In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

Alle Final Four Merita Castelbellino, Clai medaglia d’argento

Termoforgia Moviter Castelbellino è campione d’Italia di serie B2 2018/19.

21/04/2019


Alle Final Four Merita Castelbellino, Clai medaglia d’argento

FINALE COPPA ITALIA SERIE B2

CSI CLAI IMOLA – TERMOFORGIA MOVITER CASTEBELLINO 0-3

(parziali: 22-25 / 19-25 / 20-25)

Imola: Piva ne, Devetag 10, Bombardi, Cavalli, Dal Monte (lib), Ferracci 9, Folli, Ricci Maccarini (lib), Melandri 4, Caboni ne, Zanotti, Collet 7, Tesanovic ne, Gherardi 11. All: Turrini

Castelbellino: Cecato 2, Tallevi 13, Verdacchi 11, Ciccolini 8, Rosa 8, Spicocchi 7, Chiavatti (lib). Crescini ne, Fattorini, Rossi ne, Fabbretti ne, Carloni ne. Allenatore: Comodi.

Arbitri: Vangone e Nannini

 

 

Le padrone di casa dominano 3-0 la finalissima contro la Clai Imola e si aggiudicano l’importante titolo nazionale, ottenendo meritatamente il “doblete” dopo la conquista anticipata della promozione in Serie B1. “Doblete” solo sfiorato, invece, dalle ragazze di coach Turrini che non riescono a trovare la chiave giusta per arginare la veemenza di Verdacchi e compagne. Imola lotta, sbaglia qualche servizio di troppo ed alla fine a trionfare sono le avversarie.

Tutti in piedi al PalaMartarelli per le locali che si godono il bagno di folla dei propri tifosi.  

Ma un applauso speciale anche alla Clai Imola che ha regalato tante emozioni sia in stagione che in questa manifestazione, ai propri tifosi.

Grande soddisfazione anche per i premi delle atlete mvp con il trionfo di Sofia Cavalli ed Elisa Ferracci come miglior alzatrice e miglior centrale.

Si archivia una due giorni al altissima intensità per la Clai Imola e per i tanti tifosi che hanno raggiunto l’impianto marchigiano.

 

I premi per le mvp delle Final 4:

Premio “Miglior Centrale”: Elisa Ferracci (Clai Imola)

Premio “Miglior Alzatrice”: Sofia Cavalli (Clai Imola)

Premio “Miglior Libero”: Giorgia Chiavatti (Castelbellino Volley)

Premio “Miglior Attaccante”: Alice Bellini (Anderlini Modena)

Premio “Miglior Giocatrice”: Chiara Verdacchi (Castelbellino Volley)

 

La cronaca.

Per la finale coach Manuel Turrini sceglie lo “starting 7” composto da capitan Sofia Cavalli in cabina di regia, Giulia Collet opposta, al centro Matilde Melandri e Elisa Ferracci, alla banda Sofia Devetag e Vittoria Gherardi, Sofia Dal Monte libero.

Nella bolgia del PalaMartarelli strapieno, Imola concede qualche errore in attacco alle locali che mantengono un paio di lunghezze di vantaggio (1-3; 2-5; 6-9). Il 9-10 è opera di Devetag che corregge a rete una ricezione non perfetta delle locali, subito imitata da Verdacchi e Ciccolini che inducono alla prima fuga della Termoforgia sul 9-13, con immediato timeout di Turrini. Devetag accorcia in diagonale (10-14), dando slancio alla Clai che con Collet in diagonale raggiunge le avversarie sul 13-14. Sul 14-16 (firmato Ferracci) entra Folli al servizio per Collet. Ciccolini e Gherardi (pipe) si infilano nei muri avversari, mentre Ferracci in fast colpisce impattando sul 17-17. Ciccolini realizza l’ace e nell’attacco successivo Verdacchi trafigge la difesa imolese (17-20). La pipe di Devetag concede il 18-20 alle ospiti. Un paio di errori da ambo le parti porta il tabellone sul 19-21. Gherardi accorcia da zona 2 sul 20-22 e Turrini cambia Collet per Folli. Il muro di Verdacchi su Devetag fa allungare Castelbellino sul 20-23. Entra Zanotti per Gherardi in posizione 1, quindi tutti fermi per il timeout. Devetag gioca col muro e nell’attacco successivo in diagonale, ma non basta alla Clai che cade 22-25, al termine di un parziale vissuto sempre a rincorrere le avversarie, decisamente più pronte all’avvio del match.

