In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Bologna basket 2016 vs Rinascita basket Rimini: 74-81

18/03/2019


Bologna basket 2016 vs  Rinascita basket Rimini: 74-81

 

 

 

 

Tabellino

Parziali: 15-24; 34-34; 56-61

 

Bologna Basket 2016: Poluzzi; Guerri; Fin 16; Losi 15; Cortesi (K) 15; Folli 8; Fontecchio 9; Polverelli 5; Mazzocchi ne; Bartolini ne; Antola ne; Tugnoli 6. All.: Lolli.

 

Rinascita Basket Rimini: Dini ne; Bianchi 13; Pesaresi; Moffa 15; Ramilli; Rivali 8; Bedetti L. 11; Guziur ne; Bedetti F. 12; Chiari ne; Saponi (K) 11; Broglia 11. All.: Bernardi.

 

 

Nonostante una rimarchevole applicazione difensiva e una buona prova d’attacco, il Bologna Basket 2016 non riesce nell’impresa di battere la Rinascita Rimini, corazzata del campionato che anche nella trasferta felsinea mostra idee chiare, grande solidità e preponderante esuberanza fisica. Ma non è stata una vittoria semplice: gli uomini di Lolli sono riusciti a mantenere il risultato incerto fino alla fine, anche quando gli sono venuti a mancare per falli alcuni uomini chiave. Gli ospiti sono stati capaci di limitare Fontecchio e Poluzzi, con una marcatura asfissiante e raddoppi in ogni parte del campo; ma dall’altra parte l’alternarsi di zona e uomo dei padroni di casa ha creato più di una difficoltà ai tiratori adriatici. Il problema principale del BB2016 sono state le palle perse (23 contro 13) e anche qualche circostanza sfortunata ha remato contro (quarto fallo in attacco per Fontecchio a 1’ dalla fine del terzo quarto, con successivo tecnico per proteste ed uscita dal campo). A tenere in gara il BB2016 sono stati soprattutto il neocapitano Cortesi lungo tutto il match (15 punti, 5 rimbalzi, 2 assist e 2 spettacolari stoppate), la “new entry” Losi  nella seconda e terza frazione (15 punti, con 5/7 da tre) e nel secondo tempo Fin (16 punti e 9 rimbalzi). Ma purtroppo oggi, per battere la capolista, il Bologna Basket avrebbe avuto bisogno di una prestazione al 100% di tutti i suoi componenti. Se vogliamo invece vedere un aspetto positivo è che molti passi avanti sono stati fatti rispetto all’andata in cui non c’era stata gara e la punizione era sembrata fin troppo severa. Il campionato è ancora lungo, il gap tra le due squadre si è evidentemente ridotto e quindi tutto è possibile, senza sottovalutare le altre rivali, in primis Imola che appare in netta ripresa. 

E proprio la Virtus Imola sarà il prossimo, temibilissimo avversario del BB2016 domenica 24 marzo, con una sfida che si preannuncia al cardiopalma.

 

 

 

Luca Regazzi - ufficio stampa BB 2016

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'