• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Femminile | Serie A2 Femminile

Civitanova M. vs B.ethic Ferrara 68-40

09/12/2016

Civitanova M. vs B.ethic Ferrara 68-40

Entra, cliccando su questo link , nella nostra nuovissima pagina Basket EmiliaRomagna,
e clicca . Sarai sempre aggiornato con tutte le notizie di Pallacanestro del nostro portale

 

 

Prestazione inconsistente e sconcertante della B.ethic Ferrara. Nulla da salvare in una gara che termina con la vittoria schiacciante e ovviamente strameritata di Civitanova per 68-40. La cronaca. L’inizio di Ferrara è da incubo: dopo l’errore di Miccio dalla distanza è Ceccarelli da tre punti ad aprire le danze, seguita da Perini e solo Diene con i tiri liberi scuote la retina biancorossa (10-2 al 3’). Sembra di rivivere a un certo punto lo stesso incubo di Viterbo, considerato lo 0/7 dal campo al 5’ di Ferrara, il che diventa ancora più grave visto che Civitanova è mortifera da tre punti, 15-4 al 6’. Il black out difensivo della B.ethic è tanto inspiegabile quanto ininterrotto, Ceccarelli sembra Michael Jordan e alla prima sirena le estensi sono sotto 24-10. Ci si aspetta una reazione delle ospiti nel secondo quarto che invece continua sulla falsariga del primo, fino a una penetrazione di Santarelli al 13’, che ferma l'emorragia di punti. Pura illusione perché la squadra di Chimenti torna in letargo, prima 29-13 e poi 37-15 al 15'. Senza particolari segni di reazione il parziale si va a chiudere con un inequivocabile 44-22, con Ceccarelli già a quota 13 punti. Ci si aspetta che almeno l’intervallo schiarisca le idee a Miccio e compagne ma non accade nulla di tutto questo. La prestazione della B.ethic lascia davvero di stucco, senza nemmeno l’amor proprio a scuotere le biancorosse. La gara si trascina quindi per i secondi venti minuti senza nessun sussulto e Civitanova, quasi incredula, festeggia in mezzo al campo. Ora per la società del  Presidente Ferranti si apre un periodo di importanti valutazioni. La Coppa Italia è praticamente sfuggita di mano e qualche scossa è necessaria. La posizione di Hanson è ormai indifendibile e il suo taglio cosa ormai fatta. Non esclusi però ulteriori provvedimenti da parte del sodalizio estense, perché questa deriva non è assolutamente accettabile visto che il valore della rosa allestita è ben superiore alla resa.

I tabellini:

In.Fa. Feba Civitanova Marche 68: Orsili, Zaccari, Perini 14, Bocola 9, Trobbiani 4, Ceccarelli 16, Ostojic 12, Scibelli ne, Mataloni 9, Marinelli 2, Stronati 2; All. Materassini

B. Ethic Ferrara 40: Hanson 4, Cecconi, Bona 4, Cupido 9, Diene 4, Miccio 5, Santarelli 5, Missanelli, Viviani ne, Ramò 2, Zussino 1, Fulani 6; All. Chimenti

Tiri liberi: Civitanova 7/14, Ferrara 11/13

 

 

B.ethic, a Civitanova per la Coppa

07/12/2016

B.ethic, a Civitanova per la Coppa

 

Dopo la confortante vittoria di sabato contro Marghera, torna in campo in un inusuale turno infrasettimanale la B.ethic Ferrara, attesa a Civitanova giovedì alle 18 dalla locale formazione. Un match che si preannuncia quasi decisivo in ottica qualificazione per la Coppa Italia, visto che le due squadre sono appaiate in classifica e ormai mancano pochi turni al giro di boa del campionato. Il gruppo di Chimenti appare in buone condizioni di forma, al di là di qualche normale acciacco. Il rientro di Bona, a dire il vero più positivo del previsto vista la lunga assenza dai campi, ha dato sicuramente sostanza e allungato notevolmente le rotazioni ferraresi. Con l’ala siciliana e una Furlani che ha dato più volte prova di solidità, anche Hanson e Diene possono giocare con più spensieratezza, senza doversi troppo curare ad esempio di eventuali problemi di falli. Più continuità è invece richiesta alle esterne estensi, dove soprattutto Miccio e Ramò sono ancora troppo altalenanti. Della loro precisione dall’arco ci sarà bisogno per portare a casa un’affermazione fondamentale per il prosieguo del torneo della B.ethic. Dall’altra parte infatti le padrone di casa non staranno certamente a guardare. La rosa a disposizione di Coach Matassini non è infatti lunga, ma ha sicuramente qualità e carica agonistica. La regia è affidata all’ex Ancona Mataloni, a fianco della quale giocano il Capitano Perini e la giovane Ceccarelli. Sotto canestro il rinnovato parco lunghe è composto da Scibelli (più volte vicina anche a Ferrara) e dalla comunitaria Ostojic. Dalla panchina sale Trobbiani e qualche minuto lo gioca anche Orsili, ad allungare le rotazioni di una squadra cui non difettano carattere e faccia tosta. Per la B.ethic oggettivamente un esame tosto, soprattutto per il fatto di giocare fuori casa. Alla compagine di Chimenti è lecito chiedere un ulteriore salto di qualità in fase offensiva, senza perdere di vista però la tenuta in retroguardia (dove Miccio e compagne sono la seconda migliore difesa di tutta la A2). Ci vorrà tanta personalità per conquistare i due punti a Civitanova e le biancorosse vogliono farsi trovare pronte per questo esame di maturità. 

Commenti

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'