In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Femminile | Serie A2 Femminile

C.M.O. Stabia - Magika Castel San Pietro Terme 44-54 (parziali: 14-14, 11-12, 13-16, 6-12)

Successo molto importante della Magika a Stabia

07/02/2016


C.M.O. Stabia - Magika Castel San Pietro Terme 44-54 (parziali: 14-14, 11-12, 13-16, 6-12)

 

 

 

 

Vittoria molto importante per la Magika a Castellammare di Stabia, in un periodo difficile contro una  squadra che recentemente in casa aveva battuto anche Ferrara. La Magika con questo successo mantiene un distacco di 4 e 6 punti sulle inseguitrici più vicine, Palermo e Bologna. Ottima la gara di Federica Franceschelli sia difensivamente che in attacco, ma un contributo molto importante è arrivato anche da diverse altre giocatrici, come Federica Brunetti (doppia doppia con 10 punti e 11 rimbalzi), Clara Capucci, Irene Pieropan (importante tripla nel finale) e Katerina Pazzaglia.

 

LA PARTITA

 

C.M.O. Stabia - Magika Castel San Pietro Terme 44-54 (parziali: 14-14, 11-12, 13-16, 6-12)

 

Stabia: Ortolani, De Rosa ne, D’Avolio, Carotenuto ne, Potolicchio 13, Gallo, Negri 2, Minervino 6, Brunelli 10, Vente 13. All. Belfiore.

Magika: Panella 4, Gianolla 1, Michelini, Capucci 4, Franceschelli 12, Brunetti 10, Pazzaglia 8, Santucci 8, Pieropan 7, Furlani. All. Seletti.

 

Partita contraddistinta da un grande equilibrio, sempre punto a punto con le maghette che prendono un mini vantaggio nel secondo tempo, ma sempre attorno ai 3-4 punti. Un ulteriore piccolo allungo arriva nel quarto periodo, quando toccano il +7, 51-44, prima dei liberi finali che chiudono definitivamente il match. La Magika gioca una buona gara difensiva subendo soprattutto da Liga Vente (13 punti, 11 rimbalzi e 8 palle recuperate), mentre le esterne più pericolose ed in forma, come Gallo e D’Avolio, vengono limitate dall’ottimo lavoro delle maghette.

 

IL COMMENTO DI PAOLO SELETTI

 

“Abbiamo fatto un primo passo nella direzione giusta. Abbiamo tenuto fede al piano partita, difensivamente abbiamo fatto tutte un passo in avanti, facendolo di squadra, tutte insieme contemporaneamente. Siamo state brave nel momento chiave della partita nel quarto periodo a fare tanti stop consecutivi che ci hanno permesso di creare il gap anche in un momento in cui non faceva canestro nessuno. Franceschelli e Pazzaglia sono state le migliori in campo, ma molto buono è stato anche l’apporto di Brunetti, Capucci e Pieropan.”

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'