• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNB

Una grande Luciana Mosconi Ancona sgretola Cesena

Di Alessandro Elia

Pagina 1 di 1

25/10/2021

Una grande Luciana Mosconi Ancona  sgretola Cesena

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT   

 

 

Le risposte che tutti attendevano. La Luciana Mosconi Ancona, in settimana criticata per la sterilità e vulnerabilità del suo attacco, sfodera una prestazione super davanti a cui il temuto e forte Tigers Cesena non può far altro che inchinarsi e riporre le proprie velleità. Prova da grandissima squadra dei ragazzi di Piero Coen capaci di aggredire l’avversario in difesa con una pressione e intensità ai massimi livelli per tutti i 40′ e attaccare il ferro con pazienza e senza sbavature affidandosi alla coralità del proprio collettivo.

Ne è così uscito un quasi monologo dorico con i romagnoli capaci di resistere soltanto per 15′. Nella seconda metà di secondo quarto la Luciana Mosconi dal +7 scappa sul +18 che diventa +15 all’intervallo. Nella ripresa la temuta e prevista reazione cesenate rimane solo incastonata nelle idee degli ospiti che vedono anziaumentare il divario fino a un massimo di 24 lunghezze di vantaggio per una Luciana Mosconi padrona del campo ed abile a gestire l’avversario che esce dal Palarossini con il mal di testa.

Coen deve rinunciare ancora a Giombini fermo per il problema alla caviglia. La Luciana Mosconi parte quindi con Pozzetti in quintetto di cui torna a far parte Panzini con Minoli che inizia dalla panchina. Panzini e Quarisa ispirano i dorici a inizio partita, Cacace segna 5 punti di fila per Ancona che conduce 11-6 dopo 5′. La difesa della Luciana Mosconi è subito aggressiva, al Palarossini qualsiasi cosa abbia la maglia nera ha due uomini vestiti di verde addosso. Tassinari muove le carte pescando dalle sue lunghe rotazioni con Brighi e Moretti che tengono vivaci i Tigers. Il primo quarto è chiuso da due triple per parte. Pozzetti e Panzini sul fronte anconetano, Moretti e Mascherpa su quello cesenate per il 21-17 del 10′.

L’inizio di secondo periodo vede Ancona subito spinta dalla tripla di Minoli, c’è un buon impatto sul match di Aguzzoli preciso dalla lunetta e intenso da far paura su ogni lato del campo. Cesena regge l’urto con Genovese (28-23) ma si trova dopo 5′ a -10 con Panzini e Pozzetti autori dei punti che valgono il 35-25.  Lo scandire degli ultimi 4′ del primo tempo sono dettati da una Luciana Mosconi che allunga con Minoli, Cacace e Aguzzoli dalla lunetta e la nuova tripla di Minoli per il 43-25. Il resto lo fa una difesa perfetta. Prima dell’intervalo Anumba trova il jolly da tre punti che lenisce in piccola parte le ferite inferte dagli anconetani (43-28).

Nell’intervallo ci si interroga se tutto quello che di buono la squadra di casa ha prodotto si protrarrà anche nella ripresa. La reazione di Cesena è lecita e logica, soprattutto se si pensa che si è di fronte a una squadra che ha preso gli scalpi illustri di Rieti e Faenza. I romagnoli mettono sicuramente più ardore sin dai primi minuti di terzo quarto ma c’è molta confusione al posto della razionalità. La Luciana Mosconi sembra non aver minimamente risentito della pausa. Cacace e Panzini portano Ancona sul +16 (48-32) e subito dopo c’è la nuova tripla del Panz per il +19. Tassinari deve gestire anche i falli dei suoi e manda in mischia anche il 2001 Arnaut. Il vantaggio locale lievita con Quarisa e Aguzzoli. C’è modo anche per l’esordio stagionale di Anibaldi che segna anche il libero del +22 (56-34) preludio al finale di quarto che arriva sul 56-37 dopo la tripla sulla sirena di Moretti.

Luciana Mosconi ha abbondantemente le mani infilate nel vaso della marmellata. Cacace apre le danze dell’ultimo quarto con 5 punti di fila per il 61-34. Ormai serve più di un miracolo a un Cesena che smette di crederci mano a mano che il tempo scorre e il divario è sempre lo stesso. La Luciana Mosconi può adesso anche rallentare, ragionare e gestire il vantaggio. Le tigri romagnole accorciano a -18 (63-58) ma Quarisa sotto i tabelloni è un ira di Dio. Il Doge di Coen colleziona rimbalzi (alla fine sono 12) e falli subiti. Brighi è forse l’unico dei cesenati a cercare di reggere l’urto. L’ex Fiorenzuola segna la tripla del -16 (64-48) a -5’32” dalla fine ma subito dopo c’è il canestro di Cacace e la prima e unica tripla della serata di capitan Centanni rimasto quasi in disparte in una serata dove c’è davvero il contributo di tutta la squadra. 69-48 e discorso praticamente chiuso. Il vantaggio dorico torna a lievitare fino al suo massimo del +24 segnato dal 2/2 dell’altro debuttante Zandri dalla lunetta (73-49). Cesena nell’ultimo minuto riduce di qualche unità le distanze con i liberi di Centanni che fissano il definitivo 75-56.

