• Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Il Gioco dei Gironi 2024 - Upgrade 1.0

Di Ufficio Stampa

Pagina 1 di 3

18/06/2024

Il Gioco dei Gironi 2024 - Upgrade 1.0

Ritorna, come ogni estate che si rispetti, l'immancabile Gioco dei Gironi

Prima di tutto, come sempre, vi ricordo che:

- E' innanzitutto un gioco. I gironi li ufficializzerà la FIGC CRER al momento opportuno. Per cui evitate messaggi o telefonate al sottoscritto, e, soprattutto, in Federazione, esclamando "PERCHE' MI AVETE MESSO IN UN GIRONE PIUTTOSTO CHE UN ALTRO?", perchè tanto quelli ufficiali, usciranno, con ogni probabilità, tra fine luglio ed i primi di agosto, e devono essere approvati dopo un Consiglio Regionale apposito.
- Quelli che vedrete sono gironi indicativi, passibili di variazioni in corso d'opera, visto che, ad oggi, possono esserci ancora dei ripescaggi nelle categorie superiori, alcune società potrebbero ancora decidere di rinunciare al campionato, oppure di autodeclassarsi.

Partiamo da un presupposto. Quest'anno, salvo clamorosi sviluppi, non ci saranno lungaggini particolari da parte del Comitato Regionale nello sviluppare i gironi regionali e provinciali dato che non abbiamo nessuna società coinvolta nei ripescaggi a livello nazionale. Per cui verranno utilizzati i tempi tecnici necessari per regolarizzare le iscrizioni ai campionati di competenza.
Ma per completezza vi racconto cosa accade "ai piani di sopra" per tenervi al corrente della situazione. Sai mai...

In Serie A ed in Serie B tutto è filato liscio, mentre in Serie C l'unica a far saltare il banco è stata l'Ancona, al quarto fallimento in vent'anni esatti. L'esclusione dalla Terza Serie è stata motivata dal fatto che la società del malese Tony Tiong (ad oggi irreperibile, nda) e Mauro Canil non ha ottemperato ai pagamenti degli stipendi di marzo ed aprile ai propri tesserati entro il termine tassativo del 4 giugno scorso. Il sindaco Silvetti, vista la difficoltà di interloquire con Tiong, che possiede il 95% delle quote societarie, ha già incontrato tre interlocutori interessati a creare una nuova società che possa disputare il campionato di Serie D in sovrannumero. Ci sarebbe la possibilità di costituire una nuova matricola societaria, anche se è tutt'ora esistente quella dell'Anconitana, quella che gestisce lo Stadio Dorico. Un'eventualità che permetterebbe di evitare un po' di burocrazia. La volontà è quella di costruire un progetto serio, pluriennale, per puntare già da subito in alto.
Tornando alla esclusione dal campionato, più che lecita, fa rabbia vedere che l'Under 17 Serie C, proprio nelle ultime ore, ha raggiunto la finale scudetto che disputerà oggi alle 20, al "Riviera delle Palme" di San Benedetto del Tronto, contro il Renate.
Al suo posto verrà inserito il Milan Under 23, che, di fatto, esclude qualsiasi ripescaggio, visto che le seconde squadre di nuova costituzione hanno sempre priorità. E fino a che i play off di Serie D non daranno la certezza di una promozione nei professionisti (unico postcampionato in Italia a non darla questa certezza, nda), digeriremo sempre con fatica un inserimento delle squadre B di Serie A in Lega Pro.

 

 

Commenti

PUBBLICITA'