio ultimo quarto si fa sentire la mano calda di Fresno che segna 5 punti in fila per il -8. Ma non è finita, Taranto recupera ancora palla, ed è lo stesso argentino a servire a Reggiani l'assist per la tripla del -5, 60-65 che con 5' ancora da giocare vogliono dire partita riaperta, apertissima. Coach Paolantonio chiama timeout e spezza il ritmo in fiducia dei tarantini. Che puntualmente tornano a litigare con la lunetta. A Imola bastano un paio di canestri di Fanuzzi e Crespi per rimettere Taranto a distanza di sicurezza. Poi il lituano Aukstikalnis fa +10 e scrive la parola fine sulla partita anche se il CJ non si arrende fino alla fine e con Valentini e Ragagnin, ancora loro, torna a -6 ma c'è davvero troppo poco tempo per pensare alla rimonta.

 

L'Andrea Imola la porta a casa, il CJ Basket Taranto mastica ancora amaro per quello che poteva essere e non è stato. Ma in questa serie B c'è poco tempo per leccarsi le ferite, fisiche e non. Domenica si torna a giocare, c'è il derby da giocare in casa della capolista Ruvo.

SERIE B NAZIONALE OLD WILD WEST GIRONE B 2023/24 - Risultati 13^ giornata 

Civitus Allianz Vicenza-Lions Bisceglie 70-73

Blacks Faenza-Tecnoswitch Ruvo di Puglia 77-75

Gemini Mestre-Ristopro Fabriano 93-67

Virtus Imola-General Contractor Jesi 64-68

Pallacanestro Virtus Padova-OraSì Ravenna 76-93

Rucker San Vendemiano-LuxArm Lumezzane 80-49

Logimatic Group Ozzano-LUX Chieti 81-83 d. 1 t.s.

Allianz Pazienza San Severo-Liofilchem Roseto 72-71

CJ Basket Taranto-Andrea Costa Imola 68-75      

Classifica:

Tecnoswitch Ruvo di Puglia 22 11-2

Rucker San Vendemiano 20 10-3

Allianz Pazienza San Severo 18 9-4

Liofilchem Roseto 18 9-4

Commenti

PUBBLICITA'