In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Basket in carrozzina, in archivio il triangolare Italia-GBR-USA a San Patrignano

20/07/2019


Basket in carrozzina, in archivio il triangolare Italia-GBR-USA a San Patrignano

Va in archivio il primo triangolare internazionale di basket in carrozzina tra le Nazionali di Italia, Gran Bretagna e Stati Uniti, che dal 17 al 19 luglio si è svolto nell’inedita cornice dell’Auditorium della Comunità San Patrignano. Un successo organizzativo, grazie anche alla collaborazione di Riviera Basket, testimoniato dalla sempre splendida cornice di pubblico che ha accompagnato le tre partite del triangolare, che ha visto il successo della rappresentativa campione del mondo in carica, quella della Gran Bretagna.

Per la Nazionale azzurra di coach Carlo Di Giusto, un buon test sulla strada verso i Campionati Europei al via il prossimo 30 agosto in Polonia, crocevia decisivo per la qualificazione alle Paralimpiadi del 2020: l’Italia ha perso all’esordio contro gli Stati Uniti 71 a 53, al termine di un match ben giocato e rimasto in equilibrio almeno per due quarti e mezzo. Nell’ultima partita di venerdì 19 luglio, sconfitta invece contro la Gran Bretagna 77 a 54; proprio i britannici saranno i primi avversari nel girone degli Europei, il 31 agosto alle 19.

“Abbiamo affrontato le due squadre più forti del mondo, e recriminare sul risultato delle due amichevoli non sarebbe corretto”, dice coach Carlo Di Giusto; “Eppure avrei voluto vedere una squadra meno timorosa, mentalmente più solida; evidentemente dobbiamo ancora crescere molto da questo punto di vista. Il confronto con due big di questo calibro può offrire tanti spunti per migliorarsi e crescere, anche se le caratteristiche tattiche e fisiche di USA e GBR sono molto simili e solo in parte analoghe alle altre squadre che andremo ad affrontare in Polonia”. Coach Di Giusto poi conferma che la lista dei 12 convocati per gli Europei sarà diramata martedì mattina; due i tagli rispetto al gruppo che ha preso parte a questo triangolare.

“E’ stato un grande evento di sport, ma anche molto più di questo”, chiosa il presidente della Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina, Fernando Zappile; “E’ stata una sfida per noi come Federazione e per chiunque abbia creduto fin dal principio in questo progetto, in primis il Comitato Italiano Paralimpico del presidente Pancalli. E considero vinta questa sfida, al 100%. L’esperienza vissuta dai nostri atleti e da tutti i membri della squadra federale è stata indimenticabile, ne usciamo tutti arricchiti, consapevoli di aver svolto a pieno quello che è uno dei cardini del nostro impegno, dimostrare che nella vita c’è sempre una seconda possibilità. Personalmente mi porterò nel cuore il calore dei ragazzi di San Patrignano che ogni giorno hanno affollato il palazzetto, l’abbraccio finale con i nostri atleti, l’applauso collettivo al nostro ingresso nel salone della cena, momenti davvero toccanti, che hanno ripagato tutti gli sforzi di questi mesi di lavoro”.

Come detto, martedì lo staff tecnico azzurro capeggiato da Carlo Di Giusto ufficializzerà i 12 atleti convocati per i Campionati Europei (dal 30 agosto, in Polonia). La Nazionale si radunerà a Roma, presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” dell’Acquacetosa, dal 16 agosto, per l’ultima fase della preparazione.

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'