• Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti | Promozione

Dopo Macca e Coli il ds Bimbi blinda la difesa con Valmori

Il centrale dell’Arcetana sarà il terzo leader di un reparto arretrato strepitoso, guidato da dietro dal portiere Della Corte

Pagina 1 di 1

20/06/2022

Dopo Macca e Coli il ds Bimbi blinda la difesa con Valmori

Valmori, nuovo centrale della Vianese

Giovanni Trapattoni, che ha insegnato calcio a tante generazioni di calciatori e di allenatori, partiva da un concetto fondamentale: prima bisogna non subire gol, poi è necessario segnarne uno in più degli altri. Mister Vacondio si concentra soprattutto sul “segnarne sempre uno in più degli altri”, ma il ds Matteo Bimbi sa perfettamente che per vincere, bisogna subire meno gol dei diretti rivali, indipendentemente da quanti se ne segna e per questo motivo ha letteralmente blindato la difesa, ingaggiando, dopo Cristian Macca Luca Coli, il centrale in uscita dall’Arcetana Gianluca Valmori, tra i più forti difensori del campionato di Eccellenza, che consentirà a mister Vacondio di giocare anche a tre difensori, sviluppando magari ancora più idee a livello offensivo, per sublimare la fase che egli predilige. Valmori, classe ’94, che il prossimo 30 giugno compirà 28 anni, potrebbe essere un centrale di lungo corso della Vainese: “Nel momento in cui mi sono liberato dall’Arcetana ho sposato subito il progetto rossoblù, un progetto che guarda lontano - spiega il forte difensore centrale - Credo che il ds Bimbi stia facendo un ottimo lavoro e il fatto di entrare a far parte di una squadra così forte mi ha tolto ogni perplessità”.

Crede che la Vianese abbia il potenziale per vincere subito il campionato di Promozione?
“Sì, anche se il campionato sarà competitivo perché ci sono altre squadre attrezzate. Il ds Bimbi sta allestendo una formazione importante che potrà fare benissimo, ma prima di tutto dovremo trovare un amalgama giusta, per poi confermare sul campo la fiducia che la società ha riposto nei nostri confronti. All’inizio non sarà facile perché la squadra è praticamente nuova in ogni reparto, ma credo che col passare del tempo il risultato sia pienamente alla nostra portata”.
Cosa crede possa ancora mancare per trasformare la Vianese in una corazzata?
“Meglio fare questa domanda al diesse Bimbi. A mio avviso dietro siamo fortissimi: conosco bene Della Corte per averci giocato a San Michele e a Sassuolo, così come Macca, col quale ho giocato l’anno scorso ad Arceto e ho sentito parlare molto bene di Coli, anche se non lo conosco personalmente, per ciò che ha fatto in carriera fino ad oggi”.
Quindi Vacondio potrebbe giocare anche a tre?
“Direi di sì, poi sarà il mister a decidere. Siamo tre giocatori che possono adattarsi a ogni esigenza, ad ogni situazione essendo tre centrali versatili sia per una difesa a quattro che a tre”.
Per chi non la conoscesse, che tipo di centrale è Gianluca Valmori?
“Sono un centrale vecchio stampo, bravo sull’uomo, molto fisco e faccio dell’attenzione il mio punto di forza”.
In pratica, Bimbi ha blindato il reparto arretrato, mentre il resto è da scoprire?
“A mio avviso anche il resto della squadra è di alto livello: con gli attaccanti che abbiamo prima o poi un gol arriverà. Dietro, di certo, saremo compatti e solidi. Dal 17 agosto in poi inizieremo a conoscerci e a cercare quella chimica tra di noi che dovrà portarci lontano. Le pressioni? Serviranno: saranno uno stimolo in più per andare oltre ai nostri stessi limiti”.
 
 

Commenti

PUBBLICITA'