• Romagna Sport
  • Marche Sport

Atletica

Atletica Indoor: stagione 2021 nel vivo e molti primati personali

25/01/2021

 

 

Seguici su Facebook: ATLETICA EMILIAROMAGNA

Con i meeting nazionali di sabato 23 e domenica 24 gennaio gli atleti della nostra società stanno migliorando il loro stato di forma, finalizzando la preparazione in vista dei Campionati Italiani.

Nelle gare di Ancona il risultato migliore proviene dai 1500: Riccardo Ghinassi, junior al primo anno di categoria e già detentore del record imolese allievi sul miglio metrico, mostra un’ottima condizione e approfitta di una serie molto veloce per correre in 4’00’’79, suo secondo tempo di sempre e record personale indoor (precedente 4’01’’61, fatto segnare solo una settimana fa sempre ad Ancona). Con questo risultato consolida la sua seconda posizione nel ranking 2021 della specialità per gli under 20: per partecipare ai campionati italiani, secondo il nuovo regolamento, deve rientrare nei primi 6 atleti della sua categoria entro lunedì 1 febbraio. Nella stessa distanza discreta prestazione di Ismail Grirane, che torna in pista dopo diversi problemi con un 4’16’’09. Lorenzo Landi corre 4’27’’22, mentre alcuni problemi muscolari costringono Nicola Baldisserri al ritiro.

Altra ottima prestazione nei 60 piani: Denis Libofsha, dopo aver pareggiato il suo miglior tempo una settimana fa, lo migliora di tre centesimi correndo in 6’’90 e vincendo la finale B, dopo aver fatto segnare 6’’97 in batteria. Questo tempo lo colloca momentaneamente al sesto posto nella graduatoria nazionale di categoria. Ottimo risultato del quattrocentista Davide Bernabei, che correndo in 7’’24 fa segnare il suo secondo miglior tempo di sempre. Soddisfatti anche Andrea Mazzanti, che al rientro dopo uno stop forzato di diverse settimane migliora di un decimo rispetto al meeting di Modena della settimana scorsa (7’’26), e Matteo Rosadi, al PB in 7’’55, mentre Francesco Cavina corre in 7’’42.

Nel salto con l’asta l’atleta-allenatore Federico Ferrucci riesce finalmente a saltare 4,00m migliorando il precedente limite di 3,90. Scendono in pedana anche i giovani Marcello Filippone e Luca Ghini, approfittando della gara per testare le diverse condizioni di un impianto indoor e saltando rispettivamente 3,40m e 3,20m.

Ottime prove anche nei 400 e negli 800, che vedono protagonista Mattia Turchi: sabato corre il quarto di miglio in 52’’87 (PB assoluto) e domenica polverizza il record personale indoor negli 800 in 1’57’’63 (precedente 2’00’’58), secondo miglior tempo di sempre. Nella distanza più lunga partecipano anche Jacopo Torri, in 2’09’’96 vicino ai suoi tempi migliori ma senza riuscire a concretizzare i miglioramenti visti in queste settimane di allenamento, e Riccardo Gaddoni, che non termina la gara dopo aver aiutato Simone Barontini (Fiamme Azzurre) a ottenere il minimo di partecipazione per i Campionati Europei Assoluti di Torun.

Il trio dei decatleti avrebbe avuto in programma un eptathlon internazionale a Lione, annullato dalle normative sanitarie francesi; il gruppo ripiega quindi sul meeting di Padova ma non brilla, complici alcuni problemi fisici: sabato Simone Ronzoni e Alberto Brini gareggiano nel salto in lungo (rispettivamente 6,86 e 6,48), mentre Michele è impegnato nei 60hs (quarto in 8’’39, a 9/100 dal personale); domenica partecipano tutti e tre al salto in alto: i due fratelli Brini si classificano entrambi al sedicesimo posto con 1,70m e Simone non riesce a superare la misura d’ingresso (sia Michele che Simone stanno recuperando da un infortunio al ginocchio di stacco, che sta dando loro problemi in particolare in questa specialità). I prossimi impegni del gruppo saranno il meeting di Udine del 30 e 31 gennaio e successivamente i Campionati Italiani.

Per l’Atletica ICEL Lugo Valentina Bianchi corre i 60hs in 8’’69, a un decimo dal personale, mentre Greta Carnevali ottiene 11,31m nel salto triplo. Record personali per entrambe le velociste impegnate nella distanza senza ostacoli: Stefania Di Cuonzo corre in 7’’69 in batteria e 7’’76 in finale, mentre Guia Fattorini ottiene 8’’33 (precedente 8’’63). Ci sono stati infine ottimi risultati nei 400 metri: i migliori risultati provengono da due debuttanti, Lovepreet Rai (1’02’’09, nonostante un errore tattico comune al debutto in questa particolare distanza al coperto) e Silvia Bovolenta (1’03’’58); Anna Gaspari e Matilde Martinelli si migliorano correndo rispettivamente in 1’03’’62 e 1’07’’98.

I prossimi appuntamenti per i nostri atleti saranno alcuni meeting indoor nel weekend del 30 e 31 gennaio in preparazione ai Campionati Italiani (juniores e promesse il 6 e 7 febbraio, poi allievi il 13 e 14 e assoluti il 20 e 21), mentre la società organizzerà la prima prova del Campionato Regionale Lanci, nell’antistadio del Romeo Galli, che vedrà il debutto stagionale dei nostri atleti. Infine Marta Morara gareggerà mercoledì 27 alla terza edizione dell’UdinJump Developement, meeting internazionale di solo salto in alto che vedrà in pedana le migliori atlete italiane ed europee. La gara sarà trasmessa in diretta TV su Rai Sport: alle 15:00 prenderà il via la manifestazione femminile e alle 18:00 quella femminile.

 

Commenti

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'