Il secondo parziale parte in equilibrio (2-2, 3-3), quindi le locali prendono uno slancio, colpendo con Cicolini che affonda un paio di ace su Dal Monte (4-8). Turrini si rifugia in timeout. Ma Castelbellino sfrutta ogni occasione per incamerare punti. Sul 4-11 entra Zanotti per Gherardi, ma Verdacchi mura secco Collet. Subito dopo Devetag colpisce in pallonetto e la stessa Collet infila l’ace del 6-12. Verdacchi sottorete è in trance agonistica e Imola stenta a restare attaccata al match. Collet pesca il pallonetto del 12-17, ma Gherardi scaglia fuori il servizio, quindi ancora Collet piega il muro locale per il 13-18. Sempre Collet, a muro, tiene viva la fiamma Clai, quindi la pipe di Gherardi firma il 15-19. E la fast di Ferracci accorcia ancora sul 16-19. Le locali inseriscono Fattorini per Spicocchi ed allungano 16-21. Timeout Imola: nel momento decisivo del match è Ferracci a pescare il jolly con la fast (17-21), ma l’errore al servizio di Devetag e l’attacco della scatenata Verdacchi spediscono le locali sul 18-23. Rosa non perdona con la veloce e Gherardi replica col mani-fuori. L’errore al servizio di capitan Cavalli regala il 19-25 ed il doppio vantaggio a Castelbellino nel computo dei set.

Al cambio campo la Clai parte bene trascinata dalle centrali Ferracci e Melandri che confezionano il primo vantaggio imolese della serata (1-0, 4-2). Collet indovina l’attacco del 5-4 e Devetag schiaccia fortissimo il 6-5. Verdacchi dall’altra parte non fa passare Collet e Rosa commette invasione per il 7-6 Imola. Tallevi supera il muro ospite e Cecato manda in rete il servizio, mentre Gherardi non perdona (9-8). Dopo il cartellino giallo per proteste appioppato a coach Turrini, Verdacchi infila l’ace e Rosa tocca la rete per il 10-10. Anche Spicocchi partecipa al buon momento delle locali con la veloce del 10-13. Dopo l’errore al servizio di Cavalli, Gherardi mette a terra la palla del 12-14. Melandri appoggia il rimpallo della difesa (13-15), ma poi spreca in battuta. Spicocchi la imita. Folli in campo per Collet, al servizio e Ferracci segna la fast del 15-16. Il 15-18 è frutto di un fallo di posizione imolese e nella concitata azione successiva Rosa tocca la rete (16-18). Un errore di Ferracci (fuori, ma molto vicino alla riga) e l’attacco di Tallevi fanno allungare le rossoblu sul 16-20. Gherardi non demorda in diagonale. Bombardi entra per Ferracci al servizio e la Termoforgia commette l’ennesima invasione della serata (18-20). Dopo il timeout di coach Comodi, Rosa inventa il pallonetto del 18-21, mentre Melandri infila la fast del -2. Cavalli spedisce fuori il servizio, mentre Tallevi indovina l’ace che probabilmente spegne le velleità della Clai (19-23). Coach Turrini concede un respiro alle sue atlete prima del rush finale con il timeout. Il muro solitario di Spicocchi sulla pipe di Devetag manda Castelbellino al matchpoint, ma Gherardi annulla la prima chance (20-24), inutilmente, vista l’ultima prodezza della palleggiatrice Cecato che beffa il muro imolese col secondo tocco per l’esplosione dei tifosi di casa che esultano per l’impresa delle rossoblu. Finisce 20-25, finisce 0-3 a favore di Castelbellino Volley, vincitrice della Coppa Italia 2018/19.

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione

CSI CLAI IMOLA



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'