Festeggia alla fine la Luciana Mosconi che avrebbe forse meritato una cornice di pubblico più cospicua a cui poter far vedere un simile capolavoro di ardore e tattica cestistica. Ma se le cose continueranno così anche il più disinteressato sportivo di oggi saprà accorgersi di coach Piero Coen e di questi fantastici ragazzi.

Luciana Mosconi Ancona – Tigers Cesena 75-56 (21-17, 22-11, 13-9, 19-19)

Luciana Mosconi Ancona: Lorenzo Panzini 16 (2/6, 4/10), Alberto Cacace 15 (5/8, 1/4), Tommaso Minoli 11 (1/2, 2/6), Simone Pozzetti 10 (0/2, 2/3), Andrea Quarisa 10 (4/4, 0/0), Simone Centanni 5 (0/2, 1/5), Thomas Aguzzoli 4 (0/3, 0/2), Edoardo Anibaldi 2 (0/1, 0/0), Alessio Zandri 2 (0/0, 0/0), Veselin veselinov Gospodinov 0 (0/0, 0/0), Federico Ponzella 0 (0/0, 0/0), Francesco Carboni 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 27 – Rimbalzi: 38 15 + 23 (Andrea Quarisa 12) – Assist: 10 (Lorenzo Panzini 4)

Tigers Cesena: Giulio Mascherpa 11 (2/4, 2/3), Simon Anumba 11 (1/2, 2/4), Antonio Brighi 9 (2/2, 1/1), Ezio Gallizzi 7 (2/2, 1/4), Gioele Moretti 6 (0/1, 2/5), Fabio Bugatti 6 (3/7, 0/0), Salvatore Genovese 4 (2/6, 0/2), Vladan Arnaut 2 (1/3, 0/1), Obinna Nwokoye 0 (0/1, 0/0), Rene’ maurice Ndour 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 14 – Rimbalzi: 22 5 + 17 (Simon Anumba 6) – Assist: 5 (Giulio Mascherpa, Antonio Brighi 2)

 

Area Comunicazione e Stampa

Luciana Mosconi Ancona

Alessandro Elia

 

 

 

 

Luciana Mosconi Ancona – Tigers Cesena 75-56 (21-17; 22-11; 13-9; 19-19)

Di Massimo Framboas

Pagina 1 di 1

25/10/2021

Luciana Mosconi Ancona – Tigers Cesena 75-56 (21-17; 22-11; 13-9; 19-19)

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA  

 

Sul campo del PalaRossini di Ancona va di fatto in onda una partita a senso unico. Cesena si fa piacere solamente nel primo quarto, quando sembra riuscire a tenere testa ai dorici. Come ci si attendeva alla vigilia, le difese messe in campo da coach Coen ha dato il proprio frutto. Non solo. Determinante la super prestazione a rimbalzo dei padroni di casa, bravi di fatto a togliere ogni possibilità di reazione ai bianconeri che, senza punti di riferimento in attacco, lentamente ma inesorabilmente vedono ampliarsi il divario sul tabellone fino agli oltre 20 punti. Così, più dei 56 punti subiti al termine del terzo quarto, fanno pensare i 37 appena segnati da Cesena. A 87’’ dal gong, sul 71-48, largo dunque alle seconde e terze linee fra gli applausi dei padroni di casa.

Battuta d’arresto quindi per Cesena, che non deve comunque fare drammi, soprattutto alla luce di quanto fatto in campionato fino ad oggi ed imparando, da queste sconfitte, a raccogliere quanti più spunti per continuare il lungo percorso di crescita bene instradato da coach Tassinari.

Appuntamento al Carisport domenica 31 ottobre, quando i Tigers ospiteranno Roseto e, davanti al proprio pubblico, saranno chiamati ad un pronto riscatto.

Luciana Mosconi Ancona – Tigers Cesena 75-56 (21-17; 22-11; 13-9; 19-19)

Ancona: Minoli 11, Panzini 16, Centanni 5, Zandri 2, Quarisa 10, Aguzzoli 4, Gospobinov, Cacace 15, Ponzella NE, Pozzetti 10, Anibaldi 2, Carboni NE. All.: Coen.

Tigers Cesena: Bugatti 61, Nwokoye, Anumba 11, Mascherpa 11, Moretti 6, Genovese 4, Gallizzi 7, Ndour, Brighi 8, Arnaut 2. All.: Davide Tassinari.

 

 

Massimo Framboas

UFFICIO STAMPA & COMUNICAZIONE

Per la Luciana Mosconi Ancona il duro esame chiamato Tigers Cesena

Di Alessandro Elia

Pagina 1 di 1

24/10/2021

Per la Luciana Mosconi Ancona il duro esame chiamato Tigers Cesena

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

Con gli stessi punti in classifica dopo 3 giornate, e nell’esercito di squadre in testa alla classifica, la Luciana Mosconi Ancona ospita il Tigers Cesena nella 4a giornata del Girone C di Serie B.

