• Romagna Sport
  • Marche Sport

Volley | Naz.li Maschile

Campionato del Mondo: una fantastica Italia vola in semifinale

Di Ufficio Stampa Federazione Nazionale Pallavolo

Pagina 1 di 4

07/09/2022

Campionato del Mondo: una fantastica Italia vola in semifinale

Seguici su Facebook :  VOLLEY EMILIAROMAGNA

Lubiana. E’ una fantastica Italia quella che si regala un posto tra le migliori quattro al mondo. I campioni olimpici della Francia sono stati battuti al tie-break al termine di un match davvero vibrante conclusosi 3-2 (24-26, 25-21, 23-25, 25-22, 15-12).

L’Italia torna dunque a battere la Francia dopo tanti anni e lo fa nel momento cruciale di crescita di un gruppo che continua a stupire per determinazione, voglia di arrivare e di confrontarsi con le migliori squadre al mondo.

Questo successo regala alla nazionale tricolore il ritorno tra le migliori quattro squadre del pianeta dodici anni dopo la rassegna iridata disputata in Italia quando gli azzurri chiusero proprio fuori dal podio nelle finali disputate al PalaEur.

Giannelli e compagni torneranno dunque a Katowice per giocarsi le loro chance un anno dopo un Campionato Europeo che è già leggenda.

Per quanto riguarda le formazioni iniziali De Giorgi ha schierato la diagonale Giannelli-Romanò, Lavia e Michieletto schiacciatori, Galassi e Anzani al centro con Balaso libero.

Giani ha risposto scegliendo Brizard palleggiatore, Boyer opposto, Ngapeth e Clevenot schiacciatori, Le Goff e Chinenyeze i centrali con Grebennikov libero.

Primo set nel quale gli azzurri sono partiti molto bene accumulando un vantaggio che però i francesi sono stati in grado di recuperare sul 13-13. La situazione è continuata con le squadre che hanno giocato palla su palla (21-21) complice anche un’Italia più fallosa rispetto a inizio gara soprattutto al servizio. Proprio nel finale però francesi a +2 (21-23), ma azzurri bravi a non mollare (23-23 e 24-24); nonostante gli sforzi profusi da Giannelli e compagni, però, i transalpini hanno chiuso ai vantaggi sul 26-24 con più di un rimpianto tra le fila tricolori per un parziale che forse avrebbe potuto prendere una piega diversa complice anche una chiamata arbitrale “assai dubbia”.

Commenti

PUBBLICITA'