• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Lega 2

Acqua San Berrnardo Cantù-OraSì Ravenna 71-68 (21-21, 37-40, 59-52)

Di Matteo Papi

Pagina 1 di 1

22/05/2022

Acqua San Berrnardo Cantù-OraSì Ravenna 71-68 (21-21, 37-40, 59-52)

Foto: Walter Gorini

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

L’OraSì Racenna  lotta alla pari contro Cantù e cede solo nel finale. Gara1 finisce 71-68

Una solida OraSì se la gioca alla pari per quaranta minuti e va vicinissima all’impresa, ma gara1 di semifinale prende la strada di Cantù. Al PalaDesio finisce 71-68 per i padroni di casa che sfruttano al meglio un organico più lungo, a Ravenna resta la consapevolezza di aver fornito una prestazione di livello, soprattutto nei primi due quarti. Nel terzo lo “strappo” di Cantù poi nell’ultimo parziale la rimonta da -9 fino al -3 che spaventa i brianzoli ma non basta a portare a casa il primo punto. Quattro giocatori in doppia cifra Denegri (17 punti), Cinciarini (16), Tilghman e Sullivan. Si torna in campo ancora al PalaDesio lunedì alle 20.45 per gara2. 

La partita

In un clima torrido, sul parquet e sugli spalti, Cantù scende in campo con Allen, Severini, Da Ros, Bayehe, Bucarelli. L’OraSì risponde con Tilghman, Denegri, Cinciarini, Sullivan, Simioni. Di Sullivan e Tilghman i primi punti di Ravenna, di Bucarelli e Da Ros quelli di Cantù per il 4-4 iniziale. Il botta e risposta continua, tripla di Sullivan per il nuovo vantaggio OraSì, poi il lungo USA commette il suo secondo fallo ed esce per Gazzotti. Ancora dall’arco Denegri e Tilghman per il 12-14, di Allen il pareggio immediato, ma ancora Denegri trova dal palleggio il nuovo sorpasso giallorosso, poi una gran difesa lancia la transizione aperta da Gazzotti e conclusa da Tilgham, 14-19, timeout Cantù. 

Ravenna contiene la grande fisicità canturina e potrebbe anche allungare ma nel finale di tempo i padroni di casa con due accelerate riportano la contesa in parità e al decimo il punteggio è 21-21.  

L’OraSì commette tre falli nel primo minuto del secondo quarto, Cantù per due volte va a +4 ma prima Tilghman  poi Denegri, due volte dall’arco, riportano avanti Ravenna (27-31). I giallorossi vivono un buon momento e Sullivan mette anche il 27-33. Poi cinque consecutivi di Trevor Allen e Cantù è già lì, 32-33, timeout Lotesoriere. Con le unghie Ravenna resta avanti, grazie ai cinque consecutivi questa volta di capitan Cinciarini. Un intensissimo primo tempo va in archivio sul 37-40. 

In avvio di terzo quarto Simioni risponde ad Allen dall’arco, poi una stoppata siderale di Sullivan lancia Tilghman che in post ha la meglio su Allen e realizza il 40-45. Le due squadre si sfidano su ogni palla, ritmi incandescenti, la pressione di Cantù porta ai canestri di Severini e Da Ros per il sorpasso (50-47), poi Denegri e Tilghman per l’impatto a quota 50. Nel finale di tempo Stefanelli propizia il break che vale il 59-52 all’ultimo mini intervallo. 

Benetti schiaccia il -5 poi la tripla di Stefanelli rilancia Cantù. Sullivan mette prima due liberi fondamentali per restare a contatto (62-56), poi l’appoggio del 65-60. L'OraSì non trova canestri dal campo e scivola a -9 poi è ancora Sullivan a muovere il punteggio dalla lunetta (69-61) quando mancano 2'45''. Squadre stanche, anche Cantù fatica in attacco, Ravenna accorcia con Cinciarini prima dalla lunetta poi con la tripla del 69-66 a 48 secondi dalla fine. L’OraSì chiude ancora le maglie in difesa e costruisce l’attacco che può valere il pareggio, ma la conclusione dall’arco di Denegri trova il ferro. Il fallo sistematico su Bucarelli ridà due possessi ai padroni di casa, poi negli ultimi secondi l’appoggio di Denegri scrive il 71-68 finale. 

Il commento di coach Alessandro Lotesoriere: “Per prima cosa complimenti a Cantù per la vittoria. Sono contento dell’approccio che abbiamo avuto e di come abbiamo controllato il ritmo soprattutto in attacco anche se qualche volta siamo arrivati a dover prendere qualche tiro forzato. Faccio i complimenti ai miei ragazzi perché sono stati bravissimi sotto questo aspetto. Nel secondo tempo è salita la pressione difensiva di Cantù e negli ultimi cinque minuti è anche affiorata una certa stanchezza da entrambe le parti. Potevamo fare meglio alcune cose, ma non abbiamo mollato neanche sul meno 9, ci abbiamo provato fino all’ultimo arrivando a costruirci il tiro del possibile pareggio. Per giocare partite di questo livello con un avversario di questo livello, bisogna essere vicinissimi alla perfezione e questa sera alla fine ci è mancato qualcosa. Vogliamo farci trovare pronti tra due giorni perché il nostro obiettivo è essere vivi in questa serie e vogliamo provare a regalare ai nostri tifosi una partita in più in casa”.

Il tabellino

Acqua San Berrnardo Cantù-OraSì Ravenna 71-68 (21-21, 37-40, 59-52)

Cantù: Stefanelli 14, Bryant, Vitali 4, Nikolic 8, Borsani NE, Da Ros 10, Bucarelli 11, Cusin 5, Bayehe 5, Allen 10, Severini 4, Tarallo NE. All. Sodini

OraSì Ravenna: Cinciarini 16, Gazzotti, Denegri 17, Sullivan 12, Tilghman 14, Arnaldo, Simioni 5, Berdini 2, Benetti 2, Ciadini NE, Martini NE. All.: Lotesoriere. Assistenti: Zambelli, Villani. 

 

 

Matteo Papi

Ufficio Stampa e Comunicazione OraSì Basket Ravenna

 

Commenti

PUBBLICITA'