Al Palarossini arriva il primo vero duro test per la squadra di coach Piero Coen che vuole dare continuità alla mini serie positiva iniziata nel debutto casalingo contro Teramo e proseguita nella trasferta in casa della Sutor Montegranaro. Ma per fare tris non sarà affatto semplice. La Luciana Mosconi affronta una delle formazioni attualmente più in fiducia e che ha già fatto scalpi eccellenti in queste prime giornate di campionato. Cesena è squadra fisica e intensa, basti solo pensare che viene anch’essa da due successi consecutivi ottenuti contro il Real Sebastiani Rieti e in trasferta in casa del Faenza.

Test quindi di grande difficoltà per la Luciana Mosconi che deve risolvere qualche problema interno a prescindere dal risultato sul campo. La vittoria contro la Sutor ha detto che coach Coen ha in mano una squadra che ha molta difficoltà a segnare, prova tangibile sono i 54 punti realizzati al PalaSavelli per una media di 58,6 punti messi a segno in questi primi 120′ di gioco. Proprio su questo aspetto il coach anconetano ha lavorato in settimana ponendo particolare attenzione alla fase offensiva senza tralasciare ovviamente quella difensiva che sembra decisamente più sicura e attualmente il punto di forza della squadra. C’è ottimismo che i problemi siano risolti e lo scontro contro Cesena, che segna e subisce in media 67 punti a uscita, sarà una cartina tornasole molto importante per l’immediato futuro della squadra.

Contro i romagnoli dovrà ancora stare a guardare Yan Giombini rimasto in borghese anche contro la Sutor. Il lungo dorico ha lavorato a parte durante questa settimana cercando di recuperare dall’infortunio alla caviglia arrivato pochi giorni prima la partita di P.S.Giorgio. Il ragazzo corre con disinvoltura e l’articolazione sembra essere vicina alla normalità. Non c’è bisogno comunque di forzature ed è sconsigliata un’accelerazione del suo reintegro in squadra. Giombini sarà con ogni probabilità ancora in tribuna e nei 12 a referto troverà spazio per la prima volta dopo averlo fatto in Supercoppa il giovane 2004 Federico Ponzella.

Tutto il resto della squadra sarà al servizio di Coen compreso Simone Pozzetti che ha avvertito un dolore muscolare alla coscia ma il tutto sembra essere passato.

Appuntamento al Palarossini, domenica 24 ottobre ore 18.00.  Info biglietti qui

 

Area Comunicazione e Stampa

Luciana Mosconi Ancona

Alessandro Elia

 

Esame a Ancona per i Tigers Cesena

Di Massimo Framboas

Pagina 1 di 1

24/10/2021

Esame  a Ancona per i Tigers Cesena

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

 

Due vittorie contro Teramo e Montegranaro, un roster di assoluto livello per la categoria e coach Coen in panchina. Questo il biglietto da visita di Ancona, che attende i Tigers Cesena nel match del PalaRossini valido per la 4^ giornata di campionato. Al netto del valore degli attacchi avversari, il primo dato che balza agli occhi sono i 51 punti concessi nelle ultime due partite, mentre in attacco le punte di diamante doriche sono il pivot classe ’92 Andrea Quarisa e la guardia del ’91 Simone Centanni. Esperienza in A2 con Jesi e Verona, Quarisa guida l’attacco anconetano viaggiando di fatto in doppia cifra, con una media di 10 punti e 8 rimbalzi a partita. Giocatore iconico per la Serie B, Centanni è invece il top scorer dorico con 16,3 punti di media ed il 43% dai 6,75. La difesa cesenate dovrà poi porre tanta attenzione anche su Pozzetti, altro pivot munifico della formazione marchigiana, che ha approcciato la stagione con 8 e punti e poco meno di 8 rimbalzi ad allacciata di scarpe.

Formazione dunque di assoluto valore e da prendere con le molle per i Tigers di coach Davide Tassinari, che continuano a lavorare bene in settimana, sospinti dalla enorme fiducia derivata dalle super vittorie contro Rieti e Faenza. Vittorie che hanno lanciato il capitano bianconero Giulio Mascherpa al primo posto delle classifiche individuali del girone c per punti realizzati, media minuti e valutazione. Ma Cesena non è solamente Giulio Mascherpa. L’ottimo lavoro di coach Tassinari trova infatti riscontro nella crescita del gruppo, all’interno del quale i singoli sembrano riuscire ad esprimere al meglio le proprie doti e a fornire il proprio contributo pur mostrando ancora margini di crescita.

“Ancona è una squadra molto esperta, che ha un ottimo quintetto e che in casa sa essere molto pericolosa.” – commenta coach Davide Tassinari – “Hanno diversi giovani interessanti che si alzano dalla panchina. Sarà una partita molto difficile perché sarà molto tecnica. Dovremo essere bravissimi a dettare i ritmi giusti in partita. Siamo alla ricerca di un’altra impresa alla seconda trasferta consecutiva.”

 

Massimo Framboas - Ufficio Stampa Tigers Cesena

Commenti

PUBBLICITA'