In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili | Allievi

Castelnuovo Rangone vs Zola Predosa 0-2

27/09/2015


Castelnuovo Rangone vs Zola Predosa 0-2


 Oggi non avrei molta voglia di scrivere questo pezzo perché è per me doveroso dover iniziare parlando di un ragazzo che, arrivato due anni fa, ha avuto una crescita prodigiosa ed è oggi diventato uno dei capisaldi della squadra, un ragazzo che all’inizio ha un po’ sofferto il cambio di allenatore dello scorso anno, ha impiegato un paio di mesi a capire esattamente cosa ci si aspettava da lui ma, dopo esserci riuscito, ha cominciato a rappresentare una delle più belle realtà di questa formazione. Parlo, arrivando subito al dunque, di Christian “Chris” Fusca, ormai un ostacolo quasi insormontabile, della nostra difesa. Ma veniamo al motivo per il quale non avrei voglia di dire queste cose, anche se ovviamente meritatissime, il motivo, dicevamo, è suo padre, ma voi lo conoscete? Un criticone instancabile, un asociale cronico che ancora oggi si fatica a capire come abbia fatto a trovare una moglie così solare, bella e simpatica ma, soprattutto, non si capisce come possa pensare e dire continuamente che mio figlio ha i piedi a banana!!! E chi in questo ci legge della permalosia… Fa bene a leggercela. Quindi, malgrado tuo papà, veramente un grande bravo a te, Christian, per l’impegno la passione e la “professionalità” che metti in quello che fai per questa squadra e quindi, di riflesso, per tutti i tuoi compagni di questa bella avventura.
Vorrei spendere anche due parole per Federico “Fede” Molinari, dopo averci fatto un po’ soffrire con i suoi “sbandamenti”, oggi è tornato a tutti gli effetti il Fede che vogliamo e di cui abbiamo avuto e avremo sempre bisogno, cerca di non farci più preoccupare e bentornato!
Ma veniamo alla partita, il primo istinto è stato quello di, invece che scrivere l’articolo, pubblicare il mio elettrocardiogramma di questa mattina, a memoria non ricordo una partita così “stregata”, qualsiasi cosa provassimo a fare si infrangeva sui pali, sulle traverse o nelle mani dello splendido portiere della compagine modenese, non a caso uscito tra gli applausi di tutti i presenti e visibilmente emozionato per il suo “piccolo ma importante” momento di gloria. Solo un rigore messo a segno da Luigi “Gigio” Cilona al 26° del secondo tempo, spostava finalmente gli equilibri dalla nostra parte. Per completezza dell’informazione devo anche segnalare che lo stesso Gigio al 7° del primo tempo si faceva parare un altro penalty assegnatoci. La parola fine l’ha invece scritta Luigi “Bensa” Ben Salah che, al nel secondo minuto di recupero, al termine di una bella azione personale, ha siglato il 2 a 0. Un elogio complessivo dunque, prima della fine della partita c’è stato spazio per far calpestare l’erba a tutti i ragazzi e ognuno si è disegnato il suo ruolo facendolo nel migliore dei modi, Bene tutti, nessuno escluso. Per quanto mi riguarda cercherò di trovare in settimana il tempo di fare un salto a Lourdes e di prendere un po’ di acqua santa, potrebbe essere una soluzione alla quale il nostro Mister non ha ancora pensato ma che, nel ruolo assegnatomi di team manager, ricade sicuramente nei miei compiti.
Certamente sarà un anno complicato, ogni partita da giocare un ostacolo da superare, oggi ne abbiamo avuto la prova, ma abbiamo cominciato bene sia dal punto di vista sportivo che da quello educazionale, e vi assicuro che con questo branco di detenuti che approfittano dell’ora d’aria per giocare a calcio non è del tutto scontato.
Finisco il pezzo facendo una cosa che avrei dovuto fare la scorsa settimana ma che, nell’euforia di salutare i nuovi arrivati, mi è sinceramente sfuggita. Voglio approfittare per salutare Mattia, che dopo dieci anni di calcio a Zola ha deciso di provare a cambiare squadra e ambiente, in noi lasci un vuoto che puoi colmare solo tornando. Un saluto a Davide che, per quanto riguarda chi scrive, e non solo, è stato un compagno di viaggio per molti anni, in bocca al lupo per la tua nuova avventura a Ceretolo. Ed infine, ma non per ultimi, un abbraccio a Raffaele e a Ciro, siete stati con noi solo una stagione ma è bastata per farvi rimanere per sempre nei nostri cuori.
E ora riponiamo in tasca i fazzoletti e prepariamoci ad affrontare un'altra settimana in vista del prossimo incontro che ci vedrà affrontare l’Union Vignola, altra formazione di cui non abbiamo nessuna notizia o conoscenza a parte che viene da due vittorie consecutive e si presenta a Riale da capolista.


 Castelnuovo Rangone: 1 Montecchi, 2 Manica, 3 Covili, 4 Giovanardi, 5 Ferri, 6 Levoni, 7 Melli, 8 Dallolio, 9 Marino, 10 Bazzani, 11 Damiani. A disp. 12 Gatti, 13 Mescoli, 15 Serafini. Allenatore sig. Ori Silvano, Dirigente accompagnatore e Guardalinee sig. Borsari Gabriele,
Zola Predosa: 1 Luccarini, 2 Fusca, 3 Molinari (20°st Boccalupo), 4 Moruzzi, 5 Tedeschi D., 6 Golisciano, 7 Feze (dal 25°st Rotiroti), 8 Innocenti (dal 30°st Tedeschi A.) 9 Gogliormella (dal 30°st Ben Salah), 10 Cilona, 11 Marino (dal 35°st Di Bari). A disp. 12 Iandolo.. Allenatore sig. Chodo Daniele, Vice allenatore sig. Lelli Claudio, Dirigente accompagnatore sig. Francesco Rotiroti, Guardalinee sig. Franceschi Fabio

Emanuele Cilona



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'