• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Regionali | Div. Reg. 1 Emilia-Romagna

Cesena Basket 2005 – Lusa Massa Lombarda 78-84 (14-14, 32-32, 49-53, 70-70)

Pagina 1 di 2

14/05/2024

Seguici su Facebook : BASKET   EMILIAROMAGNA

 

Cesena Basket 2005 - Lusa Massa Lombarda 78-84 (14-14, 32-32, 49-53, 70-70)

Cesena Basket 2005: Ugolini, Rossi 9, Santoro 14, Piazza 19, Domeniconi, Panzavolta 13, Ricci, Pezzi Oscar 12, Sanzani, Orioli, Pezzi Ivan 5, Capucci 6. All. Vandelli.

Massa Lombarda: Ravaglia 8, Spinosa 8, Alessandrini 16, Dalla Malva 3, Orlando 15, Delvecchio  20, Castelli, Fabiani 14, Bacocco. All. Solaroli.

Arbitri: Kica di Ferrara e Romano di Bellaria

La vittoria di Forlimpopoli, conti alla mano, dovrebbe garantirci senza altri patemi la salvezza matematica, ma, per evitare complicazioni, una vittoria contro Massa sarebbe quanto di meglio augurarsi in un finale di stagione dove i risultati a sorpresa sono all'ordine del giorno. Massa, dal canto suo, avrebbe in testa la meravigliosa idea di qualificarsi come quarta alla griglia playoff ma, sempre la matematica, le nega questa gustosa possibilità, quindi non ha l'obbligo di vincere, anche se ha certamente il dente avvelenato per la clamorosa sconfitta da noi inflittagli all'andata sul suo campo dopo aver dilapidato 21 punti di vantaggio.

Rientrano Sanzani e Ivan Pezzi, ma Balestri è sempre out per i problemi alla schiena e la truppa ospite è grande e grossa, anzi grossissima, con un Fabiani XXL a comandare la sua brigata.

Equilibrio massimo fin dalla palla a due con un tema ormai noto: i nostri piccoli imbucano da lontano, i loro lunghi sorvegliano le due aree, anche se la lotta è sostanzialmente equa. Del Vecchio, Fabiani e Orlando (dal peso specifico quasi doppio) sono i più prolifici, ma il primo quarto finisce sul 14 pari.

Massa opta per la zona e dopo la tripla di Piazza costruisce un pericoloso parziale di 11 a 0 per scappare avanti 25 a 17. Nessun pericolo in vista però perché reagiamo alla grande e con 5 punti in fila di Santoro scriviamo il nuovo pareggio (32 a 32) sulla sirena di metà gara.

Nel terzo quarto, nonostante la 1-3-1 disposta da coach Solaroli, proviamo a scappare, ma il vantaggio massimo arriva a soli 7 punti (47 a 40) e si scioglie in un attimo grazie al parziale di 11 a 0 che spinge Massa nuovamente al comando fino alla chiusura del quarto sul 53 a 49.

Santoro mette la tripla del -1 poi Oscar quella del pareggio a quota 55 e ancora Santoro quella dell'allungo sul 60 a 57, ma Massa risponde con un altro parziale a 0 e si prende 6 punti di vantaggio (66 a 60) che potrebbero diventare decisivi. Niente di deciso invece perché i fratelli Pezzi ne mettono 6 in fila per il riaggancio, e l'ultima mini fuga firmata da Ravaglia e Alessandrini (70 a 66) è disinnescata dai canestri di Panzavolta e Piazza. Massa ha ancora 20 secondi per cercare di chiuderla ma un'ottima difesa le impedisce di andare agevolmente a canestro e rimanda l'esito finale all'overtime.

Nel prolungamento di gara emerge tutta l'esperienza e il peso della formazione ravennate che manda a canestro tutti i suoi uomini (Del Vecchio, Orlando, Ravaglia e Alessandrini) riuscendo a contenere la nostra reazione fatta soprattutto da tiri dalla distanza che hanno esiti solo parziali e non mettono più in dubbio una vittoria voluta ma più che mai sudata e sofferta.

 

Area Comunicazione e Stampa

Cesena Basket 2005

Commenti

PUBBLICITA'